Villa Foscarini, l’Hotel dal fascino veneziano

image_pdfimage_print

Ogni camera dell’Hotel Villa Foscarini è un grand tour nello stile veneziano. Decori che rendono l’Hotel residenza delle nostre sensazioni, le stesse che s’insinuano nella mente costringendola a sostare tra la sensualità dei tessuti, splendori senza tempo.
di Antonella Iozzo

OLYMPUS DIGITAL CAMERAMogliano Veneto (Tv) – Romantiche evasioni, antiche evocazioni Hotel Villa Foscarini, style cinquecentesco, suggestioni chic con aplomb oserei dire britannico. A pochi chilometri da Venezia, Mogliano Veneto, affascina per le numerose ville patronali, realizzate tra il 500 ed il 700 dagli aristocratici veneziani come dimore di villeggiatura, e attrae per la sua posizione strategica. Venezia, Treviso, Cortina e i laghi, il mare con il suo orizzonte mutevole, fondale perfetto per Villa Foscarini che intreccia con il territorio sentimento ed estetica, storia e vissuto. Perfetta combinazione di elementi e di suggestioni che suggeriscono armonia ed eleganza in un elogio di semplicità e leggerezza.
Una villa che racconta, basta saperla osservare, vivere nella sua discrezione, respirare, magari con una Villa-Foscarini-hallpasseggiata nel cortile interno, dove una piacevole sosta ai tavolini declina il gusto del proprietario allo spirito del luogo. Improvvisamente ci si abbandona alla quiete, lasciando che la fantasia ricopre la mente e insegua il segno poetico denso e materico del passato, così carico di tesori nascosti, come il piccolo oratorio dedicato a San Giovanni Battista, che fino al secolo scorso esisteva in un angolo del giardino, oggi rimane la barchessa meridionale trasformata in abitazione.
Il tempo, qui, sembra essere una melodia danzante che descrive la facciata leggermente movimentata dal balconcino del primo piano, col sovrastante piccolo timpano. La pianta quadrata dell’edificio richiama la simmetria, l’ordine razionale, una pulizia di pensiero nell’intramontabile bellezza classica.
Sobrio ideale di eleganza
OLYMPUS DIGITAL CAMERAVarcato il cancello di Villa Foscarini, un eco lontano sembra raggiungerci portando con se i fasti passati. È una sensazione silente che continua nella hall, arredi scenografici, dettagli curati. Stile veneziano, barocco on the stage, e raffinato dialogo con l’arte. Salotto di lavoro, sala tv, con arredi molto ricercati, intagli e curve morbide svelano la preziosità dell’epoca.
Sobrio ideale di eleganza, che interpreta il genere classico con una vena di romanticismo. I motivi floreali, gli intagli nel legno, tutto l’insieme disegna le emozioni nei toni pastello donando all’ambiente un’atmosfera calda e rilassante.
Lo staff, si lascia ricordare, soprattutto, nella persona di Daniele, preparatissimo, rilascia continue indicazioni sul luogo, si sofferma sulla bellezza paesaggistica e su quel meraviglioso richiamo turistico che porta il nome di Venezia, facilmente raggiungibile in treno. La stazione di Mogliano fra l’altro si trova a pochi passi da Villa Foscarini, posizione ideale e pratica anche per chi volesse lasciare l’auto nell’ampio parcheggio dell’Hotel.
All’Hotel Villa Foscarini, presente e passato compongono in un sogno da vivere all’ombra della classe, Villa-Foscarini-suitenaturale evoluzione di una raffinatezza mai ostentata. 32 camere dotate di tutti i confort come ritratti di epoche e di stili, gioielli incastonati nel riverbero di un’intima celata e soffusa, dove il colore mielato del parquet emana il giusto calore dell’ospitalità. Ogni camera ha il suo carattere, dato da particolari che ne evolvono il feeling comunicativo. Camere con soffitti con trave a vista, si alternano con soffitti illuminati da ricercati lampadari di Murano, colorati e riccamente lavorati. Notevole colpo d’occhio il cassettone sormontato da una grande specchiera sapientemente intagliata, old chic da un tempo sommerso che cesella la dimora nel candore bianco, nella preziosità dell’oro, nelle tonalità scure del legno.
