Anteprima del Lucerne Festival

image_pdfimage_print

Lucerne Festival – Anteprima edizione 2014 Lucerne Festival  Pasqua ed Estate

lucerne festivalLucerne (CH) – Ad aprire l’edizione pasquale del Lucerne Festival 2014 sarà Bernard Haitink che quest’anno dirigerà un concerto in omaggio al suo 85°compleanno e presenterà un nuovo ciclo con la Chamber Orchestra of Europe. Questa volta Haitink si dedicherà alle Sinfonie e ai concerti del compositore romantico Robert Schumann: l’accento sarà posto sulla Prima e la Quarta Sinfonia e il Concerto per violoncello con il solista Gautier Capuçon. Claudio Abbado e l’Orchestra Mozart eseguiranno la Sinfonia nr. 3 Scozzese in la minore di Mendelssohn. L’Ensemble vocale britannico Stile Antico introdurrà il consueto appuntamento pasquale di grande richiamo con la musica sacra, presentando musiche rinascimentali per la Passione.
L’Akademiechor Luzern interpreterà l’Oratorio di Händel Belshazzar con la Junge Philharmonie Zentralschweiz sotto la direzione di Marcus Creed, e il Balthasar Neumann Chor insieme alla Cappella Andrea Barca saranno interpreti della magistrale Missa Solemnis di Beethoven sotto la guida di András Schiff. Nella domenica delle Palme infine il Coro della Radio Bavarese interpreterà la Petite Messe solennelle di Rossini sotto la guida di Howard Arman.
La tromba di Reinhold Friedrich e l’organo di Martin Lücker saranno protagonisti di una matinée caratterizzata da un mix di suoni molto particolare. La guida dell’Orchestra Sinfonica della Radio Bavarese, in occasione della sua residenza prepasquale, verrà affidata a due direttori della nuova generazione. Il primo concerto sarà diretto dal venezuelano Gustavo Dudamel che proporrà l’abbinamento della Sesta Sinfonia di Beethoven in fa maggiore, Pastorale, e La sagra della primavera di Stravinskij. Il giorno successivo invece vedrà impegnato il lettone Andris Nelsons in un’esecuzione in versione da concerto del terzo atto del Parsifal di Wagner.

LUCERNE FESTIVAL in Estate dal 15 agosto al 14 settembre 2014
Nel 2014 il festival sarà dedicato al tema della «psiche» che da una parte evidenzia il ruolo della musica come specchio dell’anima e mezzo di espressione di emozioni e turbamenti dell’animo, dall’altra ne prende in esame i numerosi benefici. ll potere della musica, all’interno di racconti antichi, nella teoria barocca degli affetti, nel Romanticismo, nonché nelle opere contemporanee, ha sempre rappresentato un tema attuale in materia di composizione e di ricezione. Claudio Abbado e la LUCERNE FESTIVAL ORCHESTRA aprono un nuovo ciclo dedicato a Brahms con Maurizio Pollini come solista. Sotto la direzione di Simon Rattle, i Berliner Philharmoniker con il Coro della Radio di Berlino e i solisti Magdalena Kožená, Mark Padmore e Christian Gerhaher daranno vita ad una ritualizzazione della Passione Secondo Matteo di Bach, con la regia di Peter Sellars, nella quale verrà definita la prima esperienza psicologica del dolore negli affetti musicali. L’Orchestra del Gewandhaus di Lipsia sotto la guida di Riccardo Chailly eseguirà la Nona di Beethoven: a oggi la Sinfonia che più di tutte è stata al centro di controversie interpretative e oggetto di abuso a fini propagandistici.

