BluArtewww.bluarte.it

PalazzinaG Hotel. Attitude moderna, cuore veneziano


 

PalazzinaG, location d’eccezione a Venezia. Con Emanuele Garosci e Philippe Starck nasce una nuova essenza di ospitalità, condurre l’ospite in un luogo unico, dove tradizione veneziana e imprinting contemporaneo sono fusi  in un’esclusività da vivere con entusiasmo e passione.
di Antonella Iozzo

PalazzinaG-View-byClaudio-SabatinoVenezia – PalazzinaG, la realtà di un sogno sospeso nel sentimento estetico del confort. Design, art, hospitality, essence per sentirsi come a casa nella magica atmosfera veneziana. Danza di visioni, poetica evocazione capace di fluttuare nell’allure di un edificio cinquecentesco affacciato su Canal Grande. Elogio di eterna bellezza vestita di luce, di poesia e d’incanto, in un’extravagante avventura internazionale iniziata con il progetto dell’imprenditore torinese Emanuele Garosci, e culminata con il primo hotel in Italia realizzato nel 2009 da Philippe Starck. Fusione d’intenti e di talenti, solo così l’estetica diventa sentimento, emozione, armonia, un viaggio che propone soluzioni inedite nel segno di un’eleganza colta e sorprendentemente piena di fantasia. Relax, luxury, charme, ospitalità, scoprono, di conseguenza, una nuova dimensione nel design emozionale di Starck e nella filosofia evolutiva di Garosci, sfumature della tradizione veneziana e imprinting contemporaneo fuse in un’esclusività da vivere con entusiasmo e passione.
Venezia, preziosa tradizione incastonata in un memorable portraits, sulla sfondo la storia, in primo piano PalazzinaG, location d’eccezione mitigata dallo stile e dal tempo, di fianco Palazzo Grassi, tra arte e glamour la fascinazione si adagia sulla superfice dell’acqua, lenti movimenti nella modulazione di Canal Grande, interno il sussurro del silenzio, invita a scoprire lo sviluppo di una fiaba tra risveglio della meraviglia e lucida passione.

PalazzinaG cinque stelle lusso nel firmamento veneziano
PalazzinaG-dining-hall-by-Claudio-SabatinoPalazzinaG cinque stelle lusso nel firmamento veneziano, brillano nel corollario di design hotel. Un crescendo che conquista le maggiori testate della stampa italiana e internazionale, facendo entrare l’albergo nella hot list di CondèNast Traveller, nella It List 2010 Editor’s Choice Awards di Travel &Leisure USA e nelle short list dello Sleep Award e del Wallpaper and Fortune Magazine’s Best Business Hotel.
Philippe Starck ha reinterpretato il concept di Hotel immerso nella suggestione veneziana, rivisitando il tradizionale gusto e la cultura della splendida città lagunare con un misurato spirito contemporaneo, il risultato è un’estensione dell’ispirazione creativa in perfetto equilibrio tra codice classico e avveniristiche tensioni, tra il culto del passato e l’istinto d’innovare. Tre piani, 16 camere e 6 suite apartment, baciati dalla luce, delineati da colori tenui, enfatizzati da seducenti specchi. Ricerca, studio e dedizione ci conducono in una grande leggerezza dal forte impatto visivo, anima satin e profondità, ovvero, dettagli curati e arredi scenografici in costante dialogo con l’arte.
Con Emanuele Garosci e Philippe Starck nasce una nuova essenza di ospitalità, condurre quasi per mano l’ospite in un luogo unico, dove emozioni e percezioni flettono lo spazio e il tempo, dove il respiro di quell’indescrivibile attrazione fatale di nome Venezia, si trasformano in una lussuosa esperienza dalle curve morbide e carezzevoli capaci di disegnare la costellazione del dolce naufragare in invisibili attimi di piacevolezza.

La fascinazione ha inizio
PalazzinaG-desco-by-Claudio-SabatinoVarcata la soglia, la fascinazione ha inizio, colori caldi, e intense atmosfere abbracciano il ricordo sofisticato, di una realtà antica e pulsante, la Venezia artistica e cultura dei secoli passati, Arte che anima, architettura che seduce. Nessun reception desk, ma una teatralità giocata sul movimento di una visuale prospettica che impagina l’ambiente in un flusso continuo e ininterrotto, scandito da opere d’arte, lampade, specchiere che ci conducono verso il PG’s Restaurant e bar dove si è accolti da un drink di benvenuto. Mogano veneziano, tavoli gioiello, e opere in vetro dell’artista francese Aristide Najean, scandiscono lo spazio, sulla pelle di un vissuto che rievoca un incontro di epoche, di stili e di pensieri che confluiscono, quasi inconsapevolmente, in un’insolita esperienza estetica e gastronomica, grazie allo show cooking: un lungo desco di sette metri, infatti, è il palcoscenico, dove la creativa dei sapori inscenerà uno spettacolo unico, è tempo di Eat & Learn, grazie all’arte culinaria dello chef Matteo Panfilio.

