Quintessenz, la nuova linea della Kellerei Kaltern. Attitude quality

image_pdfimage_print

Quintessenz a tribute to quality che racconta attraverso l’essenza che fluttua nei calici la tradizione di un futuro che quotidianamente anima la Kellerei Kaltern.

di Antonella Iozzo

Caldaro (BZ) – Quintessenz, la nuova linea della Kellerei Kaltern. Quando una degustazione rivela l’anima della cantina, la passione e la professionalità dell’enologo e di tutte le persone coinvolte, appare evidente che i vini ne sono il simbolo, e quelli della Kellerei Kaltern esprimono cultura enoica capace di promuovere il territorio e amplificare il concept qualitativo raggiungendo un parterre internazionale.

Memoria, storia, futuro, innovazione. Linee guida di uno sviluppo che integra la tradizione all’evoluzione senza dimenticare il rispetto per il territorio e quindi soluzioni e approcci organici.

L’istinto a migliorarsi, a crescere, a raggiungere e mantenere l’alta qualità è una mission per la Kellerei Kaltern che sviluppa nuove strategie partendo dal terroir.

Fusion d’intenti fra i soci, performance di idee e di stimoli tra l’agronomo Gerhard Sanin e l’enologo Andrea Moser che si concretizzano in una nuova linea Quintessenz. Cinque grandi vini ognuno con la propria personalità ma un tratto univoco l’eleganza, la pulizia quasi cartesiana di uno stile essenziale e limpido, trasparente.

Quintessenz, ogni senso è coinvolto in un viaggio verso l’esplorazione di un luogo nell’infinito di un calice.

Se l’estetica gratifica la vista il design inspira un packaging che esprime concept e impatto visivo. Nero come una silhouette raffinatissima, oro come preziosa tradizione, origine, identità che svetta verso l’orografia della perfezione.

Linee nette, stilizzate a ricordare il paesaggio circostante con le cime del Passo Mendola, lo stemma impresso, oltre che sull’etichetta anche sul vetro della bottiglia, come storia che trionfa nel presente di un futuro che avanza.

Ricerca, studio, impegno e quel senso di continuità con il vissuto di una Cantina che diviene inspirazione, anello di congiunzione, progettualità che valorizza la rinascita e ne flette le dinamiche favorendo la simbiosi tra le diverse esperienze ed agevolando la sperimentazione di nuove combinazioni di saperi e tecnologie, per migliorare una realtà di eccellenza quale la Kellerei Kaltern.

Le forme del vino si aprono al mondo dei sensi ed una poetica sensazione danza fra caratteristiche organolettiche e rimandi al terroir volteggiando come un sogno in un calice.

Con il Quintessenz Pinot Bianco 2016 è come se un inno alla vita componesse un mosaico di sfumature nel fascino discreto della sintesi. Aroma di mela, sensazioni di nocciola e di foglie verdi si amalgamano e si susseguono in un equilibrio fine e piacevole. La sua eleganza è eterea ma allo stesso tempo il suo carattere s’imprime con essenzialità e musicalità, carattere dato anche dalla maturazione per dieci mesi in botti grandi di rovere con Batonnage.

Quintessenz, il vino in un accordo di vita che intreccia i quattro elementi quali: terra, luce, aria fuoco, con l’energia del sole. Un universo dove confluiscono le essenze primordiali e da dove scaturisce il sentimento dell’uomo fattosi gesto, interpretazione e fluida essenza tra i piaceri intellettivi e sensoriali.

Interazioni di senso che svettano verso Quintessenz Sauvignon 2016, aromi intensi ed inconfondibili, eleganza setosa, freschezza, acidità e morbidezza. Una preziosità minerale che si rinnova ad ogni assaggio. 

Attitude Quintessenz kaltersee, per un vino rosso easy, fashion e soavemente elegante e delicato. Oltre la tradizione, l’identità di un terroir che coincide con il gesto del vignaiolo e della Kellerei Kaltern. Radiosità che permea il rosso brillante del calice in una texture rotonda, morbida, fresca. È un piccolo autoritratto che rilascia tutta la magia del lago di Caldaro.

Quando il rosso si fa più seducente e marcato, il momento rivela Quintessenz Cabernet Sauvignon Riserva 2015. Scorci che evocano un sottofondo musicale con i tannini che avvolgono il palato con note decise e profonde per poi intraprendere un Largo che ne dilata il respiro. Espressività speziata che lascia intendere che il tempo è il suo miglior alleato, una quiete musicale capace di raccontare il vissuto di un vino e del suo produttore.

La nuova fragranza dei vini dolci è un essenza di dolce naufrar nell’infinto della natura. Quintessenz Passito 2014. Appassimento su paglia e carezzevole impressione di sospensione temporale. Riflessi ambrati, frutta esotica e una corposità saten che arriva dritta al cuore della seduzione organolettica.

Quintessenz, the spirit of projetct ridefinisce la nuova linea della Kellerei Kaltern. Linearità, eleganza, identità, a tribute to quality che racconta attraverso l’essenza che fluttua nei calici la tradizione di un futuro che quotidianamente anima la Kellerei Kaltern.

KELLEREI KALTERN
Kellereistraße 12
I-39052 Kaltern, Südtirol
Tel. +39 0471 963 149 – Fax +39 0471 964 454
www.kellereikaltern.com

 

di Antonella Iozzo ©Riproduzione riservata
                  (19/11/2017)

 

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1