Ristorante La Loggia, Hotel Villa Michelangelo fil rouge con la tradizione

image_pdfimage_print

Ristorante La Loggia, la cucina italiana dalla tradizione al contemporaneo in un viaggio nel gusto tra il fascino di Villa Michelangelo Starhotels Collezione.

di Antonella Iozzo

Arcugnano (VI) – Ristorante La Loggia, Hotel Villa Michelangelo Vicenza Starhotels Collezione, sapori ritrovati nell’evoluzione del gesto.

L’ambiente, il servizio, l’ospitalità, la qualità. Sono tutti elementi indispensabili che concorrono a delineare il profilo di una location. Il Ristorante La Loggia è un luogo dove il tempo evoca la storia e il gusto, la tradizione al moderno.

L’atmosfera intima ed elegante è valorizzata da un servizio attento e pieno di garbo, quello di Veronica, la gastronomia rispetta la tradizione strizza l’occhio alle moderne tendenze del gusto.

Il menu regala emozioni e accende la nostra curiosità sin dalle prime parole Chef Paolo Visentin sulle “Tracce di Corrado Fasolato”. Intuizioni che si attraggono, idee che si completano, per una gastronomia che traduce inspirazione e creatività in percorso gustativo.

Il gesto è quello del giovane Paolo Visentin, che mantiene i tratti caratteristici del suo mentore, Fasolato, amalgamandola alla propria identità da chef. Il risultato è cuore e razionalità, tecnica e passione, ad iniziare dalle petit amuse-bouche, una calda coccola servita direttamente dalla caffettiera, comsumè di montone aromatizzato all’arancia su base di parmigiano. Intensa e allo stesso tempo delicata ci prepara alle delizie del palato con una rarefazione sensitiva quasi intima.

Toni decisamente più vibranti con la crema di yogurt e roquefort con granita di rapa rossa. Le striature violacee che si creano al contatto tra il cucchiaino e la rapa rossa rendono il piatto un’opera d’arte astratta. Interazione di emozioni che diventano gusto e poesia.

La personalità di Visentin ha dato vita ad un menu che coinvolge il gusto e la vista.  Now Visentin crea una “Tartare di manzo con crudo di crostacei e salsa al dragoncello” che si scioglie letteralmente in bocca e lascia le papille gustative avvolte dal mordente della crema. Ricerca e tecnica, studio e impegno emergono come dinamiche precise e fulgide dalla “Capasanta su crema di sedano rapa e carciofo al caffè”. Intensità e dolcezza avvolgono l’ottima consistenza delle capesante. È un gioco di contrasti perfettamente calibrato che regala grandi sensazioni.

Quando la passione si fonde alla tecnica e il vissuto insegna, due menti, animate dallo stesso obiettivo, possono con-vibrare di unicità, e creare piatti per esperienze sensoriali capaci di sedurre gli ospiti. È il caso del Ristorante La Loggia.

Aria mediterranea e stagionalità elevano come un inno, lo “Spaghetto agli asparagi verdi e bianchi, bottarga e carbone”. Ottima cottura, croccantezza degli asparagi verdi, e cremosità di quelli bianchi che in armonia incontrano il mordente della bottarga. Nessuna ostentazione solo semplicità creativa in chiave moderna senza dimenticare il sunto della tradizione.

Il carattere da chef di Paolo Visentin, si ritrova nel gusto per la leggerezza coniugata alla ricerca, la voglia di sperimentare e creare con sobrietà. E il “Rombo al curry e lime con alghe piccanti” esprime questo gioco di sinergie emotive e razionali che rimandano lievemente verso Oriente per poi abbracciare il concept di casa nostra. Opposti che si attraggono, dolce, piccante, speziato, sapido, rendono la freschezza della materia prima che rimane protagonista della creazione.

La vivacità espressiva e la voglia di fare di Visentin hanno incontrato la saggezza di Fasolato, che ha saputo orchestrarla in tecnica e conoscenza. Ingredienti cucinati con il fuoco della passione a favore di una cucina italiana che premia la qualità.

Le note della notte scendono sulla dolce melodia del dessert, una “Creme brulèe di carota, biscotto al limone e zenzero”, quasi una primavera vivaldiana che chiama a se il sorriso del cuore.

Ristorante La Loggia, la cucina italiana dalla tradizione al contemporaneo in un viaggio nel gusto tra il fascino di Villa Michelangelo Starhotels Collection.

Ristorante La Loggia
Hotel Villa Michelangelo
Via Sacco, 35, 30057 – Arcugnano – Vicenza
Tel. + 39 0444 550300 | Fax +39 0444 550490
http://www.hotelvillamichelangelo.com/it/

 

di Antonella Iozzo ©Riproduzione riservata
                  (01/08/2017)

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1