Corpo di protesta

image_pdfimage_print

All’Albertina “Corpo in segno di protesta”
Hannah Wilke, Ketty La Rocca, Hannah Villiger, Vito Acconci, Bruce Nauman, Robert Mapplethorpe e Miyako Ishiuchi

CoplansVienna – Albertina una mostra fotografica unica “Protesta corpo” all’Albertina è dedicata alla rappresentazione fotografica del corpo umano – un motivo che diversi fotografi spesso forma radicale di espressione visiva come una protesta contro l’esclusione sociale, politico, ma è stato anche artistici standard estetici.

Il centro dello spettacolo è un gruppo eccezionale di opere del pittore John Coplans provenienti da aziende del Albertina. Nei suoi lavori su larga scala, serial immagini in scala, il fotografo incentrato sulla presentazione del proprio corpo nudo, ha alienato al di là della solita idealizzazione di frammentazione.

Altri artisti, come Hannah Wilke, Ketty La Rocca, Hannah Villiger, Vito Acconci, Bruce Nauman, Robert Mapplethorpe e Miyako Ishiuchi spostato, anche il corpo al centro dei loro sforzi artistici. Sulla base di queste posizioni hanno temi diversi come l’auto-presentazione, la fotografia concettuale, il femminismo, il linguaggio del corpo o anche la mortalità in un campo esteso di arte sono analizzati.

Redazione
(08.08.2012)

Mostra: Corpo in segno di protesta
Dal 5 Sett 2012 al 2 dicembre 2012
Albertina – Albertinaplatz 1A-1010 Wien
Täglich 10.00 bis 18.00 Uhr
Mittwoch 10.00 bis 21.00 Uhr
T +43 (0)1 534 83-0 – F +43 (0)1 534 83-430
www.albertina.ate

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1