BluArtewww.bluarte.it

J.K. Place Roma. L’istinto dell’arte, il calore del lusso


J.K. Place Roma, infiniti momenti tra le forme del design e il soft touch del lusso. Una intensa vibrazione che si apre al mondo dei sensi come una poetica declinazione di ospitalità e bellezza.

di Antonella Iozzo

 

Roma – J.K. Place Roma culture and luxury inspiration. Quando tradizione, modernità e avanguardia si librano in uno stile che riscrive le convenzioni dello chic, l’allure della bellezza entra in scena e seduce con semplicità e complessità. È il respiro di un lusso autentico, immersivo, evocativo. Nessuna ostentazione, solo sublime eleganza.

Nel segno distintivo J.K. la location di Roma cattura l’anima con garbo dispiegando la sua calda ospitalità in note preziose di charme e bellezza che rendono ogni istante più emozionante e luminoso.

J.K. Place Roma si trova nel cuore della capitale, al numero 30 di via di Monte d’Oro, quasi una quinta da palcoscenico del fashion district romano, dopotutto la discrezione è nella sua natura.

Al J.K. Place Roma ci accoglie una delicata avvolgente allure che sottende il gesto e rilascia la piacevolezza di sentirsi sospesi nell’elegia di una nuova fragranza articolata in intense vibrazioni. Lo spazio intorno a noi diventa quasi proiezione onirica di arte e design nello spirito dell’armonia, e tutto ciò che prevede l’arrivo ad un hotel, qui, come per incanto, si trasforma in relax, in comfort, in quiete musicale che si congiunge con l’emozione.

 

È un viaggio nel piacere dei sensi, è percezione estetica ed emotiva, in costante dialogo con la trama sonora di un’ospitalità intesa come valore, come dedizione, come essenza di chi ha scelto l’accoglienza come mestiere. Un tavolo con un tripudio floreale, quasi un inno alla gioia nella leggerezza di petali in fiore, è un ouverture all’attitude chic della reception con poltroncine scandinave anni ’50 e una griglia dorata su opalina nera di Michele Bönan, sfondo al sorriso dello staff che ci propongono di vivere un’esperienza magnificata dal senso dell’accoglienza e dall’allure del mondo J.K., più che un brand, una famiglia con la passione di trasmettere, regalare ad ogni ospite momenti unici e indimenticabili.

È la mission di Ori Kafri, co-proprietario, Ceo e coordinatore generale del gruppo J.K., la sua lungimirante intraprendenza e legata in modo indissolubile ad un etica professionale che collima con il desiderio di farci vivere in modo più vero e intimo sensazioni nuove che trasformano il soggiorno in esperienza e istante eterno nel grembo del ricordo.

Lo spazio, i volumi, la prospettiva sulla pelle dell’architettura vista ed interpretata da Michele Bönan compongono un’ammonica partitura abilmente orchestrata da un’eleganza colta sospesa fra richiami del Novecento e gusto contemporaneo.

 

L’istinto dell’arte, il calore del lusso. Autentiche seduzioni
Quante sensazioni può suscitare la bellezza autentica? Infinite, e la lobby del J.K. Place Roma ne veicola l’essenza estetica nutrendo l’anima. Una ambiente aperto, in soluzione di continuità con il lounge-bar e il ristorante, ed inondato di luce naturale grazie al cavedio. Sottile declinazione di uno stile colto, raffinato, cosmopolita che amplifica le proporzioni rimodellando il layout della settecentesca struttura. Classicità e stilemi del Novecento convivono e con-vibrano in una sorta di magia alchemica che integra poesia e spiritualità nella gestione dello spazio. Arte e decori di conseguenza hanno un impatto profondo sui nostri sensi come le opere di Giuseppe Capogrossi e David Hicks che compongono un’atmosfera di misurata eleganza dialogando con grandi gessi e rilievi lignei.

La lobby si rivela riflettendo al sua allure in porte a specchio che celano un ascensore-salon, un raccolto cabinet con morbidi divanetti in grigio che accolgono gli ospiti immergendoli nello charme caldo e avvolgente, intimo e new romatinc del J.K. Place Roma.

Design in tensione emotiva fra sofisticata linea verticale e forme del novecento che esalta la percezione di un viaggio tramite un soggiorno fuori dagli schemi, dove sentirsi speciali, coccolati, sospesi fra eleganza e carismatica fascinazione è un’originale cifra stilistica che invita ad entrare e vivere il luogo per scoprirne la sua essenza più preziosa, la passione per l’ospitalità e il lusso del tempo fra estetica e sentimento.

