Banfi sigla accordo distribuzione in UK con Louis Latour Agencies

image_pdfimage_print

Banfi ha siglato l’accordo per la distribuzione in esclusiva dei suoi vini nel Regno Unito con Louis Latour Agencies.  Il contratto sarà effettivo dal 3 aprile 2018 e riguarderà l’intero portfolio dell’azienda, sia per l’on-trade che l’off-trade.

Redazione

Louis Latour Agencies è stata fondata nel 1990 ed è la agenzia britannica della storica casa vinicola della Borgogna Maison Louis Latour. Opera in tutto il Regno Unito e copre l’on-trade e l’off-trade. Loius Latour Agencies rappresenta una prestigiosa gamma di dodici produttori di vino e cognac, tutti di proprietà di famiglie, tra le quali Champagne Gosset, Seresin Estate, Viu Manent e WakefieldWines.  Banfi è il primo produttore italiano di vino a far parte del portfolio di Louis Latour Agencies.

Cristina Mariani-May, proprietaria di Banfi dichiara “Siamo molto contenti di iniziare questa collaborazione nel Regno Unito con Louis Latour Agencies, che fa parte di una delle più storiche ed affascinanti aziende familiari di tutto il mondo. Crediamo fortemente nelle aziende a conduzione familiare, proprio come lo sono Banfi e Louis Latour. Sono certa che questa collaborazione produrrà, anche in un mercato difficile come il Regno Unito, un lavoro straordinario”.

Will Oatley, Direttore Generale di Louis Latour Agencies afferma “Banfi rappresenta l’alta qualità tipica di tutte le altre nostre distribuzioni, per questo si inserirà perfettamente nel portafoglio esistente, completandolo. Banfi rappresenta anche una pietra miliare significativa, essendo la prima cantina ad unirsi a noi al di fuori della Francia”.

Banfi, conosciuta in tutto il mondo per il suo Brunello, è di proprietà della famiglia Mariani, che nel 1978 ha fondato Castello Banfi a Montalcino, assemblando una proprietà di 2830 ha. per la produzione di vini di qualità, legando indissolubilmente Banfi a questo territorio e al suo sviluppo. Circa un terzo della tenuta è coltivato a vigneto specializzato, mentre il resto è occupato da boschi, olivi, susini e altre coltivazioni. Agli stessi anni risale l’acquisto della storica cantina Bruzzone, oggi Banfi Piemonte, che rappresenta la perfetta unione tra la secolare tradizione spumantistica piemontese, e l’esperienza enologica maturata in Toscana. L’amore per la Toscana ha recentemente avvicinato Banfi a nuovi territori, tra i più vocati della regione: Bolgheri, Maremma, Chianti e Chianti Classico.

 

Redazione
(21/03/2018)

 

 

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1