Ogni senso è abbracciato dalla Dining Hall, la cui forma ellittica data dalle colonne sembra racchiudere un tempo sospeso carico d’intime rivelazioni, marmo, specchi, morbide sedute e coreografiche rivisitazioni in vetro di Murano, per lampadari dalle vorticose linee intrecciate ad arte. Ma i viaggi sensoriali si avvicendano con proposte davvero interessanti come la Culinary Experience, ovvero un giorno tra i profumi e gli aromi del Mercato di Rialto dove, accompagnati dallo chef, si fa la spesa, la tradizione locale è il fil rouge di un’esplorazione tra la cultura culinaria che raggiungere il suo apice dietro la lucentezza del desco quando si cucinerà cercando di carpire i segreti dello chef.
Venezia è dentro PalazzinaG, è nel suo pulsare quotidiano, nella sua contemporanea evanescenza carica di millenaria storia artistica. La memoria entra nello sguardo dell’ospite letteralmente rapito dal calore del luogo e dalle maestose opere di Aristide Najean, sono spettacolari applic, quasi interpretazioni tridimensionali delle sue opere pittoriche, naturalmente il tema è sempre la laguna. Interpretata con verve immaginifica, è l’apoteosi della vita sommersa, il trionfo della voce lagunare, forme di vita e vita nella forma della fantasia. Duplice empasse, carismatica potenza che sussulta di fiabesco e irretisce l’occhio che plana poi, nel soliloquio simbolico di un’era che ritorna, semplicemente emozioni che si lasciano vivere tra le luci soffuse del PG’s Restaurant e bar, dove è servita la colazione come in qualsiasi spazio dell’Hotel e a qualunque ora, perché PalazzinaG si lascia vivere, ci mette a nostro agio, ci rimanda al senso dell’ospitalità. Un plus qualitativo che fa la differenza grazie a un team di persone qualificate, professionali, attente ad ogni esigenza, dell’ospite, ovvero, a misura d’ogni desiderio.

Uno scrigno affacciato su Canal Grande
PalazzinaG-PGbar-by-Claudio-SabatinoProscenio, invece, delle suite apartment è la Krug Lounge, la seconda al mondo, champagnerie nata in partnership con la celebre Maison Krug. True life for glamour moment, non è un caso, infatti, se dal 2010 PalazzinaG, è stata insignita del titolo di Krug Ambassador in Italia.

Lungo tavolo in marmo come una tela d’artista sulla quale riscrivere le nostre sensazioni e uno chemine bar ricoperto di formelle di Murano. Uno scrigno affacciato su Canal Grande, una vibrante evaporazione del piacere che punta dritto al cuore. Rosso imperioso, avvolgente, seduttivo che evoca lo spirito del luogo in una reminiscenza tra passato e presente in una configurazione degli ambienti studiata per esaltarne il fascino. Rosso che prosegue nei corridoi fino all’ingresso delle suites, materica essenza che retrocede improvvisa: luce sul bianco.

Vivere il sublime dell’infinito in un sogno che non ha più confini è possibile a PalazzinaG, nelle sui sensoriali suites con vista su Canale Grande. Luce per iniziare, luce per continuare, bianco per rinsaldare la composita armonia di una cangiante vibrazione luminosa.

Il letto al centro dello spazio per un risveglio tra le palpebre della laguna,  tra i nostri desideri impalpabili e il fruscio dell’acqua che risuona di poesia. Intorno armadi trasparenti in vetro, specchi che amplificano la prospettiva, specchi come pelle trasparente sottolineata da un profilo luminoso che trasforma l’ambiente in un magico corpo scintillante sulla laguna. È come se la trasparenza rapisse il panorama intorno a noi. I tavolini “gioiello” in acciaio e onice pietra di luna, gli ampi divani, naturalmente, bianchi, concorrono a creare una cifra decorativa intima e astratta dell’ampio living. La ripartizione degli spazi è fluida, i pavimenti di legno e i soffici tappeti dai colori naturali rispecchiano il rigore e il minimalismo degli spazi che incontra e dialoga con le anse del tempo. Solo così le travi cinquecentesche della suite all’ultimo piano regalano una cornice ideale, sugellata dalle epoche.

Vibrazioni uniche
PalazzinaG-by-Claudio-SabatinoVibrazioni uniche che interpretano l’esclusività per soggiorni fuori dagli schemi.  Le 16 camere di PalazzinaG, sono la più completa espressione del vivere tra l’orizzonte percepito e quello sognato, è una linea sottile che scivola dagli specchi retroilluminati come una sinfonia concertante l’inganno delle forme, le curve delle idee, e la vista scopre nuove dimensioni nel fascino discreto di un angolo di cielo tra l’andamento lagunare. Classe, eleganza, confort a cinque stelle nella raffinata estensione del bianco per esperienze che tracciano le coordinate di un nuovo modo di concepire il tempo da dedicare a se stessi, il relax, il benessere extrasensoriale.

Ogni camera dalla Superior alla Executive, dalla Suite alla Junior Suite, respira nel suo bianco vestito e ogni più piccolo dettaglio ridefinisce la bellezza, candida vastità dal lino delle lenzuola, alla stanza da bagno con pietre naturali. La grazia diventa beauty e ogni accessorio e benessere epiteliale. I corridoi lungo i tre piani di PalazzinaG flettono colori pastello, raffinato preludio che arreda. Nell’aria feeling tra corpo e anima, tra il restare e l’andare, navigando quel senso del vivere il mistero del fascino veneziano. Moderna dimensione del vivere e musicalità che ridefiniscono l’Attic Suite Gran Canale View. Sinfonia pura dal fraseggio ampio e brillante, spazi aperti affacciati su Canal Grande, lineare sintesi tra contemporaneo e antico dato dalla mansarda con travi in legno e dall’utilizzo di materiali tipici accanto alle creazioni di Phlippe Starck.
PalazzinaG eclettica armonia, suggestiva magia … veneziana. I desideri hanno trovato casa.

Hotel PalazzinaG
San Marco 3247 – 30124 Venezia
t: +39 041.52.84.644 f: +39 041.24.10.575
www.palazzinag.com

 

di Antonella Iozzo ©Riproduzione riservata
                  (04/03/2015)

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1 - Sito internet: www.bluarte.it