Emozioni in progress al Napura Art Hotel

image_pdfimage_print

Napura Art & Design Hotel & Appartments, nuove prospettive ridisegnano il suo futuro, just cultura italiana e personal taste per una clientela business e leisure internazionale e amante del Bel Paese. Materiali naturali dell’Alto Adige e architettura altoatesina con-vibrano in un equilibrio veicolante un confortevole senso di quiete musicale. 

di Antonella Iozzo

Napura-Art-Hotel-hall
Napura-Art-Hotel-hall

Siebeneich (BZ) – Nel segno del contemporaneo Napura Art & Design Hotel & Appartments. Design experience, nature inspiration in un elogio di stile e comfort firmato Home Group. Perfettamente immerso nel contesto paesaggistico del Sud Tirolo, lungo la Strada del Vino alle porte di Terlano, a Siebeneich, tra Bolzano e Merano, il Napura Art Hotel è un esempio di ambientalismo costruttivo e creatività architettonica, dove distese di frutteti e vigneti, il verde circostante e l’orografia del territorio sembrano quasi essere parte viva della scena.

Avventura artistica nella dimensione della natura, dell’Home Group, dove l’estetica diventa sentimento, emozione, armonia per una bellezza al servizio del comfort.  Evocazioni di un concept che si declinano al gusto dei proprietari e allo spirito del luogo affiancando differenti interpretazioni del contemporaneo.

Sentirsi a casa anche lontano da casa ovvero Napura Art & Design Hotel & Appartments che rinasce con un plus che fa la differenza: l’Arte dell’ospitalità. Uno staff attento e professionale con competenza, cordialità e la magia di un sorriso, si prende cura dell’ospite fin dal suo arrivo, tutto il resto è feeling evolutivo.

Napura-Art-HotelLegno di larice, pietra naturale, vetro e ferro sono i materiali predominanti di una struttura studiata, progettata, realizzata per vivere in sinergia con l’ospite. Il più piccolo dettaglio è il risultato di un’attenta ricerca e di completa dedizione. Ogni linea, ogni cura, ogni forma, descrive intense atmosfere, eleganza, intimità. Essenzialità e passione per l’arte s’innestano all’istinto d’innovare che ci conduce a creazioni di grande impatto visivo dove l’estetica e la funzionalità, la preziosità e il rispetto ambientale camminano di pari passo. Materiali naturali dell’Alto Adige e architettura altoatesina con-vibrano in un equilibrio veicolante un confortevole senso di quiete musicale, una sospensione temporale che ci avvolge nell’energia positiva che trasmette il paesaggio. Vigneti, frutteti e la melodia delle montagne sullo sfondo o della città di Bolzano, così vicina a noi eppure così lontana, oltre l’orizzonte del relax a misura d’uomo.

Napura Art Hotel, da lontano quasi non lo si vede, avvicinandosi si stenta a percepire la “natura” antropica. Accarezzato dal sole, è un tutt’uno con il landscape altoatesino, pieni e vuoti, effetti dettati dalla luce naturale e il verde della vegetazione che si distende a perdita d’occhio. Una composita armonia che in qualche modo rinsalda, completa, regala una meravigliosa variazione su tema.

Dettagli curati creano arredi scenografici e dalla reception alla Hall un solo comune denominatore: Arte. La scultura di Giorgio de Chirico “I Coloniali”, è un invito a pregustare l’orchestrazione degli spazi ad esplorare la tensione emotiva che inconsapevolmente emerge portando con sé stupore ed emozioni, appena lo sguardo si posa sulla pelle dell’arte.

Dialoghi d’arte tra raffinatezza, comfort e fascino
Napura-Art-Hotel-junior-suiteDialoghi d’arte tra raffinatezza, comfort e fascino ridefiniscono il piacere di godersi momenti senza tempo, seduti su un’originale poltrona o divani realizzati appositamente per l’Hotel Desart Collection. Pezzi unici, realizzati con maestrie e materiali pregiati, sottolineano un sobrio ideale di eleganza, una vivace creatività che ripercorre le epoche per rinascere interprete del bel design e del Made in Italy. La pulsazione artistica diventa visione, la visione decorazione, la decorazione originale tradizione di un passato carico di esperienza e culto per il bello.

