BluArtewww.bluarte.it

Lisbona. Emotions spring


Lisbona, la capitale portoghese è ideale per un fine settimana all’insegna della cultura e del divertimento. Offre infinite opportunità di esplorazione e punti di interesse tra cui la Baixa e il Chiado, Terreiro do Paço, Casa dos Bicos, il palazzo e i giardini del Marquês de Pombal, il Convento de Mafra e Tapada de Mafra e infine la nightlife di Cais do Sodré.

Redazione

Lisbona-primaveraLisbona vanta un carattere e un fascino fuori dal comune, grazie a secoli di influenze culturali che mescolano le moderne tendenze alla tradizione, nulla di meglio quindi che pensare a un long weekend lisboeta. La primavera è un ottimo periodo per visitare la capitale: le giornate più lunghe, la temperatura piacevole e la brezza primaverile invitano a rilassanti passeggiate alla scoperta dei più emblematici monumenti.

La città offre infinite opportunità di esplorazione e punti di interesse tra cui la Baixa e il Chiado, Terreiro do Paço, Casa dos Bicos, il palazzo e i giardini del Marquês de Pombal, il Convento de Mafra e Tapada de Mafra e infine la nightlife di Cais do Sodré. Nulla di meglio dunque che iniziare la giornata esplorando il Chiado, il quartiere che meglio rappresenta l’atmosfera chic di Lisbona. Infatti da sempre risulta essere il luogo di incontro di giovani, artisti e intellettuali; zona dei locali più iconici della città come “A Brasileira”. Vi sono infine scuole di arte e alcuni dei più importanti teatri.

Proseguendo per la Baixa è possibile ammirare il caratteristico Elevador da Santa Justa, dalla cui altezza è possibile godere dell’affascinante vista sulla Baixa Pombalina. Progettato da un allievo di Gustave Eiffel, l’elevador centenario si contraddistingue per il suo particolare stile architettonico ed è l’unico elevador verticale aperto al pubblico.

La Baixa inoltre è costellata di negozietti unici perfetti per gli appassionati dello shopping. Da qui poi parte la Rua Augusta, arteria principale della Baixa Pombalina che unisce il Terreiro do Paço, ovvero la celebre piazza che si affaccia sul fiume Tago e risulta essere il centro storico e culturale della città. Qui si trova il Lisboa Story Centre

Memórias da Cidade, per conoscere gli avvenimenti più importanti della storia di Lisbona, attraverso un percorso interattivo e multimediale di 60 minuti.

Da non perdere anche la Casa dos Bicos (Casa dei Picchi), edificio molto originale risalente al XVI secolo che si incontra nell’area di Santa Apolónia percorrendo la zona che costeggia il fiume. Il simpatico nome deriva dalla facciata a forma di punte di diamante. L’edificio, che presenta influenze italiane ed elementi in stile manuelino, inizialmente apparteneva ad Afonso de Albuquerque, vice rè dell’India. Sempre qui sono stati rinvenuti reperti archeologici romani. Nel 2012 la Fondazione José Saramago ha stabilito la propria sede permanente nella Casa dos Bicos, in seguito a un accordo con il Consiglio di Lisbona. La Fondazione offre ai visitatori una mostra permanente dal titolo The Seed and the Fruits  dedicata alla vita e all’opera di José Saramago.

Ad Oeiras invece, comune portoghese situato nel distretto di Lisbona, è possibile visitare i giardini e il palazzo del Marquês de Pombal, antichi luoghi di svago e relax per la corte, il palazzo fu costruito nella seconda metà del XVIII secolo e fu progettato dall’architetto ungherese Carlos Mardel. I giardini sono decorati con busti, statue, muretti e scale in marmo.

Chi invece avesse voglia di spostarsi leggermente dalla città può raggiungere la città di Mafra, a soli 28 km da Lisbona, dove si trova il Palácio Nacional de Mafra (Palazzo Nazionale di Mafra) ampio monastero in stile barocco con richiami al neoclassicismo italiano. Questo complesso è tra i più sontuosi monumenti barocchi del Portogallo e uno dei più grandi edifici costruiti in Europa durante il XVIII secolo. Palácio Nacional de Mafra, è stato costruito da D. João, in seguito a una promessa fatta al fine di garantire la successione al trono. Nel Memorial do Convento, scritto da José Saramago nel 1982, le donne hanno un posto importante nella società attraverso la rappresentazione di Blimunda.

Meritevole di una visita anche il parco Tapada Nacional de Mafra realizzato durante il regno di re João V. Oggi è patrimonio naturale e riserva ambientale dalle caratteristiche uniche. Cervi, daini, cinghiali, volpi, uccelli rapaci e molte altre specie abitano in uno scenario di oltre ottocento ettari nella ricca e diversificata vegetazione.

Degna conclusione della giornata di tour, un cocktail a Cais do Sodré, uno dei quartieri più affascinanti per la nightlife di Lisbona qui infatti si concentrano i più frequentati e noti locali tra animazione e dj set.

A Lisbona ogni viaggiatore può trovare la sistemazione più adatta alle proprie esigenze, dagli hotel di lusso a pensioni a basso costo e bed&breakfast.

Infine, la Lisboa Card permette di accedere ad alcuni punti di interesse in modo gratuito e di beneficiare di una scontistica per alcuni ingressi.
Per ulteriori informazioni visitate il sito di Turismo de Lisboa: www.visitlisboa.com

 

Redazione
(31/05/2015)

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1 - Sito internet: www.bluarte.it