Hotel Veronesi La Torre moderne emozioni sul fascino del tempo

image_pdfimage_print

Hotel Veronesi La Torre, moderno sull’antico, ed è come se la memoria risvegliasse una bellezza sopita nel tempo. Il Plus? Il personale che ci conduce in un mondo accogliente e caloroso, dove la passione per la struttura, desidera condividere con ciascun ospite.

di Antonella Iozzo

Dossobuono di Villafranca  (VR) – Hotel Veronesi La Torre, le forme del tempo si aprono al mondo dei sensi in una felice combinazione di stili ed elementi che rilasciano un nuovo livello di emozioni. Il relax incontra il design, il comfort, l’ospitalità, il moderno e la tradizione. A pochi chilometri da Verona e dal Lago di Garda a Dossobuono di Villafranca, un antico monastero del XVI secolo rinasce nel 2008 Hotel Veronesi La Torre. Un progetto nato dalla lungimiranza di Sandro Veronesi, Fondatore e Presidente del Gruppo Calzedonia e firmato dallo Studio di design Botturi.

La composita armonia della costruzione di mattoni rossi e pietre bianche, rinsalda, completa e regala una sensazione di pace e quiete musicale, mentre le cangianti vibrazione luminose sottolineano la meravigliosa oasi verde che la circonda. Un ampio giardino con cespugli di rose bianche, geometrici labirinti e oasi felici come distensioni di beatitudine, soprattutto, nella corte interna, quasi un living a cielo aperto dove i colori della natura e le luci dell’aria sembrano creare la scenografia perfetta per momenti conviviali e per lavorare immersi in una dimensione lontana, sospesa eppure così vicina al mondo che avanza.

Il plus dell’Hotel Veronesi La Torre è il personale che ci conduce, con estremo garbo e con la solarità del sorriso, in un mondo accogliente e caloroso, dove la passione per la struttura, desidera condividerla con ciascun ospite. In ogni istante il team dell’Hotel Veronesi La Torre, si accerta che la nostra esperienza sia suggellata dall’ospitalità, dal senso dell’accoglienza, come per dire i desideri, esistono per essere soddisfatti.

La magia alchemica che aleggia all’Hotel Veronesi La Torre ci viene incontro sin dalla lobby, suggestione antica permeata da un design iconico come il divano argento Moon System disegnato da Zaha Hadid, la poltrona UP J- Junior disegnata da Gaetano Pesce o l’occhio irradia, scruta, interroga, indaga, disegnato da Man Ray.

L’estetica entra in scena, nella gestione dello spazio, le forme, i colori, e le opere d’arte che ci circondano hanno un impatto profondo sui nostri sensi, fino a trasportarci dentro le fibre della storia, quella dell’Hotel Veronesi La Torre.

Il rispetto per il vissuto della struttura ha spinto il restauro verso scelte conservative, dove possibile, ecco allora che i decori preesistenti sapientemente ristrutturati o ridisegnati sono carichi di un affascinante allure d’epoca, elemento di forza che sottolinea il carattere dell’Hotel.

Fedele, quindi all’intento di preservare la bellezza antica, lo studio di design Botturi ha mantenuto il layout secolare. 12 sale meeting di diverse dimensioni moderne e attrezzate per le diverse tipologie di eventi che siano aziendali o privati. Grazie alla loro versatilità e una scenografia suggestiva data dall’integrazione di elementi di design moderni sull’antico ogni evento sarà unico, perfetto, da ricordare.

Hotel Veronesi La Torre carezzevole soft touch a misura d’uomo
Hotel Veronesi La Torre, 90 camere un solo fil rouge la cura dei dettagli, il comfort, l’eleganza dell’essenzialità. In ogni camera lo spazio scopre nuove dimensioni, le energie fluiscono liberamente senza ostacoli in un connubio di ieri e del domani in cui nulla risulta predominante o pesante.

È un carezzevole soft touch a misura d’uomo, dove oggetti e arredi sono firmati da maestri del design internazionali come Man Ray, Philppe Starck, Zaha Hadid, Achille e Piergiacomo Castiglioni, Marcell Breuer e Le Corbusier. Ogni camera è diversa dall’altra ogni camera un microcosmo con tessuti preziosi, arredi unici dalle scrivanie alle lampade per arrivare alle comode e originali sedute.

Linee dinamiche, svettanti, metropolitane sul fondale della storia che come una trama di silenzio e leggende sboccia dai muri le cui decorazioni abilmente riprese ne svelano la trama. E se la tastiera dei letti incornicia foto su particolari storici e artistici della città scaligera, lo spazio circostante nutre l’immaginazione evocando un effetto new romantic. E se parliamo di romanticismo non possiamo che citare la Sweet Tower Suite, su tre piani, all’interno della torre medievale dell’Hotel, un rifugio ideale per coronare un sogno d’amore.

