Relais Borgo Santo Pietro. Tra charme e natura

image_pdfimage_print

Relais Borgo Santo Pietro, se la passione ridefinisce i sogni, quella di Claus e Jeanette Thottrup ha saputo ridare anima, fascinazione, eleganza e incredibile bellezza a questo straordinario luogo. Diadema Relais & Châteaux cede alla fascinazione poetica della sensibilità emotiva scatenata dalla natura e dalla struttura.

di Antonella Iozzo

Borgo-Santo-Pietro-Piscina
Relais Borgo-Santo-Pietro-Chiusdino, Siena

Chiusdino (SI) – Il rinascimento del lusso è un’estensione del piacere nell’infinito della natura. Relais Borgo Santo Pietro, in provincia di Siena a Chiusdino, Località Palazzetto. Unico e superlativo, intimo e raffinato come una perla incastonata nella quiete musicale del paesaggio. Intermezzo toscano pulsante di bellezza, di relax, di poetica evocazione, lontano dal ritmo frenetico e dall’ovvietà leisure vicino al cuore dell’esclusività dilagante istanti di sospensione temporale nel landscape disegnato dal respiro del vento, dal verde delle piante, dal profumo delle erbe.

Diadema Relais & Châteaux cede alla fascinazione poetica della sensibilità emotiva scatenata dalla natura e dalla struttura, una villa del XIII secolo capace di mantenere intatta la sua cadenza, risvegliata da un attento e curato restauro e design. Ogni senso ne è avvolto, è un continuo rimando emozionale e sensoriale che nasce dallo charme del Borgo Santo Pietro e culmina nel pulsare dell’ambiente naturale.

Una nuova dimensione del vivere country scoprendo i frutti della terra, l’orto e il giardino delle erbe, ma anche uova e miele, grazie alle galline e alle api, sono, infatti, il punto di partenza per lo chef Andrea Mattei che interpreta la meraviglia della natura e ne esalta ogni sfumatura con inventiva e sapienza.

Borgo Santo Pietro© Andrea Jones/Garden Exposures Photo LibraryVera e propria farm dove c’è posto anche per pavoni, anitre e deliziosi pesci che navigano placidamente nei laghetti. La villa ha la virtù di risplendere all’interno di un parco che ridona linfa al nostro mood. Un parco che si apre come un collage con 250.000 piante, ogni angolo un soffio di paradiso, è come se intraprendessimo un viaggio in tutte le declinazioni del verde e ad ogni passo scoprissimo, gli equilibri naturali di un roseto, le variazioni su tema di splendide composizioni floreali, le mille e una fragranza delle erbe. Su tutto la musicalità dell’acqua, lo zampillare delle fontane, la sinfonia liquida della piscina riscaldata che danza sotto i nostri occhi. È un lento movimento che sospinge il desiderio e culla la nostra anima. Scenario perfetto per assaporate un cocktail rinfrescante al bar della piscina o in uno dei tanti invitanti salotti a lume di candela o ancora languidamente adagiati su chaises lounges. Mentre ci inoltriamo in questo dolce inaugurare, il dedalo dei pensieri incontra la linearità dell’armonia e ogni cosa appare immersa in una luce propria, capace di rivelare il nostro volto all’improvviso così vicino eppure così irraggiungibile nella magia dell’orizzonte.

Benessere che sboccia dall’interno
Borgo Santo Pietro © Andrea Jones/Garden Exposures Photo LibraryBenessere che sboccia dall’interno grazie alla beauty essence che fluisce magicamente dalle passeggiate e dal concept SPA di Borgo Santo Pietro. Sita dove una volta sorgeva il panificio del Borgo, il centro benessere utilizza prodotti di Farmaceutica di Santa Maria Novella, una delle più antiche farmacie del mondo. Tendenza au naturel, con trattamenti viso e terapie con pietre calde per l’aromaterapia e trattamenti dedicati che sembrano nascere dall’aria grazie ai lettini massaggio immersi nel verde della terrazza, ideali nella bella stagione per assaporare l’abbandono della mente scivolando sotto una nuvola di piacere. All’interno, invece, la Spa è una dimora dove l’estetica veste ogni angolo e dove il camino centrale rilascia atmosfera coadiuvante il senso del rilassamento.

