Sorsi d’Autore. Il vino veste la cultura

image_pdfimage_print

Sorsi d’Autore torna nelle più prestigiose Ville Venete, con Ais Veneto e Fondazione Aida. Cultura, arte, buon vino. Tutti gli appuntamenti offriranno la possibilità di un percorso enologico di prestigio grazie alla collaborazione con AIS Veneto.

Redazione

Villa-dei-Cedri-ValdobbiadineCultura e vino si incontrano nella suggestiva cornice delle più belle Ville Venete grazie alla 16ª edizione di “Sorsi d’Autore”, evento organizzato da Fondazione AIDA e Istituto Regionale Ville Venete (Regione Veneto) con la collaborazione dell’Associazione Ville Venete e dell’Associazione Italiana Sommelier Veneto.

Il successo delle precedenti edizioni (4.100 visitatori solamente l’anno passato) ha spinto i partner a riproporre una formula sempre più apprezzata. Dal 20 giugno al 12 luglio saranno quattro gli appuntamenti, a ingresso gratuito, che trasporteranno gli ospiti in un’altra dimensione, dove bellezza, storie di vita vissuta, enogastronomia e cultura si fonderanno in un momento davvero intenso. Come sempre, infatti, gli incontri in calendario abbineranno la promozione del patrimonio culturale del Veneto a temi d’attualità e al piacere del buon vino.

Tutti gli appuntamenti offriranno la possibilità di un percorso enologico di prestigio grazie alla collaborazione con AIS Veneto: due infatti le degustazioni, solo su prenotazione che, a partire dalle 18.30, accompagneranno ciascuna serata. Un’occasione per scoprire le sofisticate produzioni del Consorzio di Tutela del Vino Conegliano Valdobbiadene Prosecco e del Consorzio Tutela Vini Valpolicella, le due storiche realtà venete che hanno aderito alla nuova edizione dell’iniziativa. I sommelier AIS Veneto, infatti, accompagneranno gli ospiti alla scoperta delle migliori selezioni delle cantine partecipanti oltre ad una degustazione di formaggi con il Consorzio di tutela del Formaggio Asiago DOP e di insaccati con il Salumificio De Stefani.
Sullo sfondo scenari differenti ma dal fascino e stile senza tempo: le più belle ville venete circondate dagli splendidi vigneti che rappresentano la tradizione storica e culturale della regione.

Introdotti dal giornalista Luca Telese, anche gli incontri-dibattito dell’edizione 2015 confermano un parterre di alto livello. Quest’anno gli ospiti saranno alcuni dei volti più noti del mondo del giornalismo nazionale:
 il 20 giugno, a Villa dei Cedri di Valdobbiadene (TV), sul palco ci saranno Giuseppe Cruciani e David Parenzo del programma La Zanzara di Radio 24;
 il 27 giugno, a Villa Giusti Suman di Zugliano (VI), l’incontro avrà come protagonista Carlo Petrini, fondatore del movimento Slow Food.

Sabato 4 luglio il direttore del Tg di La7 Enrico Mentana sarà al Castello Estense di Arquà Polesine (RO);
chiuderà il ciclo di incontri  l’appuntamento del 12 luglio a Villa Farsetti di Santa Maria di Sala (VE)  con il conduttore di PiazzaPulita Corrado Formigli. Ed ognuna delle serate vedrà anche la presenza, sul palco, di un rappresentante dell’Associazione Sommelier Veneto che, insieme ai protagonisti dell’incontro, racconterà la tradizione enologica dei territori attraversati dalla rassegna.

Infine, Sorsi d’Autore 2015 offrirà anche un momento dedicato a chi ama camminare in mezzo alla natura, il walk & wine: passeggiate tra le vigne del Valdobbiadene e del Gambellara, in programma il 20 giugno e il 12 luglio, per conoscere il terroir, la storia e la tradizione di queste aree storicamente votate alla viticoltura.

La manifestazione è un progetto di Regione Veneto, Istituto Regionale Ville Venete, Fondazione Aida, realizzato in collaborazione con Consorzio Tutela del Vino Conegliano Valdobbiadene Prosecco e Consorzio Tutela Vini Valpolicella, con il sostegno di Fondazione Antonveneta, Recoaro, Consorzio Tutela del Formaggio Asiago e Crich, oltre alla partecipazione dell’Associazione Italiana Sommelier Veneto e il patrocinio di AVV (Associazione Ville Venete).

Programma completo, prenotazioni ed informazioni:  www.sorsidautore.it

Redazione
(18/05/2015)

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1