È un sogno che dimora nella suggestione di un attimo eterno trascorso davanti al camino, sorseggiando un ottimo vino altoatesino e lasciando che il pensiero rifletta il desiderio della mente: vagare nel dolce idillio del relax del Napura Art Hotel. Uno stato d’animo che può continuare nel Winter Garden per una romantica cena o nel riverbero luminoso del giorno durante la ricca colazione a buffet.
L’amore per l’arte e per lo stile italiano sono le coordinate lungo le quali si sviluppa la filosofia di Adriano de Benedetto, titolare dell’Home Group, e dei figli Andrea e Mirko, una curva ascensionale che avvolge il Napura Art Hotel di eleganza e spirito italiano. Nuove prospettive ridisegnano il suo futuro, just cultura italiana e personal taste per una clientela business e leisure internazionale e amante del Bel Paese.

Semplicità che disegna un luogo easy
Napura-Art-Hotel-royal-suiteUn intreccio di linee in legno ad effetto geometrico, inglobano la struttura esterna modulando luci e ombre suggerendo un senso di orchestrazione con la natura che rilascia una sensazione di libertà e di pace disarmante. 41 suite tra Royal Superior Suite, Royal Suite e Junior Suite dai 70metri quadri fino ai 40 metri quadri, compongono il Napura Art & Design Hotel, ampie, spaziose, e naturalmente inondate di luci. Veri e propri Appartments, ideali per long stay. Tutti dotati di angolo cottura, zona living, balcone o giardino. Sono dimore moderne curate nei più piccoli dettagli, dove il design è una renaissance di stile che caratterizza l’ambiente grazie a pavimenti in legno massello e oggetti o sedute che seducono i sensi. Elegia capace di plasmare espressioni di creatività in qualcosa di unico.

Colori neutri e pulizia formale caratterizzano anche la zona notte dove il riposo riscopre nuove dimensioni grazie a materassi che assicurano un comfort impareggiabile, grazie ad una creazione artigianale e manifattura scrupolosa. Stanze da bagno dove il bianco e le pietre naturali modulano soluzioni che sono alla base del concept dell’Home Groupe, rispetto per l’ambiente, comfort, natura e semplicità come essenza artistica

Semplicità che disegna un luogo easy, accogliente dove le idee scorrono libere componendo la trama di un quotidiano d’autore, sullo sfondo di paesaggi evocanti relax e benessere psicofisico. Urban style, scandito da un intenso rapporto con la natura per suite che abbracciano arte e design rilanciando giorno dopo giorno il piacere di un soggiorno discreto e raffinato dove pennellate di piacevolezza sensoriale si mescolano ai numerosi quadri di artisti altoatesini che come piccoli tocchi di estetica ridefiniscono il carattere del Napura Art Hotel.

Il benessere come glamour destination
Il benessere come glamour destination del Napura Art Hotel con la Sky Terrace, suggestiva vista sull’intera Val d’Adige e le Dolomiti. 750 metri quadri di palcoscenico emozionale, dove l’anima risveglia i sensi e l’immaginazione amplifica le prospettive di un viaggio ai confini con il dolce naufragare. 3 Whirlpools riscaldate, uno Sky Solarium bagno a vapore e cromoterapia, sauna finlandese, docce emozionali ed una accogliente zona relax per un’oasi di tranquillità che si lascia scoprire e poco a poco.

Al tramonto il salotto estivo dello Sky Bar s’illumina di verve, di convivialità, di sorrisi per serate che si congedano da giorno e avanzano verso la notte nella fascinazione di un sogno sotto le stelle del Sud Tirolo.

Dall’Arte alla natura il gesto del design registra il battito del Napura Art & Design Hotel & Appartments. È un articolarsi di forme e linee attraverso le opere di molti artisti che regalano a ciascun ospite un racconto sensibile di bellezza e sentimento sfumato nel piacere dell’ospitalità, del comfort, del relax, performance di life style italiano e arte del vivere. Emozioni in progress per un capolavoro di soggiorno.

Napura Art Hotel
Steurer Weg 7
39018 Siebeneich, Terlan, Südtirol, IT
T.+39 0471 939500 – F. +39 0471 939 59
http://www.napurahotel.it/it/home/

 

di Antonella Iozzo ©Riproduzione riservata
                  (12/08/2015)

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1