L’autenticità del luogo, l’eleganza mai ostentata, l’ineguagliata attenzione a ogni dettaglio e l’eccellenza del servizio sono il sottofondo musicale del senso del lusso che Borgo Santo Pietro modula in pagine musicali a misura di ogni ospite. Cinque stelle da vivere, custodendone ogni attimo come riflessi indimenticabili di un’esperienza sublime che vibra sotto pelle di bellezza e sentimento. L’ospitalità ridefinisce i nostri desideri non solo rendendoli possibili ma rivestendoli di fascino e poesia, di raffinatezza e un pizzico di fantasia, quanto basta per vivere nell’alba di una favola.

Bien vivre e savoir faire
Borgo Santo Pietro © Andrea Jones/Garden Exposures Photo LibrarySe la passione ridefinisce i sogni, quella di Claus e Jeanette Thottrup ha saputo ridare anima, fascinazione, eleganza e incredibile bellezza a questo straordinario luogo. Un percorso iniziato nel 2001 quando era solo un rudere, lentamente con molto impegno, gusto, conversazioni con la sensibilità emotiva per carpire il mistero che suggella lo spirito della struttura e del paesaggio, intorno hanno saputo coniugare modernità e tradizione, classe e stile per la gioia dell’sopite. È una creatura viva e pulsante, il piacere del bien vivre e il savoir faire dei proprietari e dell’accoglienza. Tutto questo grazie anche, se non soprattutto,  alla perfetta integrazione con le risorse umane del posto, una perfetta integrazione di energie creative tra artigiani locali ed esperti internazionali.  Claus e Jeanette Thottrup sono entrati in empatia con luogo, l’architettura è diventata creazione, il design, gli arredi, flettono la melodia della qualità e del comfort facendo cadere le barriere tra conscio ed inconscio per sentirei come a casa, lontano da casa. Un turbinio di sentimenti sapientemente orchestrati nella poesia dell’anima, un tessuto emozionale che risveglia lo splendore sopito nel tempo fino a condurci alle antiche origini quando il Borgo era rifugio per i pellegrini della Via Francigena.

Borgo-Santo-Pietro-Ulivo-SuiteCon più di 20 ettari Borgo Santo Pietro si distende nella memoria e nel richiamo della natura. Per Claus e Jeanette Thottrup i primi sette anni di restauro si sono conclusi con otto camere nella Villa di cui 3 Deluxe e 5 Suite, tra cui i 100 metri quadri della Gran Suite Santo Pietro, letteralmente affacciata su Valle Serena. Fantastica visione edificata dal profumo di rose che giunge dal balcone. Un buongiorno da favola dopo un sontuoso riposo nel letto a baldacchino e nella magnificenza barocca. Anche la stanza da bagno no ha uguali con un enorme vasca, due lavabi a colonna e una doccia separata in stile romano. Tutte le camere sono sapientemente arredati seguendo un corrispondenza tematica tra lo stile toscano e stile impero, ma sempre con un tocco personale, molto morbido e intimo. Nel copro centrale della Villa troviamo il salone della musica, classicità formale che evoca atmosfera con un rimando al pianoforte che diventa protagonista ogni sabato sera. Al piano superiore una sala lettura con libri antichi e moderni che l’ospite può portare con sé, un souvenir, ed è come se le sensazioni e le emozioni potessero essere tramandate esaltando il ricordo.  Lavori in progress che proseguono nel 2010 con la fontana centrale, sontuosa e vitale libra la sua loquace musica seducendo l’orecchio e invitandoci a sostare nei vari giardini, nel frattempo modernamente arredati.

Come un dipinto in divenire
alan 7258Come un dipinto in divenire, Borgo Santo Pietro, pennellata dopo pennellata raggiunge la perfezione con gioielli carichi di charme. Sono le tre camere giardino, La Mora, L’Ulivo e Il Melograno, alle quali si aggiunge la Casa Unicorno con un giardino privato. Un dimora molto discreta che induce al viaggio sensoriale. Un omaggio al romanzo di T. Hardie, “La casa del vento”, è come se il Borgo fosse il cuore del racconto che ci conduce nell’avvolgente atmosfera setosa della dimora. Il design punteggia riverberi e ombre. Una romantica intensa sensazione che catalizza il tempo e insieme il nostro occhio, drappeggi, tessuti di classe, lampadari come lapislazzuli che illuminano la nostra immaginazione è una effluvio di tensioni emotive che s’increspano e si distendono come onde del mare dentro di noi, e poi rinascono nella vasca da bagno opulenta o nel giardino privato, una volta che porte francesi si spalancano sulla meraviglia. Charme, eleganza e moderna estensione del comfort con soluzioni di tendenza. In ogni camera un tablet ed un cordless che l’ospite potrà portare con sé in ogni angolo del Borgo per ogni esigenza o desiderio. Un semplice … touch è il personale soddisfarà ogni desiderio.

