Cascina Bruciata la storia nel futuro della Famiglia Abbona

image_pdfimage_print

Cascina Bruciata il nuovo acquisto delle Cantine dei Marchesi di Barolo raccontato da una piacevole conversazione- degustazione per Vinitaly and the city a Piazza dei Signori.

di Antonella Iozzo

Verona – Evolution concept nella tradizione qualitativa e storica delle Cantine dei Marchesi di Barolo che acquistano Cascina Bruciata, 8 ettari nel Cru di Rio Sordo di Barbaresco, tra Nebbiolo, Dolcetto, Barbera e Freisa.

Marketing emozionale che nasce nel cuore di Barolo e punta dritto al cuore del consumatore con vini superiori capaci di raccontare il territorio, il gesto, la storia.

Nella splendida cornice di Piazza dei Signori a Verona, nel contest di Vinitaly and the city, la degustazione di 6 etichette  Cascina Bruciata.

Una piacevole conversazione nell’universo delle Cantine dei Marchesi di Barolo, focus Cascina Bruciata.  È come se una storia di famiglia fosse dipinta dalle cadenze del vino. Dalla vigna al consumatore, ogni aspetto diventa sfumature di vissuto dal quale il futuro prende forma. Un reale contemporaneo che si anima nella passione della famiglia Abbona ad iniziare da Ernesto Abbona dalla moglie Anna e dai figli Davide e Valentina Abbona, responsabile marketing della Marchesi di Barolo.

La degustazione con il sommelier Marcello Milo, ci conduce attraverso le parole di Ernesto e di Valentina Abbona fin dentro le fibre di Cascina Bruciata, certificata biologica dal 2015, un passo importante che esprime la precisa filosofia Abbona, una viticoltura sempre più attenta e sostenibile.

Un mix di fattori quali la composizione del suolo e il microclima, rendono questo particolare luogo eccellente per la vinificazione in purezza.

Il sommelier Marcelo Milo e il trait d’union fra i degustatori e il calice ed è subito esperienza multisensoriale.

Il primo vino a sedurre i sensi è il Cascina Bruciata, Dolcetto d’Alba Doc Rian 2015. Un’intensa complessità rivela sentori fruttati e floreali. Una poesia in purezza la cui acidità e grado tannico lo rendono morbido e piacevole, fresco e persistente.

Vinitaly and the city rivela le sue perle come la degustazione sulle etichette di Cascina Bruciata, un viaggio che prosegue con il Barbera d’Alba Doc 2015, una vivacità esuberante elegantemente moderata ci regala un vino giovane e speziato che naviga verso una fragranza che ci ricorda una passeggiata nel bosco.

È tempo di grandi emozioni e Cascina Bruciata – Langhe Nebbiolo Doc Usignolo 2015, un nebbiolo di assoluta piacevolezza, che non impegna per complessità, ma suggella il gusto con autentica profondità. Note balsamiche richiamano le caratteristiche del Cru, si distingue per quella sua verve elegante e persistente un cantico da … usignolo.

Cascina Bruciata – Barbaresco Docg 2013, la passione indossa il carattere. Barbaresco, assieme al Barolo, rappresenta la massima espressione enologica del vitigno Nebbiolo. E in questo caso giunge al palato con calore. Un velluto sonoro che srotola sapidità e acidità, quasi un controcanto alle sensazioni retroattive sempre presenti che raggiungono la massima armonia.

La vera eleganza non passa mai di moda e la discrezione è un tratto distintivo che fa la differenza. Caratteristiche che ritroviamo nella Famiglia Abbona e che immancabilmente rinascono nei loro vini. Basta avvicinare il naso al calice! Cascina Bruciata – Barbaresco Rio Sordo Riserva Docg 2011. Grande personalità e un background aromatico sottolineano un sorso articolato, profondo e ricco, che sembra non finire mai. Una trama superlativa intessuta da note speziate, fruttate e un sottofondo di fine mineralità.

Flutti di Cascina Bruciata – Barolo Cannubi Muscatel Docg 2012 come nastri di luce avvolgenti suggellano il finale.

Grande personalità e un’ampia curva seduttiva che rilascia con estremo tatto note di frutta rossa matura, ciliegia e prugna, e poi sentori speziati che titillano il palato. La sua freschezza sorprendente e al contempo riaccende la passione conducendola verso una fitta trama tannica che evoca forza ed eleganza, in perfetto equilibrio.

Cascina Bruciata il desiderio del nebbiolo di vivere la sua vera natura sotto il segno delle Cantine dei Marchesi di Barolo.

Cantine Marchesi di Barolo
Via Alba, 12 – 12060 Barolo (CN) – ITALY
Telefono: +39 0173 56.44.00  – Fax: +39 0173 56.44.44
http://www.marchesibarolo.com

 

di Antonella Iozzo ©Riproduzione riservata
                  (10/05/2017)

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1