Hospitality VIP by La Collina dei Ciliegi. Experience exclusive at San Siro

image_pdfimage_print

VIP Corporate Hospitality signature La Collina dei Ciliegi, AC Milan, FC Internazionale. Relazioni, cultura, inspiration style, è il fascino dell’esclusività, oltre lo sport, il piacere di viverlo nell’urban vision wine e food.

di Antonella Iozzo

Milano – The charming and the style La Collina dei Ciliegi for a San Siro Food & Wine Experience exclusive. Concept of VIP Corporate Hospitality, signature La Collina dei Ciliegi, AC Milan, FC Internazionale. Un sogno che prende forma, un capolavoro di art-hospitality, condiviso da personaggi icona divenuti ambasciatori del progetto, ovvero Giuseppe Baresi -FC Internazionale e Daniele Massaro – AC Milan. Sinergie di talenti che si amplificano con gli chefs stellati Enrico Bartolini e Davide Oldani.

L’evoluzione di un percorso nato con la “SkyLounge VIP” allo stadio Giuseppe Meazza – San Siro, raggiunge un nuovo livello di lusso, l’unicità nel segno distinto della top-class.

Il diletto del vivere come cultura di un piacere profondo assume diverse sfumature.
Declinazioni di un lifestyle che la Food & Wine Experience by La Collina dei Ciliegi, sviluppa nelle dinamiche di una progettualità che si concretizza con la creazione di un’intera area VIP localizzata nella zona sud-ovest del primo anello rosso di San Siro, “l’Enoteca”, “il Bistrot”, “il Ristorante”.
E’ la Food & Wine Experience, un luogo dove il lusso è sempre personale e il tempo la sua dimensione glamour più naturale.

Lo spazio si sviluppa seguendo la curva armonica dello Stadio San siro, un abbraccio avvolgente che indossa l’eleganza essenziale di un design moderno e funzionale, orchestrato dalla luce con vista su uno dei palcoscenici più conosciuti al mondo dove il gioco diventa spettacolo e lo spettacolo icona. Le ampie vetrate, infatti non solo filtrano la luminosità ma sono il focus, l’elemento chiave per un colpo d’occhio che genera emozioni in sintonia con i calici La Collina dei Ciliegi.

Degustazione che può iniziare nell’Enoteca. È il tempio easy e fashion dei vini pluripremiati de La Collina dei Ciliegi, assaggiarli è un piacere al quale non si può rinunciare, assaggiarli in abbinamento a prodotti di altissima qualità come salumi, formaggi e pane artigianale, è un’esperienza di gusto che incontra la convivialità.

Emozioni che diventano rapsodia di bollicine con il Brut per poi modulare improvvisazioni sonore nella freschezza del Lugana e nella fragranza del Garganega. Ma se le passioni del calcio e della vita si srotolano come un tappeto di velluto i rossi intensi e decisi come il Corvina, il Valpolicella Ripasso, il Valpolicella Ripasso Superiore, sono perfetti. Sublime tensione espressiva che raggiunge il massimo con l’Amarone e le sue “verticali”.

Una qualità apprezzata e riconosciuta in tutto il mondo, i 170 riconoscimenti internazionali parlano da soli. Una qualità che nasce dalla passione e dall’imprinting di Massimo Gianolli, nobiltà d’animo e carattere in ogni gesto, in ogni etichetta, in ogni sorso.

Food and Wine Experience, dove l’ospitalità si unisce alla passione per la qualità, solo così la dinamicità di menti lungimirante può creare luoghi icona per simbolici istituzioni della cultura sportiva. Il viaggio prosegue con il Bistrot affidato alla sapiente regia culinaria degli Chef stellati e, naturalmente tifosi, Enrico Bartolini ( AC Milan) e Davide Oldani (FC Internazionale). Prelibati manicaretti, capaci di deliziare tutti i sensi in un’ambiente informale e trend dove il sorriso è il valore aggiunto e il cibo, nella sua espressione migliore, veicola e favorisce la comunicazione, il dialogo, l’incontro. Together, just feeling, just meet with l’altra parte di noi.

Vivere una Food and Wine Experience significa vivere nuove sensazioni, tra ospitalità, esclusività, alta qualità dei servizi coniugati in modo perfetto. E i piaceri della tavola diventano evocazione in sintonia con le emozioni suscitate dal grande calcio al VIP Club Meazza, Il Ristorante di San Siro. Servizio placè raffinato traslato in garbo e cortesia dal servizio, in perfetto accordo con i menu firmati dagli chefs stellati Enrico Bartolini e Davide Oldani. È come se all’improvviso Bartolini o Oldani divenissero creatori dei nostri ricordi sospesi nel campo di calcio. Creazioni capaci di nutrire l’anima e conferire al momento il sapore unico di un esperienza che supera i confini e diventa celebrazione dei molteplici aspetti culturali. Quasi un approccio diplomatico al piacere del convivio e del condividere passioni e interessi nel prestigio di un luogo senza uguali.

Se la visuale unica del campo soddisfa appieno l’occhio, i piatti signature dei chefs premiano il gusto. Un assaggio virtuale? Il “Risotto alle rape rosse e gorgonzola” di Bartolini, o le culinarie impressioni di saggezza creativa come la “Crema di Zucca, nocciole, gambero Viola”, mirabile la croccantezza e il sapore intenso della nocciole. Per non parlare della profondità suadente del dessert “Spuma di cioccolato soffice, Fichi, The Macha”, equilibrio e teneri contrasti.  Oldani risponde con altrettanta eccellenza. L’estro, l’esperienza, la tecnica di grandi maestri dell’arte culinaria scendono in campo, ogni piatto un goal che premia la ricerca, l’impegno, la passione. Trait d’union di due Chefs, Bartolini e Oldani, che immancabilmente rendono ogni assaggio memorabile esperienza, nello spettacolo del calcio.

Relazioni, cultura, inspiration style, è il fascino dell’esclusività, oltre lo sport, il piacere di viverlo nell’urban vision wine e food.  Se una location identifica una passione, una Food and Wine Experience by La Collina dei Ciliegi cesella tutta la gamma dei valori che identificano l’evoluzione di un idea nella sua realizzazione in massima espressione di eccellenza people and event on the stage, San Siro stadio, of course.

La Collina dei Ciliegi 
via G. Stephenson 43/a – 20157 Milano
Tel +39 344 0833903 Fax +39 015 2520605
http://www.lacollinadeiciliegi.it/

 

di Antonella Iozzo ©Riproduzione riservata
                  (23/08/2017)

 

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1