Brut Nature 2011. Lo spirito di una nuova era, Cantina Kaltern

image_pdfimage_print

Brut Nature 2011. Presentato a Vinitaly 2011 il metodo classico che rilancia la vocazione per lo spumante delle colline adagiate intorno al Lago di Caldaro e segna l’inizio della nuova Cantina Kaltern.

di Antonella Iozzo

Caldaro (BZ) – Fusion d’intenti e di talenti per una realtà che guarda al futuro nella consapevolezza della qualità, la nuova Cantina Kaltern, nata dalla fusione tra cantine “Erste+Neue” e “Cantina Kaltern.

Se l’Alto Adige è icona di qualità, i suoi produttori sono simbolo di una realtà che sviluppa progetti a lungo termine per un’ eccellenza che ridefinisce le rotte internazionali del dinamismo economico, sociale e produttivo. Dai vigneti al consumatore l’intreccio di tradizione e innovazione diventa performance vocata che la Cantina Kaltern ha fatto propria.

Rispetto per il territorio, sostenibilità, lungimiranza e alta qualità, sempre. Trait d’union e obiettivi di uomini che hanno deciso di unire e condividere competenze e professionalità per dare vita ad un presente proteso nell’evoluzione Cantina Kaltern.   

Incipit che porta Gerhard Sanin, responsabile della produzione viticola alla Cantina Kaltern ed ex enologo della Erste+Neue e Andrea Moser, dal 2014 a Kaltern ed enologo della nuova cantina, ad una sinergica confluenza d’idee edificatesi in una realtà enoica dal forte potenziale ed il suo primo progetto, il Brut Natura 2011 ne è l’emblema.

Il nuovo progetto della Cantina Kaltern assume i colori, le sfumature e di un perlage elegante ed emozionale che rilancia la vocazione per lo spumante delle colline adagiate intorno al Lago di Caldaro.

A Vinitaly 2017, il Brut Nature 2011 entra in scena.  Le uve Chardonnay, cresciute a Castelvecchio – la frazione più alta del comune di Kaltern situata a 612 m di quota, sono state la fonte d’ispirazione per Gerhard Sanin. Vigneti che si sono animati nella sua mente prima ancora di divenire essenza, nettare, dopo 48 mesi di maturazione sui lieviti.

Brut Nature 2011. Intuizioni che il tempo e la natura hanno reso massima espressione qualitativa come conferma Gerhard Sanin, “il vino base scelto per la prima edizione di questo spumante è ottenuto dalla vendemmia del 2011, un’annata intensa ed equilibrata che, grazie alla qualità eccellente delle sue uve, ci ha indotti ad avviare il progetto di uno spumante.” Percorso sul quale s’innesta la professionalità di Andrea Moser che si è occupato della sboccatura e deciso di presentare lo spumante in versione brut nature.

Performance a due voci e un solo cuore quello della passione per un vino spumante che suggella il terroir alla lungimiranza di menti aperte e in armonia con il respiro della natura come ci spiega lo stesso Moser “…il nostro spumante è il risultato di una simbiosi perfetta fra uomo, clima e terroir. Uno “champenois” in cui la natura può esprimere liberamente il meglio di sé, e che con ogni sorso regala un assaggio del paesaggio di Kaltern e della gioia di vivere ispirata dal suo lago.”

Valori condivisi nell’autenticità del Brut Nature 2011, lo spirito di una nuova era Cantina Kalter.

KELLEREI KALTERN
Kellereistraße 12
I-39052 Kaltern, Südtirol
Tel. +39 0471 963 149
Fax +39 0471 964 454
www.kellereikaltern.com

 

di Antonella Iozzo ©Riproduzione riservata
                  (04/05/2017)

 

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1