Giardino Vescovile di Bressanone, Soliman incontra l’arte

image_pdfimage_print

Giardino Vescovile di Bressanone: Soliman incontra l’arte. La Bressanone Turismo presenta il nuovo concetto per l’apertura estiva. Oltre al Labirinto di Canapa, ai visitatori sarà offerto un ricco programma di contorno.

Redazione

Dopo i 22.000 visitatori della scorsa estate, il Giardino Vescovile apre quest’anno nuovamente le sue porte a residenti e visitatori secondo il motto “Soliman nel Labirinto di Canapa”. Dal 1° luglio all’8 ottobre l’elefante “brissinese” Soliman torna nel Giardino Vescovile e invita tutti i visitatori ad intrattenersi piacevolmente.

“Il concetto attuale è stato elaborato e concretizzato da un team creativo. Il viaggio dell’elefante è stato reinterpretato dalla scrittrice brissinese Kathrin Gschleier e grazie al team grafico “Frei&Zeit” così come all’artista Erna Valentini, la storia è ora contenuta in una piccola guida così come viene raccontata presso le varie tappe all’interno del Labirinto – spiega il direttore Werner Zanotti”.

Oltre al Labirinto di Canapa, ai visitatori sarà offerto un ricco programma di contorno, dal corso di cucina alla degustazione di piatti a base di canapa, dal giorno di mercato alle visite guidate per le scuole nell’areale del Giardino Vescovile.

“Disegnare il giardino è stata una grande sfida, perché quest’anno il labirinto non offre solo molte sorprese ma ospita in una parte anche una mostra d’arte organizzata in collaborazione con il Forte di Fortezza e l’artista Hartwig Thaler. Tutto questo, il disegno del giardino ma anche ogni intervento, è stato possibile grazie alla grande collaborazione con il team di Ecopassion, di Maschinenring, del cantiere comunale, delle ditte Archplay, Brugger Holzbau, Krapfbau, della Giardineria Reifer, di Elektro Huber, Ellecosta Metall, Serima, e della ditta Juma – sottolinea la responsabile del progetto Lidia Prader”.

Arte nel Labirinto dell’Elefante
“Siamo molto lieti che il Giardino Vescovile apra in modo temporaneo anche quest’anno e possa offrire ai residenti e agli ospiti un programma elaborato da un team di professionisti esperti. Insieme al Forte di Fortezza si è poi riusciti a portare nel centro storico un’ulteriore e interessante offerta culturale – afferma il sindaco di Bressanone, Peter Brunner”.

Nella cornice unica del Giardino Vescovile, all’interno del labirinto di canapa, si può visitare parte della mostra “50x50x50 – Alla conquista di nuovi territori”, in collaborazione con il Forte di Fortezza. In mostra numerose opere di artisti altoatesini contemporanei. La mostra apre sabato 10 giugno nel Giardino Vescovile alle ore 14.

Prezzi
“Il prezzo è stato fissato anche quest’anno pensando alle famiglie e ai bambini – dichiara Markus Huber, presidente della Bressanone Turismo”. Così, un biglietto di ingresso per il Giardino Vescovile e per la mostra d’arte costa 7 euro per gli adulti, 3,50 per i bambini e 15 euro per le famiglie. I bambini sotto i 6 anni non pagano. La novità di quest’anno è la Summer Card, già molto ben accolta dai cittadini di Bressanone, che è disponibile fino all’11 giugno. La carta include, tra l’altro, un ingresso nel Giardino Vescovile. Il biglietto combinato per il Giardino e il Museo del Palazzo Vescovile costa 11 euro.

Un’estate all’insegna del divertimento e dell’arte attende tutti coloro che visiteranno il Giardino Vescovile. Dal 1° luglio all’8 ottobre ed è aperto tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 20.

Maggiori informazioni sul sito www.brixen.org/elefanten-labyrinth

 

Redazione
(09/06/2017)

 

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1