Sul lato opposto del lungo viale di cipressi tre suite, sempre con giardino privato, Rosmarino, Basilico e Maggiorana. Camere e Suite indossano l’eleganza, il culto del bello, il sentimento dell’estetica con lussureggianti lampadari di cristallo, pezzi d’antiquariato, opere d’arte, effetti trompe l’oeil che si fondono con intarsi dalle tonalità calde, mentre soffitti con travi in ​​legno, camini in pietra e pavimenti in legno accentuano il contrappunto sonoro.

Orizzonti di sapori
Borgo-Santo-Pietro-Trhee-House-LoungeLe esperienze enogastronomiche al Borgo Santo Pietro, sono uniche e diverse. Orizzonti di sapori che coinvolgono corpo e spirito ad iniziare dal Chef’s Table una speciale zona privee che permette di osservare il personale di cucina mentre lavora, una vera e propria interazione attraverso profumi e odori che si completa con la scelta del menu costruito ad hoc dall’ospite e dallo chef.

Decisamente suggestiva la Grotta Dining Experience: un tavolo a lume di candela per 2-4 persone nella zona circostante la piscina. Intimità, cameriere personale, vista sul parco e le colline della Valle Serena e un menù degustazione che sorprenderà ogni palato. È l’illusione di un sogno che prende forma, vita, amore e ci regala il momento perfetto, scolpendolo nel ricordo.

Il mondo materico dei sensi si ritrova al Tree House Bar & Brasserie, aperto tutto il giorno. Naturalmente elegante all’aperto, dove è possibile cenare su grandi e comodi divani e chaises lounges. Coinvolgente e semplicemente di classe nella Tree House con un fascinoso camino, poltrone in pelle consumata che invitato al relax, tetto a volta con travi a vista, ed una veduta panoramica a180˚. Il lunedì è il giorno dedicato al Farmer’s Market, mercato del Borgo che offre la possibilità di scegliere le carni fresche,i  formaggi, le verdure di stagione e pesce appena pescato, per poi averli cotti o preparati sul posto. Ottimo e di facile appeal il Buffet “gastronomia”, che offre antipasti, salumi formaggi e primi piatti, il tutto utilizzando ingredienti locali. Naturale, a Borgo Santo Pietro, fa rima con speciale.

A contatto con la natura
Detail of Garden Suite at Relais Borgo Santo Pietro,Loc.Palazzetto,ChiusdinoBorgo Santo Pietro propone ai suoi ospiti molte attività che stimolano il piacere di vivere a contatto con al natura e la bellezza. Sono momenti in sintonia con noi stessi e ciò che ci circonda come le Composizioni Floreali che possiamo creare con l’aiuto della fiorista. Nella sua capanna proprio in mezzo al giardino custodisce i segreti per orchestrazioni floreali vivaci quanto sobrie da vivere poi nelle nostre camere.

Sinergie di talenti che culminano con l’artista del mese. Ogni mese, infatti il Borgo invita un artista a soggiornare e lavorare sul posto coinvolgendo gli ospiti in piacevoli conversazioni, ma possono anche divenire protagoniste delle creazioni artistiche o prendere lezioni nella Casa d’Artista. I ritmi assumono altre proporzioni e le prospettive del soggiorno si dilatano verso sfondi mutevoli all’orizzonte. È un creare per sognare è un sognare per creare i nuovi colori della vita.

The Spa at Relais&Chateaux Borgo Santo Pietro,Località Palazzetto, ChiusdinoIn un gioco di contrati cromatici sotto il cielo di Borgo Santo Pietro,  i giardini rilascino tutta la loro espressività e diventano luogo sublime per un pic-nic gourmet. Il personale allestirà la scena con ogni dettaglio e comfort ad iniziare da una coperta per proseguire con il cesto colmo di deliziosi manicaretti.

E se il brivido dell’avventura è nelle nostre corde il Relais mette a disposizione scooter o mountain bike e naturalmente cestino da asporto per una “Colazione sull’Erba” degna di Manet.

Borgo Santo Pietro, spettacolo di eterna bellezza che il cielo infonde nel nostro animo e ciò che proviamo è una profonda tensione tra sgomento e felicità, tra stupore ed emozione forgiata in un istante eterno.

Borgo Santo Pietro
Loc. Palazzetto 53012 Chiusdino (SI)
Tel: +39 0577 75 1222 Fax: +39 0577 75 29 43
http://www.borgosantopietro.com/it/

 

di Antonella Iozzo ©Riproduzione riservata
                  (05/05/2015)

 

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1