Concorso Violinistico A.Postacchini

image_pdfimage_print


130 Violinisti da tutto il mondo invadono Fermo.
Dal 24 al 31 maggio al Teatro dell’Aquila, per la XXI edizione del Concorso Violinistico Internazionale “A. Postacchini”. La concorrente più giovane si chiama Leia Zhu, è nata nel 2006.
 
Fermo-concerto-finaleFermo – Sono 130, hanno dagli 8 ai 35 anni e provengono da 39 diverse nazioni i violinisti che tra qualche giorno invaderanno Fermo per partecipare alla XXI edizione del Concorso Violinistico Internazionale “Andrea Postacchini”. La prestigiosa manifestazione musicale, intitolata al liutaio vissuto tra XIX e XX secolo e considerato lo Stradivari delle Marche, si svolgerà al Teatro dell’Aquila di Fermo dal 24 al 31 maggio 2014.
Ricco il montepremi: oltre 30.000 euro, suddiviso tra premi, premi speciali, borse di studio. Ai primi classificati concerti premio e al vincitore assoluto un violino di Francesco Piasentini dell’Atelier Lazzaro e un arco di Walter Barbiero. In palio anche la partecipazione al Festival iPalpiti in California. Tutte le prove e la serata finale con la Cerimonia di Premiazione e il Concerto dei Vincitori insieme all’Orchestra Filarmonica Marchigiana, si svolgeranno al Teatro dell’Aquila di Fermo (ingresso libero, il concerto finale con prenotazione al tel. 0734-284295).

La giuria, presieduta quest’anno dal M° Francesco De Angelis, konzertmeister del Teatro alla Scala e della Filarmonica della Scala, è formata da prestigiosi artisti internazionali: Vincenzo Bolognese (Italia), premio Paganini 1987 e primo violino del Teatro dell’Opera di Roma, Eduard Schmieder (Russia / U.S.A.), tra i più grandi didatti della sua generazione, Gyula Stuller (Ungheria / Svizzera), premio Szigeti 1979, Pavel Vernikov (Ucraina / Israele), concertista di fama internazionale e professore al Conservatorio di Vienna, Yehezkel Yerushalmi (Israele), violino di spalla dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, Mingen Zhou (Cina), professoressa al Conservatorio di Shangai.
La particolarità del Concorso Postacchini, che lo rende unico nel suo genere, è la suddivisione in più sezioni con un ampio e rappresentativo range di età dei concorrenti. I 130 partecipanti di quest’anno sono così suddivisi: 11 iscritti nella categoria “A” (8-11 anni), 29 nella “B” (12-16 anni), 26 nella “C” (17-21 anni) e 64 nella “D” (22-35 anni).

La concorrente più giovane si chiama Leia Zhu, è nata nel 2006, ha origini asiatiche ma arriva dall’Inghilterra. La più grande è del 1979, arriva dal Giappone, si chiama Naoko Matsui ed è sbarcata lo scorso settembre in Europa appositamente per prepararsi al Concorso Postacchini. Proviene invece dalla Nuova Zelanda, dove vive e studia, l’inglese Gwyneth Nelmes, la concorrente che arriva da più lontano.
Le nazioni rappresentate sono 39 in totale compresa l’Italia: Argentina, Armenia, Australia, Austria, Belgio, Bielorussia, Bulgaria, Canada, Cina, Corea del Sud, Francia, Georgia, Germania, Giappone, Grecia, Inghilterra, Irlanda, Italia, Kazakhstan, Lettonia, Messico, Moldavia, Nuova Zelanda, Olanda, Polonia, Portogallo, Rep. Ceca, Romania, Russia, Serbia, Singapore, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Stati Uniti d’America, Svizzera, Taiwan, Turchia, Ucraina.

Un’importate novità è il ritorno a Fermo, per la prima volta, di un violino di Andrea Postacchini recentemente riconosciuto e certificato come originale e proveniente dagli Stati Uniti. Il prezioso strumento è stato acquistato di recente Maestro Eduard Schmieder, membro della giuria del Concorso Postacchini.

Contestualmente al Concorso, nel foyer del Teatro dell’Aquila, viene inaugurata sabato 24 maggio alle ore 19 una Mostra di liuteria in collaborazione con l’Atelier Lazzaro di Padova. Il pubblico avrà la possibilità di ammirare cinque strumenti firmati da Giovanni Lazzaro e Giovanni Piasentini, tra cui il violino che verrà consegnato al vincitore assoluto del Concorso Postacchini, realizzato su un modello di Domenico Montagnana (Venezia 1717).
In mostra anche oggetti rari e manufatti appartenuti alla famiglia Postacchini, da donazione privata e per gentile concessione della Biblioteca Comunale di Fermo. Tra essi una preziosa borsetta da sera ricamata a mano con brillanti dalle sorelle di Postacchini e due miniature di strumenti in porcellana filettata in oro. La mostra resterà aperta tutti i giorni fino al 31 maggio con ingresso libero dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19.30.

INFO: www.concorsopostacchini.it  – Segreteria del Concorso, tel. +39 0734.224137 –

  Redazione
(23.05.2014)

 
Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su https://twitter.com/Bluarte1

 

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1