International guests for Progetto Vino Collisioni

image_pdfimage_print

International guests e eccellenze regionali per il progetto vino curato da Ian D’agata. Winemarathon. La Prima Maratona Non Stop Di Collisioni Per I Winelovers Di Tutto Il Mondo Prodotti da tutta Italia ed esperti d’eccezione all’edizione 2016 del Progetto Wine&Food del Festival Collisioni a Barolo.

Redazione

collisioni-progetto-vino

International guests for Progetto Vino Collisioni. Come già annunciato, anche quest’anno il Festival Collisioni, a Barolo il 14-18 luglio 2016, conferma e rinnova il suo Progetto Vino con un ventaglio sempre più ampio di eventi, ospiti internazionali e adesioni. Il programma è stato ideato e sviluppato da Ian D’Agata (scrittore e giornalista di vino per testate internazionali quali Decanter e Vinous nonché direttore scientifico di Vinitaly International Academy), Direttore Creativo del settore vino di Collisioni con l’obiettivo di valorizzare e comunicare ad un pubblico sempre più ampio e internazionale le eccellenze vinicole piemontesi ed italiane. Negli anni il progetto ha acquistato sempre maggior rilievo, sia per gli eventi didattici rivolti al pubblico con gli oltre 5000 partecipanti alle degustazioni, sia per le iniziative dedicate ai professionisti del settore. Come ogni anno il Progetto conferma e rafforza il suo obiettivo di comunicare e far conoscere il mondo e i produttori del vino, non solo a professionisti ed esperti internazionali, ma anche ai visitatori del festival, amanti di musica, letteratura e cultura in ogni suo aspetto.

International guests. Grande novità del Progetto Vino di Collisioni 2016, infatti, è quella di ampliare e differenziare il programma dedicato alla cultura enogastronomica italiana. I seminari didattici e le degustazioni per gli esperti nelle sale del Castello di Barolo saranno dunque soltanto uno dei tanti progetti speciali con cui si celebrano i grandi vini e i grandi prodotti food del Made in Italy all’interno del festival Agrirock, crocevia di culture letterarie, musicali ed enogastronomiche. Nel segno del gemellaggio, dell’incontro e della collisione, quest’anno accanto ai grandi vini e prodotti dell’agricoltura piemontese, dal consorzio Barolo e Barbaresco, ai Nebbioli dell’Alto Piemonte, Roero, Altalanga, Grignolino, le grandi Barbera d’Asti, grazie alla sinergia e alla collaborazione interregionale con tanti territori di eccellenza, saranno presenti i maggiori vini del nostro Paese, dalle eccellenze Marchigiane, al Brunello di Montalcino, all’Amarone, al Franciacorta, ai grandi bianchi del Friuli Venezia Giulia, ai vini e agli oli della Liguria, i grandi rossi della Basilicata, i vini della Romagna, Sardegna, Sicilia, Abruzzo, Valle D’Aosta, ma si attendono altre conferme di partecipazione.

International guests for Progetto Vino Collisioni. Le eccellenze della cucina italiana declinate in stile street-food, allestite nel paese di Barolo, tra gli scorci panoramici delle Langhe, dove il pubblico potrà passeggiare liberamente, assaggiando e degustando il meglio delle diverse tradizioni vinicole e culinarie regionali, grazie agli stand didattici e di somministrazione pensati insieme ai vari contesti regionali. Altra novità di quest’anno saranno i due programmi speciali, WINEMARATHON e FOODMARATHON ideati nel cortile del Castello di Barolo, vere e proprie maratone enogastronomiche dove in compagnia di critici, produttori, sommelier, cuochi, attori e animatori, parleremo dei più grandi vini italiani e dei grandi prodotti che hanno reso la cucina italiana la più famosa e amata nel mondo. Un nuovo palco non-stop per il pubblico di Collisioni dove sarà possibile nelle giornate di Sabato 16 e Domenica 17 luglio, degustare gratuitamente alcuni dei migliori vini del nostro paese, passando i confini tra le diverse regioni, in cross over tra musica, dj set, reading di poesia e animazioni teatrali alla ricerca delle storie di prodotti e produttori, tradizioni agricole e di cucina che hanno fatto la storia del nostro paese nel mondo.

collisioni-baroloInternational guests for Progetto Vino Collisioni. Per conferire sempre maggiore professionalità e visibilità internazionale al Progetto, d’altra parte, il Direttore Artistico Ian D’Agata ha selezionato per partecipare all’evento di più di 60 esperti di fama mondiale, sommelier, giornalisti, importer, chiamati a partecipare ed intervenire alle degustazioni e alle conferenze, a comunicare l’esperienza attraverso articoli, interviste, podcast e programmi televisivi.

