BluArtewww.bluarte.it

Hotel Continental, il LHW di Oslo


Quando l’anima di un hotel coincide con l’emozione sopita dell’ospite nasce una stupefacente narrazione di storie e pensieri che disegna un’esperienza unica. È quanto succede all’Hotel Continental di Oslo, ogni suite si apre a suggestioni del tempo.
di Antonella Iozzo

Hotel-Continental-Oslo-esternoOslo – Oslo visionnaire di natura e cultura dal fascino dinamico. Cornice unica di un sogno che prende forma nell’eleganza raffinata dell’Hotel Continental, nel cuore della city. Più che un hotel, un luogo dove la storia ha assunto le sfumature di una favola iniziata nel 1860 quando Caroline Boman, svedese si trasferisce ad Oslo e sposa Christian Hansen ed inizia la sua avventura alberghiera. Sembra quasi che la storia dell’Hotel Continental segue di pari passo quella della città, infatti, nel 1899 viene inaugurato il Teatro Nazionale e nel dicembre 1900 l’Hotel Continental apre il suo Theatercaféen, proprio di fronte al Teatro. Tradizioni che s’incrociano e continuano nel tempo a regalare emozioni nella loro intima e profonda bellezza così diversa ma così carica di autenticità. Dopo la morte nel 1915 di Christian Boman Hansen, Caroline gestisce l’hotel insieme al figlio Arne, rientrato dagli USA, proprio per affiancare la madre nelle varie vicissitudini e fasi della gestione.
La tradizione, la passione, il piglio innovativo
Hotel-Continental-Oslo-HallHotel Continental, nel tempo la tradizione, la passione, il buon gusto e un piglio innovativo che ha portato, inevitabilmente, il giovane Arne, verso un crescendo qualitativo coniugato all’ampliamento della struttura con l’acquisto degli edifici adiacenti. Nel 1932 l’hotel disponeva di 76 camere, del bar Dagligstuen, della Hall, e di un ingresso separato dal Theatercaféen, quello attuale. Una meravigliosa creatura che lentamente tracciava le curve dell’eleganza divenendo un simbolo per la città di Oslo.
Sinergie di forze e di competenze che tessono la trama di generazione in generazione e con Ellen, la figlia di Arne, che subentro alla morte del padre nel 1953, entriamo nella terza discendenza.
Hotel-Continental-Oslo-DagligstuenUna realtà in divenire che ripercorre il passato per rivivere il presente e rinascere nel domani sempre foriero di una tradizione evolutiva. Un grande viaggio nella storia e nello stile che si declina nella classe dei proprietari che hanno saputo affiancare nel tempo le differenti interpretazioni del contemporaneo, per una classica suggestione di benessere sensoriale, è infatti nel 1960, a 60 anni dalla sua nascita, che l’Hotel Continental è stato completato, è oggi occupa un intero isolato.
Dal 1985, la figlia di Ellen e di Caspar Brochmann, Elisabeth Caroline Brochmann, ha assunto la direzione dell’Hotel. Un proseguo che elogia le scelte passate e amplifica la nuova tendenza con soluzioni che vanno incontro alle esigenze moderne, nascono così negli ultimi anni il LIPP bar, il centro congressi e la ristrutturazione del ristorante Annen Etage sensual chic and dream.
La qualità all’Hotel Continental di Oslo non è un concetto astratto, ma una straordinaria estensione di benessere e raffinatezza che si posa con grazia e poesia su ogni dettaglio. E’ una filosofia che firma lo straordinario confort e l’incomparabile fascino, l’ospitalità e l’attenzione in ogni ambiente dalle camere e suite, alla hall, ai ristoranti. Una tradizione che rientra nel circuito Leading Hotels of the World, unico hotel five stars della Norvegia ad essere membro norvegese del gruppo Leading. Il pregio di essere Deluxe, la consapevolezza di vivere il lusso del momento eterno, in un soggiorno che si lascia ricordare.
L’anima di un Hotel
Hotel-Continental-Oslo-DeluxeQuando l’anima di un hotel coincide con l’emozione sopita dell’ospite, nasce una stupefacente narrazione di storie e pensieri che disegna un’esperienza unica. È quanto succede all’Hotel Continental di Oslo, ogni suite si apre a suggestioni del tempo, ogni camera dalla Deluxe alla Superior fino alla Standard, vive design e contemporaneità, arte e intime evocazioni. Dettagli curati per arredi scenografici creano un’esclusività estetica e funzionale. Tutto concorre al piacere psico-fisico, tutto è cadenzato da discrezione ed essenzialità. Dalla Suite Continental la più lussuosa con una terrazza di 20 metri quadri, si distende nella memoria come pagine di romanzi ancora da scrivere, con la fantastica vista su Aker Brygge e il fiordo di Oslo.
Hotel-Continental-Oslo-SuiteNella profondità di un royal blu il confort abita il piacere e viceversa. Quiete, relax e intimità grazie ad un’ottima ripartizione spaziale, sono le dominanti di un magico soggiorno.
Romantiche evasioni e culturali visioni con la Suite Abel, prende il nome dal famoso matematico norvegese Niels Henrik Abel, infatti, il Continental è l’hotel ufficiale del Premio annuale Abel, per gli alti meriti scientifici nel campo della matematica. Ogni anno, il vincitore del Premio Abel rimane in questa suite in concomitanza con la cerimonia di premiazione, dove Sua Maestà Re Harald V presenta il “Premio Abel” .
Hotel-Continental-Oslo-roomParola d’ordine: eleganza, semplicemente eleganza pura, lineare che ricompone l’atmosfera, senza mai cadere nel banale o nell’ostentazione.
