BluArtewww.bluarte.it

Mollica e Veneruso. Paso Doble al Four Seasons Milano


Mollica e Veneruso chefs. Non ci sono palati difficili sta a noi avere la mente aperta. Siamo al servizio dell’ospite, sempre. Sentirsi in perfetta armonia con il luogo dove si lavora, genera entusiasmo, continuare è l’inizio del futuro.

di Antonella Iozzo

Mollica-VenerusoMilano – Mollica e Veneruso. Paso Doble con gli chefs Vito Mollica e Marco Veneruso rispettivamente Executive Chef del Ristorante Il Palagio Four Seasons Firenze e Restaurant Chef del Four Seasons Hotel Milano omaggiano quotidianamente la buona cucina. Un inno d’italianità che svetta per tradizione evolutiva, tipicità e semplicità. Una piacevole conversazione mette in luce il talento, la passione e l’entusiasmo di due professionisti al servizio delle grandi emozioni. Il gusto è servito.
Qualità indispensabili per intraprendere la carriera dell’executive chef?
Mollica Conoscere bene la propria brigata per poter chiedere il meglio a ciascuno di loro. Avere fiducia del proprio team, saper delegare alle persone giuste.

Il talento e la tecnica sono sempre in armonia o qualche vota producono note stridenti?
Mollica Il talento e la tecnica devono viaggiare in parallelo. Non può esistere un vero talento creativo se non è supportato da abilità tecnica e da una buona dose di umiltà.

Il rapporto con la sua brigata su che cosa si basa?
Mollica Disciplina e rispetto reciproco che vuol dire ascoltare lodi e critiche, giudizi e opinioni. È sempre importante, a mio avviso, saper dar voce alla propria brigata.

La comunicazione e il rapporto con la sala
Mollica Fondamentale. Lavorare sul buon rapporto fra sala e cucina è stata la mia priorità una volta divenuto chef. Solo lavorando bene insieme possiamo dare il massimo.

Quali le peculiarità della sua cucina?
Veneruso Semplicità e tradizione.  Una cucina piacevole nel farla e nel degustarla

Interpretare la realtà con un piatto è possibile?
Mollica Sì, è possibile. Ognuno di noi vive il mondo in modo diverso e il proprio stato d’animo lo esprime nel segno dell’unicità. La cucina si basa su ciò che sono le nostre origini, sul nostro background, sulla nostra soggettività e ognuno di noi trasmette la propria realtà con un comune denominatore: l’italianità, a prescindere.

Quanto è importante l’identità territoriale per una buona cucina?
Veneruso È al centro della nostra carta. Vi è sempre una fusion tra il territorio dove operiamo e le nostre origini.
Punto di fusione tra il suo stile e l’imprinting Four Seasons
Veneruso Piatti moderni con un cuore tradizionale, adatti ad ospiti internazionali.

Un parterre internazionale ed una clientela milanese quali sono i palati più difficile da soddisfare
Mollica Non ci sono palati difficili sta a noi avere la mente aperta. Siamo al servizio dell’ospite, sempre. Penso che l’obiettivo di ogni chef d’albergo sia avere un pubblico esterno. Fortunatamente, noi, ci troviamo all’interno di una location superlativa, considerata il salotto buono della città e questo aiuta molto.

Quando viaggia cosa cerca dal punto di vista culinario
Mollica Avendo figli cerco posti dove si è bene accolti. Cerco anch’io la tipicità per cercare di far capire ai più giovani quanta tradizione e sacrifici c’è dietro il cibo.
Veneruso Dialoghi confronti, tipicità territoriale, ristoranti stellati.

Il suo piatto preferito
Mollica Quelli che cucinava mia mamma, i piatti dell’infanzia.
Veneruso Sono Napoletano di nascita… la pizza, mi ricorda casa.

Il lato migliore di Veneruso, secondo Mollica
La calma
Il lato migliore di Mollica, secondo Veneruso
L’umiltà

Hobby?
Mollica Camminare e correre.
Veneruso mi piace organizzare esperienze in Hotel di lusso, SPA, Cantine, Ristoranti stellati.

Il suo lavoro oggi e domani
Mollica entusiasmo puro. Quando quello che faccio diventa un lavoro cambio mestiere.
Veneruso Sentirsi in perfetta armonia con il luogo dove si lavora, genera entusiasmo, continuare è l’inizio del futuro.

Four Seasons Hotel Milano
Via Gesù, 6/8 – 20121 Milano  Italy 
Tel +39 02 77088 Fax+39 02 7708 5000
http://www.fourseasons.com/it/milan/

 

di Antonella Iozzo ©Riproduzione riservata
                  (01/07/2016)

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1 - Sito internet: www.bluarte.it