Rembrandt. La luce incisa

image_pdfimage_print

  

Museo dei Paleoambienti Sulcitani “E.A. Martel”

Rembrandt. La luce incisa

  Rembrad

 

Carbonia –  Grande Miniera di Serbariu – Dopo il successo di pubblico registrato con la mostra dedicata a Joan Miró, il Museo dei Paleoambienti Sulcitani di Carbonia è pronto per ospitare una nuova affascinante esposizione in onore del celebre pittore e incisore seicentesco Rembrandt Harmensz van Rijn.

Il Comune di Carbonia, la cooperativa Mediterranea e la società Sistema Museo, con il patrocinio della Regione Sardegna e della Provincia di Carbonia Iglesias, presentano l’attesa retrospettiva “Rembrandt. La luce incisa” visitabile dal 27 marzo al 5 giugno 2011 presso la sezione del museo dedicata alle mostre temporanee.

La mostra, a cura di Alice Devecchi, espone 68 acqueforti originali di Rembrandt (Leida 1606–Amsterdam 1669), il celebre pittore e incisore che, per capacità tecniche, cultura figurativa e penetrazione psicologica, è diventato uno dei maggiori artisti del suo tempo, nella stagione più fiorente dell’arte olandese. In Rembrandt protagonista indiscussa è la luce, determina la dinamica della costruzione dell’opera, penetra nei ritratti rivelandone l’interiorità. Nella sua vastissima produzione hanno un ruolo di primo piano le acqueforti, che Rembrandt produce a partire dal 1626. Le acqueforti dell’artista olandese sono rappresentative dei temi frequentati anche nei celebri dipinti: ritratti e autoritratti prima di tutto, ma anche soggetti religiosi, mitologici, scene di genere e paesaggi, testimonianza dell’influenza che Rembrandt ebbe sull’arte europea e in particolare dell’Italia del nord.

Proposte didattiche della mostra
Durante il periodo della mostra sono attivi laboratori creativi, attività e percorsi su misura realizzati dalla società Sistema Museo e rivolti alle scuole di ogni ordine e grado e gruppi famiglia organizzati. L’obiettivo è strutturare itinerari di visita che assumano per i partecipanti i connotati di un’esplorazione attraverso differenti approcci metodologici, per un dialogo con il patrimonio storico-artistico che vada oltre la classica visita guidata e far conoscere divertendosi il linguaggio espressivo di Rembrandt.

a) Visita guidata

La visita, della durata di 45 minuti circa, è strutturata su opere selezionate che evidenziano i contenuti generali di mostra adeguandoli alla fascia di età dei partecipanti.

b) Laboratorio didattico “Disegno, incido e stampo”

Destinatari: Scuola primaria e scuola secondaria di primo grado

Durata: 2 ore e 30 minuti

Il percorso ha l’obiettivo di avvicinare bambini e ragazzi alla tecnica dell’incisione attraverso la sperimentazione diretta in laboratorio. Partendo dall’esperienza pratica i partecipanti disegnano, incidono e stampano un proprio soggetto su una lastra di adigraf. Successivamente una breve visita guidata in mostra permette loro di osservare con maggiore consapevolezza e partecipazione le opere esposte. L’elaborato resta ai ragazzi.

L’esperienza di laboratorio può effettuarsi anche per gruppi famiglia organizzati.

Rembrandt. La luce incisa
A cura di Alice Devecchi,
Dal 27 marzo – 5 giugno 2011
Orari: : Dal martedì alla domenica 9.00 – 17.00
 Lunedì chiuso
Carbonia, Museo dei Paleoambienti Sulcitani “E.A. Martel”, Grande Miniera di Serbariu
Info e prenotazioni:
Tel. 0781 64040 (dal lunedì al venerdì); 333 8136436 (sabato, domenica e festivi)

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1