Cavalli Haflinger, a Merano tornano le corse tradizionali

image_pdfimage_print

Il 22 aprile tornano le Corse tradizionali dei cavalli Haflinger. Dal 1896, le corse degli Haflinger/Avelignesi, del lunedì di Pasqua. La manifestazione rappresenta un momento adatto per le famiglie e gli appassionati, durante il quale trascorrere una giornata all’aperto, assistendo a uno spettacolo insolito e affascinante.

Redazione
 

Merano (BZ) – Così come in quel lontano martedì di Pasqua del 1896, le corse al galoppo dei cavalli Haflinger sono sempre rimaste fedeli alla tradizione, coniugando sport e folclore.
 Da anni anche il programma della gara è invariato: le corse sono precedute, in tarda mattinata, da un corteo in costume che dal centro della città, con cavalli e cavalieri, raggiunge l’Ippodromo di Merano, dove si svolgono le corse. Al corteo prendono parte i cavalli avelignesi, gruppi musicali e carri decorati. Alle ore 13 iniziano le gare preliminari durante le quali, per gli spettatori, ci sono delle belle esibizioni folcloristiche.
Sette le prove in programma nel corso del pomeriggio in cui giovani amazzoni e cavalieri si confronteranno sul tracciato di 1.400 metri. Le tre gare eliminatorie precederanno la finale che si terrà alle 16.00, alla quale prenderanno parte le giumente meglio classificate.
La manifestazione rappresenta un momento adatto per le famiglie e gli appassionati, durante il quale trascorrere una giornata all’aperto, assistendo a uno spettacolo insolito e affascinante.
Haflinger è una razza equina che deve il proprio nome al paese di Avelengo, in provincia di Bolzano, apparendo anche sullo stemma della città. In tedesco il paese è chiamato Hafling e il cavallo è quindi conosciuto con il nome Haflinger.

Tutti gli avelignesi sudtirolesi portano il marchio della stella alpina con la lettera H al centro e, per questo, sono spesso chiamati Pony Edelweiss.

Un Haflinger deve essere affidabile, energico e sempre vispo, vivace e dolce, affascinante appunto, con quel carattere del tutto particolare, che lo rende inconfondibile.

Per ulteriori informazioni  www.merano.eu   

 

Redazione
(26/03/2019)

 

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1