 

J.K. Place Roma 30 camere firmate, dagli arredi all’illuminazione, da Michele Bönan. Sono camere che invitano ad entrare dove il soft touch di un lusso gentile e lo charme dei decori, sospinto da un velo di essenza minimale,  accarezza le fibra dell’anima con impalpabile leggerezza. Nulla è ostentato, nulla ferisce lo sguardo, tutto è a misura d’uomo, ci si sente silhouette di un sogno che a passo felpato esplorano lo spazio nel fascino discreto della sintesi, mentre felicità interiore e sgomento implodono in un paso dople che risveglia la sua profondità elettiva in equilibrio fra valore artigiano e creatività. Un segno poetico denso che ci regala una cangiante vibrazione luminosa che in qualche modo rinsalda, completa, e distende un tessuto emozionale fitto e ed intenso rivelando lo spirito del luogo.

Le immagini architettoniche firmate da Massimo Listri che caratterizzano alcune camere, mentre richiami formali attentamente orchestrati donano un senso d’intimità che ne esaltano il fascino come la linea essenziale del letto a baldacchino che diventa cornice d’arte. Ambienti nati dall’estro e dalla finezza intellettiva di Bönan che se da un lato evocano atmosfere di grande relax, dall’altro risplendono di bellezza cosmica, è una sorta di rinascimento tra istinto ed immaginazione che gravita di accordi contrapposti.

 

È come se note estranee all’armonia creassero originali variazioni stilistiche che fermano il tempo. La cura meticolosa dei dettagli è il fil rouge del J.K. Place Roma e non si possono escludere le camere da bagno in marmo di Carrara, imperante con pavimento in teak lucido e bordo in marmo. Applique e lavandini disegnati da Bönan e ancora una volta dettagli curatissimi, inaspettati, che rendono la cura di sé estensione di benessere nel firmamento del design e della seduzione con le fragranze esclusive JK special beauty amenities based on Dead Sea minerals.

Prospettive emozionali aprono nuove direzioni dello stile
Prospettive emozionali aprono nuove direzioni dello stile, in parallelo una sequenza di armonie contemporanee dialogano con sculture neoclassiche. Incroci culturali che disegnano il mood del J.K. Place Roma e gli spazi indossano il total look della bellezza.

 

Ecco allora che la propria esperienza si arricchisce di nuove nuance al bar con un colpo d’occhio emotivo dato dalla lastra di onice retroilluminato e da due formelle in ceramica di Marcello Fantoni. Modernità alternativa, citazioni anni cinquanta e una contemporanea evocazione che detta il ritmo del dolce naufrar ai tavoli del bar come nella biblioteca con morbidi divani e sedute dai colori neutri intervallati ad arredi degli anni ’40. Uno scrigno di rarefazione culturale tra libri di cinema, moda, arte, design perfetto, per gustare drink e cocktail cool e aperitivi trend che esprimono maestria e creatività   da bartender. Arredi che parlano di arte e arte che flette lo stile del J.K. Place Roma in un iconico ritratto che invita ad oltrepassare la soglia per esplorarne l’intima espressività in bilico fra umana poesia e sensualità, seguirla è imprescindibile, viverla è assaporare la creatività del ristorante J.K. Cafè. Le sale si succedono e scoprono un contrasto cromatico giocato sul verde smeraldo-Hague Bleu.

Atmosfera soffusa, sofisticata e riflessa all’infinito da specchi che con il loro inconsapevole effetto rimanda ad una surreale scenografia che richiama l’immaginifico di Magritte. Trait d’union con la seconda sala in moiré giallo topazio le modanature candide quasi un sussurro dei palazzi patrizi trasferito nel contesto contemporaneo. È qui, che la mattina inizia gustando una colazione a la carte cesellata da un buffet che dispiega profumi e fragranze dolci e salate, quasi una tavolozza d’artista ben modulata nell’equilibrio dei sapori.

 

J.K.Place Roma, infiniti momenti tra le forme del design e il soft touch del lusso. Una intensa vibrazione che si apre al mondo dei sensi come una poetica declinazione di ospitalità e bellezza. Una felice combinazione che trasforma il sogno in reale inno alla vita. 

J.K. PLACE ROMA
Via di Monte d’Oro, 30 – Rome – Italy
Tel. +39-06982634 – Fax.+39-0698263499
https://www.jkroma.com

 

di Antonella Iozzo ©Riproduzione riservata
                  (28/02/2020)

 

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1 - Sito internet: www.bluarte.it