Anche le Junior Suite risvegliano il senso del piacere con un carattere giovane, che riformulano gli ambienti collegandoli con opere d’arte originali. Tocchi preziosi su arredi e decori che smussano la forza della luce dando alle suite, ognuna diversa dall’altra, un senso d’intimità. La luce disegna il cielo all’interno delle camere. La vista delle suite è una prerogativa unica, l’Hotel Continental occupa, infatti, un intero isolato. Alcune Suite si affacciano sul Palazzo Reale, il Parlamento edificio Stortinget o il Teatro Nazionale, altre verso Aker Brygge e il fiordo di Oslo, altre sulla tranquillità del cortile interno.
Hotel-Continental-Oslo-suite2Le varie sfumature dell’arte, s’incontrano, vibrano, veicolano la bellezza che pulsa di passione, di cultura, di vita tesa fra l’intelletto e l’anima. Un universo che ritroviamo in ogni camera dalle Deluxe con una confortevole zona salotto e una scrivania, alle Superior con molta attenzione al relax, fino alle Standard molto confortevoli e curate nei minimi particolari. La diversità di ciascuna camera è una costante che ricama l’originalità e il senso estetico. Un’orchestrazione misurata e calibrata con sobrietà tracciando un cammino nelle tendenze decorative quasi di ogni epoca dal classico al contemporaneo. Mobili, tessuti, oggetti, progettati per rendere ogni camera e quindi ogni soggiorno irripetibile, è la firma dell’Hotel Continental.
Esperienza estetica e gastronomica
Esperienza estetica e gastronomica all’Hotel Continental con i suoi ristoranti, ad iniziare dal mattino con una ricca e variegata colazione a buffet presso il Ristorante Caroline. Linee classicheggianti e toni chiari disegnano un luogo informale, perfetto per iniziare la giornata. Cordialità, professionalità e quel tocco di eleganza particolare che scalda il cuore, così si è accolti nell’ampia sala. Freschezza, tipicità e alta qualità dei prodotti ad iniziare dal salmone, intrecciano una melodia di sapori e di colori che si espande in fragranze e profumi da un ricco assortimento di caffè e the. I dolci, la frutta, e la tavolozza delle uova in tutte le possibili variazioni compongono una suite gustosissima.
Hotel-Continental-Oslo-Dagligstuen-MunchSofisiticato e top quality il Ristorante Eik Annen Etage con chef creativi per cene trend. People and food tra stile e fashion
Decisamente charme, invece il Dagligstuen, Bar-Hall interpretato con aplomb inglese. È un luogo dove si respira un clima cosmopolita, dove s’incontra Oslo e l’ospite internazionale. Feeling comunicativo che scivola in empasse emozionali grazie alle molteplici opere d’arte. Un vero piccolo museo da percepire lentamente, prima di concedersi un caffè, un cocktail, un buon bicchiere di vino o un tipico open sandwich. In quest’angolo di paradiso si può ammirare una delle più grandi collezioni private di Edvard Munch. 12 favolose stampe acquistate da Arne Boman Hansen da un mercante d’arte di Oslo. Il tratto distintivo di Munch, la sua vena malinconia e profonda, la sua pulsione mitigata, celata e poi tremendamente espressa con forza silenziosa, pervade questi 12 capolavori che nel caldo e accogliente Dagligstuen trovano la giusta cornice.
Theatercaféen, il tempo svelato
Hotel-Continental-Oslo-esterno-cafeTheatercaféen, il tempo svelato con uno stile old chic che accarezza la pelle delle sensazioni. Assaporare una specialità culinaria o sorseggiare un buon caffè diviene un viaggio nel tempo. Un restauro accurato e attento diretto dall’architetto Hans Gabriel Finne, hanno riportato il Theatercaféen alla sua gloria originale. Attraverso lo studio di molte fotografie e di numerosi viaggi nelle capitali storiche dei caffè come Parigi, Copenaghen e Stoccolma, si è ricreata quell’atmosfera che suggella i momenti irripetibili, che placa la frenesia e lo stress quotidiano, che raccoglie il nostro io più intimo. Hotel-Continental-Oslo-TheatercafeenÈ una magia che inizia sotto i nostri piedi come il pavimento realizzato di 100 000 piccoli pezzi di linoleum e prosegue con la porcellana utilizzata dal ristorante, progettato dall’architetto Finne e prodotta da Figgjo Fajanse. Perfino l’orologio a muro sul balcone dei musicisti proviene da Londra. Ogni dettaglio è importantissimo, ogni dettaglio racconta l’amore della famiglia Brochmann per l’arte dell’ospitalità. Arte che diviene materica espressione artistica attraverso i ritratti di molti artisti, personaggi della cultura norvegese, scrittori, giornalisti, attori che hanno frequentato nel corso degli anni il Theatercaféen e che oggi ci guardano dalle sue pareti. Sono 80 ritratti tra cui quelli di Henrik Lund, Gösta Hammarlund, Pedro e Ulf Aas, che Caroline Boman Hansen ha iniziato ad esporre dal 1924.
Hotel-Continental-Oslo-salaI dialoghi con l’arte all’Hotel Continental continuano o forse meglio iniziano dalla Hall con una mostra di sculture a rotazione in collaborazione con la Galleri Kjeldaas di Oslo. Dalle pareti alla strada, opere che interagiscono con il luogo, accolgono gli ospiti, sorprendono i passanti in uno spazio che non ha limiti, in un tempo che diviene Leading, oltre il prestigio dell’Hotel Continental.

Hotel Continental

Stortingsgaten 24/26. P.O. Box 1510 Vika, N – 0117 Oslo
Phone: +47 22 82 40 00
http://www.hotelcontinental.no

di Antonella Iozzo ©Riproduzione riservata
                  (12/09/2014)

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1 - Sito internet: www.bluarte.it