Grand Tour nello stile veneziano
Villa-Foscarini-sala-colazioniLasciarsi avvolgere da Villa Foscarini, è scoprire il sapore della Venezia dei Dogi, percepire il fascino dell’arredo, rimasto inalterato dalla dinamicità moderna che il confort attuale richiede.
Nelle suite, il concetto benessere sposa il romanticismo, il principesco desiderio di un letto sormontato da un grande baldacchino in tessuto leggerissimo, veli da mille e una notte. Diafane nuances di grazia e seduzione vestono la nostra anima, tutto il resto è dolce naufragare nell’istante che rinasce. Ma ogni camera è un grand tour nello stile veneziano. Sontuosità misurata che ci viene incontro, nelle varie camere, da letti con una grande testata intagliata o imbottita in velluto o tessuto damascato. Decori che rendono l’Hotel Villa Foscarini, residenza delle nostre sensazioni, le stesse che s’insinuano nella mente costringendola a sostare tra la sensualità dei tessuti, antichi ricami, antiche trame, semplicemente splendori senza tempo.
Sala colazione dal forte impatto scenografico, dipinti d’epoca giocano sul movimento prospettico dilatando lo spazio. La tendenza decorativa è opulenta, i lampadari di Merano maestosi sembrano scendere giù dal cielo con la loro celestiale sfarzosità, ma sempre calibrata con soluzioni di maestria artistica. Sorprendente, poi, il lampadario sempre di Murano sull’angolo bar, cascata in rosso che irrompe evocativa e artificiosa più che mai. Decori floreali disegnano l’anima dell’ambiente, anzi ne sono la materica voluttuosa consistenza. Un tripudio di petali rosa, di boccioli, di palpiti vibranti eruttano in abbondanza da un grosso vaso posto davanti a un quadro con richiami bucolici in tinta. Punti di fuga e spazialità dell’opera d’arte amplificano l’effetto e la scenografica sontuosità floreale, modern eccentric dal sentimento barocco.
Nobili discendenti
Villa-Foscarini-giardinoVilla Foscarini, dimora di famiglie patrizie come la famiglia Giustinian che segnò la storia della Serenissima, cui diede anche Dogi e Patriarchi, secoli di storia che si rispecchiano nelle sfumature della bellezza, quasi un sentiero lastricato da illustri personaggi e nobiltà, fino a giungere ai Foscarini, altra nobile famiglia veneziana che costruì dimore importanti per la villeggiatura, specchio della loro ricchezza e potenza. Importanti architetti, pittori e decoratori, furono chiamati per creare ville capaci di esprimere l’importanza del casato, soprattutto da quando la famiglia aveva dato alla Serenissima un Capitano da Mar e un Doge. Pagine che trasudano la fascinazione, la cultura, le tradizioni, un sunto dipinto a colpi di scalpello e pennello. Trattative, accordi diplomatici, vittorie e sconfitte, fermenti che segnarono anche i vari proprietari della Villa. Più tardi,infatti, fu degli Andrighetti, per passare poi alla famiglia Bianchi, che la tennero fino al 2006 quando la rilevò la famiglia Zanon, tuttora proprietaria.
In ogni momento storico la bellezza si lascia guardare, ammirare, toccare, non pone domande, non pretende risposte, l’Hotel Villa Foscarini ci conduce in questa dimensione, apre un mondo, intesse conversazioni silenziose pregne di emozioni, ed è come se un grandioso splendore fosse l’accordo dominate di una nuova melodia che ricongiunge i frangenti del tempo. Poterli sfiorare è una meravigliosa evocazione sensoriale che renderà il soggiorno, un viaggio del cuore, un ricordo in divenire.

Hotel Villa Foscarini ****
Via Terraglio, n°4 – 31021 Mogliano Veneto (TV) ITALY
 Tel: +39.041.5906137 – Fax: +39.041.5947764
www.hotelvillafoscarini.it

di Antonella Iozzo ©Riproduzione riservata
                  (10/07/2014)

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1