Le grandi star del vino avranno la possibilità di conoscere ed apprezzare la varietà e l’eccellenza dei prodotti, interagire con i produttori e il pubblico presente e immergersi insieme ai visitatori nell’atmosfera del Festival Agrirock.

International guests for Progetto Vino Collisioni. Oltre ai nomi già annunciati, è confermata la presenza all’edizione 2016 del Progetto Vino di Levi Dalton (USA), uno dei blogger e podcaster più seguiti in America nell’ambito del vino, nonché collaboratore di numerose testate cartacee e online nel settore: dopo una carriera come sommelier nei maggiori ristoranti degli USA, oggi la sua è una delle voci più seguite e scaricate del Paese. Confermata anche la partecipazione della Master Sommelière Laura DePasquale (USA), General Manager di Artisanal Fine Wine & Spirits, sezione specializzata nella selezione e nella commercializzazione di piccoli produttori e vini di nicchia, presso il gruppo di importazione e distribuzione Southern Wine&Spirits Florida.

È inoltre Panel Chairman per 5 Star Wines, il nuovo premio internazionale Enologico di Vinitaly. Con lei, la collega e Master Sommelière Laura Maniec (USA), proprietaria e Capo Sommelier del Corkbuzz Wine Studio di New York, membro della Guild of Sommeliers e della Corte dei Master Sommeliers d’America. E ancora, il giornalista Gurvinder Bhatia (Canada), redattore di vino per Quench Magazine, la maggiore rivista nel settore in Canada e editor per la

International guests for Progetto Vino Collisioni. Global TV Edmonton. Bhatia è anche consulente di vino e proprietario di uno tra i 20 migliori negozi di vino in Canada e giudice del 5 Star Wines. Dalla Francia, il sommelier Guillaume Muller (Francia), proprietario e Wine Director presso Garance, ristorante Stellato di Parigi. Parteciperanno all’evento anche Gianpaolo Paterlini (USA), Wine Director del ristorante 1760 e proprietario del due stelle Michelin Acquarello, locale in stile italiano di San Francisco, è anche lui giudice del 5 Star Wines di Vinitaly, Eric Guido (USA), Wine Director e responsabile marketing per il Morrell Fine Wine Group di New York e consulente vino per gli eventi di V.I.P.

International guests for Progetto Vino Collisioni. Table a Boston, Elli Benchimol (USA) sommelier e Bar Manager al Capella Hotel Group di Wahington e Sales Manager della 5 Grapes Imports. E ancora, Massimo Troiani (Italia), co-proprietario e sommelier capo del Ristorante Il Convivio Troiani a Roma, la giornalista Emily O’Hare (UK), collaboratrice di Decanter e della testata online The Florentine e giudice del premio 5 Star Wines, Ruben Sanz Ramiro (Svezia), Capo sommelier per PM & Vänner Restaurant & Hotel di Vaxjo, Ricardo Vieira (Brasile), sommelier del ristorante Emiliano di Sao Paulo, che ha ricevuto il Wine Spectator Award of Excellence per gli anni 2012 e 2013 e da Mosca Anton Panasenko (Russia), vincitore del Best Russian Sommelier nel 2003 e proprietario di numerose enoteche, oggi consulente di vino indipendente.

L’appuntamento per gli amanti di vino, musica e letteratura di tutto il mondo è a Collisioni 2016, a Barolo dal 14 al 18 Luglio.

Info sul programma concerti, artisti, autori, degustazioni, a breve sul sito www.collisioni.it

 

 Redazione
(29/04/2016)

Articoli correlati:

Wine Project Collisioni Barolo

 

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1