La LUCERNE FESTIVAL ACADEMY, in linea con il tema del festival, proporrà il ciclo Scardanelli secondo poesie di Friedrich Hölderlin sotto la bacchetta di Heinz Holliger, che nel 2014 festeggerà i suoi primi 75 anni. Il direttore svizzero Philippe Jordan si dedicherà, insieme all’Orchestra dell’Opéra di Parigi, alle produzioni operistiche di Richard Strauss, del quale nel 2014 ricorre il 150°anniversario della nascita. Omaggeranno il compositore tedesco anche Mariss Jansons e la Royal Concertgebouw Orchestra di Amsterdam abbinando i due poemi sinfonici Morte e trasfigurazione e i Till Eulenspiegels lustige Streiche al Concerto per violino di Brahms, eseguito da Leonidas Kavakos.
Riconfermata anche la partecipazione di Daniel Barenboim con la West- Eastern Divan Orchestra, Andris Nelsons con la City of Birmingham Symphony Orchestra e Franz Welser-Möst con la Cleveland Orchestra. Fanno ritorno a Lucerna anche i solisti Cecilia Bartoli, Isabelle Faust, Lang Lang, Anne-Sophie Mutter, Murray Perahia e Klaus Florian Vogt.
Quest’anno Gustavo Dudamel sarà impegnato con i Wiener Philharmoniker nella direzione di ben tre programmi. Per la prima volta nel 2014 la LUCERNE FESTIVAL ACADEMY Orchestra sarà diretta da Simon Rattle e Matthias Pintscher. Le «artistes étoiles» saranno la violinista giapponese Midori e il soprano canadese Barbara Hannigan, la cui intelligenza creativa unita a una vocalità dalle tinte multicolori hanno già fatto parlare di sé nell’autunno del 2011 in occasione della tournée europea con la LUCERNE FESTIVAL ACADEMY Orchestra diretta da Pierre Boulez e nell’estate del 2013 in un concerto con i Berliner Philharmoniker sotto la guida di Rattle. Oltre alla Quarta Sin- fonia di Mahler, la Hannigan interpreterà una nuova opera della «composer-in-residence» Unsuk Chin e si esibirà nella doppia veste di cantante e direttore in una performance Late Night con la Mahler Chamber Orchestra. La Midori calca il palcoscenico da più di 30 anni: dopo un passato da bambina prodigio e una carriera di enorme successo, oggi è considerata fra le massime virtuose dotate di eccezionale maturità artistica. Attualmente è impegnata anche in ambito sociale e didatti- co all’interno di un’associazione di cui è fondatrice. A Lucerna eseguirà l’integrale delle Sonate e
Partite per violino solo di Johann Sebastian Bach e un nuovo concerto per violino del compositore austriaco Johannes Maria Staud, «composer-in-residence» a fianco di Unsuk Chin. Egli proporrà inoltre due opere realizzate in collaborazione con lo scrittore Durs Grünbein: il monologo Der Riss durch den Tag (interpretato da Bruno Ganz) e la sua nuova opera Die Antilope, la cui première sarà  ospitata al Luzerner Theater. Allieva di Ligeti, Unsuk Chin ha sviluppato una sensibilità  particolare per le sonorità dopo essersi a lungo confrontata con tradizioni musicali extraeuropee e produzioni di musica elettronica. Nell’ambito del progetto Roche Commissions, la musicista sud-coreana ha com- posto l’opera Silence des Sirènes per soprano e orchestra. A Lucerna verranno presentati i suoi Studi per pianoforte e il Doppio concerto per pianoforte, batteria e ensemble.  

LUCERNE FESTIVAL al Piano dal 22 al 30 novembre 2014
Protagonista assoluto della settimana dedicata al pianoforte è Ludwig van Beethoven. Leif-Ove Andsnes presenterà il suo progetto The Beethoven Journey e interpreterà i cinque concerti per pianoforte con la Mahler Chamber Orchestra. Paul Lewis eseguirà le ultime tre Sonate per piano- forte di Beethoven mentre Martin Helmchen si dedicherà alle Variazioni Diabelli. Pierre-Laurent Aimard dal canto suo si misurerà con l’integrale del primo libro della Tastiera ben temperata di Jo- hann Sebastian Bach. Altri ospiti del festival saranno Maurizio Pollini, a cui è affidata l’apertura del LUCERNE FESTIVAL al Piano, il pianista canadese Marc-André Hamelin e tre giovani pianisti: il lettone Vestard Shimkus, l’italo-tedesca Sophie Pacini e il britannico Benjamin Grosvenor. Per gli appassionati di jazz, il Piano Off-Stage offrirà anche quest’anno spettacoli di improvvisazione in diversi locali della città di Lucerna.

Prenotazioni dei biglietti per il LUCERNE FESTIVAL a Pasqua disponibili a partire dalle ore 12.00
del 4 novembre 2013. La prevendita online per il FESTIVAL in Estate sarà attiva dal 10 marzo 2014 e per il Festival al Piano dal 4 agosto 2014, entrambe dalle ore 12.00.  – www.lucernefestival.ch 
 
  Redazione
(22-10-2013)
Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter@Bluarte1>

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1