Le forme della natura, i colori del PDFBrass

image_pdfimage_print

Interazioni di idee, emozioni e tantissima voglia di fare sotto il segno della musica. Sono questi gli incipit del Primiero Dolomiti Festival Brass, all’ottava edizione. Music, Nature, Hospitality. Living the Sound.

di Antonella Iozzo

Trento-Conferenzafestivalbrass-byluongo-2013Trento – Quando il suono della passione, in un meraviglioso palcoscenico naturale, incontra i colori della musica, nasce il Primiero Dolomiti Festival Brass, organizzato dalla Scuola Musicale di Primiero, con il sostegno dell’Azienda per il Turismo di San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi. Oggi presentato alla stampa a Trento da Paolo Orsega, Presidente Scuola Musicale di Primiero, Paolo Scalet, responsabile organizzativo e Direttore della Scuola Musicale di Primiero, Renato Pante, Direttore Artistico del Primiero Dolomiti Festival Brass e Paola Toffol, Presidente ApT S.Mart
Interazioni di idee, emozioni e tantissima voglia di fare e di creare sotto il segno della musica. Sono questi gli incipit di una realtà culturale giunta all’ottava edizione che attira sempre più il turista europeo. Quest’anno da lunedì 1 a sabato 6 luglio la grande musica per ottoni sarà più che mai protagonista, ai grandi nomi del panorama internazionale si affiancherà, infatti, l’altro sono della musica quello del 1° Incontro Trombettistico delle Dolomiti, le partiture per l’esibizione sono disponibili online sul sito della manifestazione www.primierodolomitifestival.it  , sarà il web a veicolare per mesi la musica, una nuova avventura che coinvolgerà musicisti provenienti da ogni parte del mondo. La loro unione e la reciproca contaminazione espressiva e stilistica darà vita a qualcosa di speciale che si potrà esperire solo in questa occasione.
Progetti innovativi che fortificano le spirito del Festival: fare musica insieme trascinando musicisti e pubblico in una esperienza da vivere con l’anima, la mente e il corpo, non dimentichiamoci che ci troviamo in un territorio di incomparabile bellezza, ideale per rigenerarsi in perfetto equilibrio con la natura.
Una delle caratteristiche del Primiero Dolomiti Festival Brass è la corrispondenza creata tra suono e colore, ogni tipologia di concerto è contrassegnata da uno specifico colore, come per dire: empatia cromatica per suoni da vedere ed emozioni da sentire. Sarà allora l’intensità del rosso a condurci ai Concert Brass, nelle sale da concerto della Valle di Primiero, la vitalità del verde ad accoglierci agli Open Air Brass, la pacatezza del marrone ci guiderà, invece verso i Jazz Brass grandi nomi internazionale, mentre la profondità del blu si aprirà come un cielo carico di allegre melodie sui Drink Sound Brass, mattutini aperitivi musicali con la partecipazione di gruppi d’ottoni provenienti da vari conservatori e scuole di musica italiane
Musica che danzerà nell’aria, che conquisterà residenti e turisti, che attirerà appassionati ed esperti del settore, che veicolerà la fantasia per un pubblico speciale, i bambini. E’ dedicato a loro, infatti, il programma BimBumBrass, favole musicali da vivere nel magico racconto delle note.
Il Primiero per una settimana si veste di musica e ogni evento ne riscrive l’essenza, dalla passeggiata nella natura, organizzata nel cuore del Parco Paneveggio Pale di San Martino, al Movie Brass Quintet nella piazzetta del Marzollo di Tonadico, uno spettacolo nello spettacolo per visioni musicali ispirate dalle più belle colonne sonore. E se la musica è ritmo, vitalità, gioia come non rimanere contagiati dal sano divertimento in chiave marchin’ band della Magicaboola Brass Band.
La musica racconta e il Festival si lascia raccontare dalla sua inafferrabile sostanza. Infinite variazioni su tema, divengono di volta in volta, fondale sul quale si staglia il ricordo di un vissuto cinematografico come il cortometraggio “Musica Classica”, di Stanlio e Ollio musicato dal vivo dal Quintetto d’Ottoni Spilimbrass, o primo piano con i Jazz Brass: Marco Tamburini alla tromba, Roberto Cecchetto alla chitarra, Glauco Benedetti al basso tuba, e Roberto Gatto alla batteria, al quale farà eco il norvegese Nordic Brass Ensemble, gruppo d’ottoni formato dai migliori solisti delle orchestre scandinave. Tutte le sfumature della musica in un implosione di suoni e timbri che dipingerà il maestoso scenario naturalistico del luogo. I concerti, tutti nel cuore del Parco Naturale Paneveggio – Pale di San Martino di Castrozza, si svolgeranno nei comuni di Fiera di Primiero, Transacqua, San Martino di Castrozza, Tonadico, Imèr, Mezzano, Siror.
Le forme della natura, i colori della musica, per uno degli eventi più importanti dell’estate trentina. Un’estate tutta da vivere con i suoni del Primiero Dolomiti Festival Brass grazie anche all’intraprendenza e alla dinamicità delle istituzioni di promozione turistica locale, che hanno studiato pacchetti vacanza specifici per i giorni del Festival.
Music, Nature, Hospitality. Living the Sound.
( Scarica il programma dal sito del festival: www.primierodolomitifestival.it  )

di Antonella Iozzo©Riproduzione Riservata 
                  (16/05/2013)

Bluarte è su Facebooke su Twitter@Bluarte1 

Articolo correalto: Estate in Primiero 

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1