Dalla camera da letto a piccoli angoli arredati con eleganza e stile, nel rispetto filologico della struttura e senza mai dimenticare il piglio soft, dipingono l’anima blues di un arredo che abbraccia il sentimento con un pizzico di brio. E che dire della vista, un orizzonte infinto, che incontra il crepuscolo per una notte senza fine. Lo spazio sembra essere la quintessenza dell’Hotel Veronesi La torre, e le Junior Suite ne sono una conferma, pavimento in legno o marmo, ma sempre con tagli seducenti di luci e ombre, caratterizzate da un attento studio delle proporzioni e dall’estetica degli arredi come sempre protagonisti assoluti sulla scena, e non poteva essere altrimenti per arredi che portano il nome di Le Corbusier, Kartell, Vitra, Flos, Fontana Arte.

 

Ogni camera è sottolineata da oggetti unici e dalla forte personalità e dalla cura per i dettagli. La moderna dimensione del vivere incontra la poesia del passato in una lineare sintesi che fluttua magicamente in un intreccio di memoria ed evocazione, astrazione e felicità progettuale, che subito ritroviamo nelle stanze da bagno in marmo, raffinate, confortevoli, dove è quasi d’obbligo abbandonarsi al benessere quotidiano nella suggestione del pregevole. Marmo che caratterizza ogni singola camera con una porta particolarissima e unica, naturalmente in marmo. 90 camere, 90 porte, 90 tipi di marmo per un segno distintivo che rappresenta con incisività lo stile, la capacità di sposare i materiali pregiati e di evocare emozioni forti.

Hotel Veronesi La Torre oltre il fascino del tempo
Dal soffitto con trave in legno ai muri con pietra a vista ogni ambiente dell’Hotel, oltre al fascino del tempo intende comunicare poesia e spiritualità in chiave contemporanea. Ecco allora che i corridoi sembrano partiture musicali capaci di orchestrare una sinfonia che tocca mente e cuore nella sua aurea intima, per poi, d’improvviso, immergerci in un dipinto dell’artista francese Fernand Léger, attratto dal dinamismo dello sviluppo urbano e dall’esistenza umana nella società industriale, quando una parete vetrata di un corridoio di servizio ci permette di scrutare l’imponenza di turbine, tubi, e congegni che nel silenzio dei sotterranei lavorano per il comfort degli ospiti. Una geometria astratta in sequenza programmata che del pittore cubista ricorda la scansione stilistica e il fermento della macchina urbana.

Giochi razionali nella lucidità del pensiero resi possibili dalla perfetta integrazione del vissuto con il presente che avanza. Pulsazione che accende la voglia di wellness con il Centro Benessere, aperto anche agli ospiti esterni. Benessere, relax, estetica, design s’incontrano e dialogano in questi ambienti creati per rinascere pura energia. L’essenza del concept si rispecchia nelle linee nitide dell’ambiente e nella professionalità del personale che offre una vasta gamma di massaggi e trattamenti estetici. Relax che inizia con la piscina di acqua salata, completa di angolo idromassaggio e cromoterapia e vasca Jacuzzi in giardino, Sauna Finlandese, Bagno di Vapore rivestito in marmo, Doccia Aromatica con essenze tropicali, Fontana del ghiaccio e Doccia a fiotti,  Relax e Music Area, Angolo Tisane; Sala Fitness con attrezzi Technogym e sala attrezzata per Pilates.

 

All’Hotel Veronesi La Torre si entra in un mondo a parte, dove i sensi scoprono la bellezza del vivere le diverse declinazioni del sogno, fino a scoprire le meraviglie del gusto al Ristorante La Torre 22. Percorsi gastronomici stagionali nel segno della freschezza, della tradizione e dell’innovazione. Dall’ambiente al piatto il design è proiezione ortogonale della bellezza senza tempo, da indossare con l’anima, da respirare con la ragione.

Momenti conviviali che divengono joie de vivre al Bar Corte 22, ideale per rilassarsi e gustare deliziosi cocktail ideati dalla creatività dei barman.

La realtà supera la fantasia e ogni dettaglio conferma la perfetta organizzazione e la qualità del servizio.
Un luogo aperto, ospitale sempre in cambiante, sempre fedele alla sua identità Hotel Veronesi la Torre, scoprirlo è un’emozione, viverlo un’esperienza.

Hotel Veronesi la Torre
Via Monte Baldo 22
Dossobuono di Villafranca 37062 (VR)
Telefono: +39 045 8604811 Fax: +39 045 8604815
https://www.hotelveronesilatorre.it/

 

di Antonella Iozzo ©Riproduzione riservata
                  (29/10/2018)

 

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1