Alain Bullo. Direzione soft for Londra Palace

image_pdfimage_print

Alain Bullo General Manager del Londra Palace Hotel. Un posto speciale con un allure tradizionale che crea un rapporto quasi familiare Ad ogni ospite cerchiamo di regalare la bellezza che più sente vicina alla sua anima.

di Antonella Iozzo

 

Alain-Bullo-Londra-Palace
Alain-Bullo-General-manager-Londra-Palace-Hotel-Venezia

Venezia – Alain Bullo general manager del Londra Palace Hotel di Venezia, distinto e discreto affascina con la parola e con senso dell’ospitalità che da sempre contraddistingue ogni Relais & Châteaux. Cordiale e disponibile, ascolta l’ospite e lo staff con il quale crea un rapporto molto aperto. Nel suo sorriso la passione per un lavoro che collima con la sua vita, naturalmente.
Il concept della sua direzione
Lavoro di squadra, armonia, ospitalità, rigore

Il valore aggiunto del Londra Palace
La location, Riva degli Schiavoni, affacciata sul Bacino e a due passi da Piazza San Marco. Il numero ridotto di camere, solo 53, che ci permette di avere un contatto privilegiato con il cliente, di essere più vicino ai suoi desideri e di soddisfare con più facilità ogni sua esigenza.

Se dico confort, senso estetico, ospitalità
Ospitalità, senza dubbio al primo posto. Per Relais & Châteaux, tutto ruota intorno al senso dell’ospitalità e noi ne siamo la piena espressione. Senso estetico e confort vanno di pari passo, premesso che l’estetica deve essere sempre al servizio della funzionalità.

L’importanza della gastronomia?
Fondamentale. A Venezia non è facile trattenere l’ospite, il potere attrattivo della città è noto, l’offerta gastronomica variegata, plurima, per ogni palato, ma il nostro Ristorante Do Leon sta riscuotendo ottimi consensi, la cucina tradizionale -creativo dello Chef Loris Indri piace, incuriosisce, stimola. Siamo soddisfatti.

Un viaggio inizia o finisce in un hotel?
L’albergo fa parte del viaggio, è un’esperienza emozionale che l’ospite vive come parte integrante del suo itinerario. È la scenografia dei suoi ricordi e ritornerà più viva che mai nei suoi racconti. È importantissimo che noi operatori riusciamo a renderla unica.

Cos’è per Lei la bellezza?
La bellezza è soggettiva. Per me è soddisfare il desiderio di bellezza di ogni cliente, che può essere una camera dalla particolare atmosfera o dalla vista suggestiva, un menu particolare. Ad ogni ospite cerchiamo di regalare la bellezza che più sente vicina alla sua anima.

Il lato più bello del suo lavoro e quello più impegnativo
Il Londra Palace è un posto speciale con un allure tradizionale che crea un rapporto quasi familiare con lo staff e di conseguenza il tutto sfocia in una cordiale e discreta empatia con l’ospite. Quello più impegnativo gestire con il giusto equilibrio nella quotidianità con il personale, rigore e disponibilità, razionalità e calore umano.

Se non avesse fatto il direttore d’albergo?
Carriera diplomatica. Vede, la fascinazione delle relazioni corre sul filo della piccole rivelazioni, sottile confine e insieme ampio orizzonte che colora i rapporti della vita.

Hotel Londra Palace
Riva Degli Schiavoni 4171, 30122 Venezia
Telefono:041 520 0533
http://www.londrapalace.com

 

di Antonella Iozzo ©Riproduzione riservata
                  (05/05/2015)

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1