Per il Ventennalle dell’Associazione Mozart, una stagione mozartiana

image_pdfimage_print

Stagione mozartiana e Cultura musicale per tutti
Misterioso e assai interessante il Concerto pasquale, ultimo appuntamento della Stagione che vedrà il divino Amadè incastonato tra Vivaldi e Grieg

Basilica-San-Marco-Requiem-mozartMilano – La prima Stagione interamente mozartiana inserita in   un progetto quinquennale d’ampio respiro dalla prestigiosa sede milanese dell’autorevole Internationale Stiftung Mozarteum Salzburg.
Il calendario della Stagione musicale di quest’anno, ospite come da tradizione nell’antica Chiesa di San Marco in Milano, ha un particolare significato per la ricorrenza del Ventennale dalla nascita dell’Associazione Mozart Italia-Milano, filiazione milanese della Fondazione Mozarteum di Salisburgo.
La Stagione 2014-15 “del Ventennale” presenta programmi che propongono una lettura intima del genio di Salisburgo eseguendo i lavori più significativi del periodo pre-romantico accostati ad opere giovanili e all’espressione più matura della sua parabola creativa, culminante con l’esecuzione dell’incompiuto e celeberrimo Requiem (27 novembre ore 21:00 Coro Canticum Novum di Erina Gambarini; Solisti in collaborazione con Asilico: Daniela Bruera soprano; Giovanni Botta tenore; Laura Verrechia mezzo soprano; Alessio Cacciamani basso).
Sarà suddivisa in due Settimane mozartiane (19-27 novembre 2014 e 18-25 marzo 2015) rispettivamente composte da due programmi sinfonici tutti con l’Orchestra dell’Associazione Mozart Italia di Milano diretta dal maestro Bernardi e uno da Camera che approfondisce la formazione del Trio col pianoforte. Particolarmente interessante il debutto milanese del giovanissimo Trio Rigamonti, formato dai fratelli di notevole talento, voluto dal direttore artistico (25 novembre2014).
Di grande interesse sarà l’inizio del confronto evolutivo con Ludwig van Beethoven che proseguirà anche nelle Stagioni future.
Anche il periodo post barocco e galante di Wolfgang Amadeus Mozart è posto sotto la lente d’ingrandimento con l’esecuzione della preziosa Sinfonia in La maggiore KV 201 e del Concerto per violino e orchestra KV 216 (Concerto inaugurale della Stagione mercoledì 18 novembre 2014 solista, Silvia Maffeis).
Si prosegue poi con la celeberrima “Grande Sol minore”, la penultima sofferta sinfonia, capolavoro imprescindibile anche per l’Homus tecnologicus e globalizzato del nuovo Millennio. La celebre Sinfonia è vista come archetipo mozartiano e simbolo immortale della più preziosa creatività musicale d’Occidente, che insieme al sincopato e drammatico Concerto KV 466 per pianoforte e orchestra inaugurano la Prima Settimana mozartiana 2015 (18 marzo 2015, solista Gabriele Greco).
Nel secondo appuntamento cameristico della Stagione il Trio AMIDEUS con lo stesso direttore d’orchestra al violoncello (23 marzo 2015, Silvia Maffeis al Violino e Andrea Perugini al Pianoforte) Mozart e il genio di Bonn sembrano guardarsi da due epoche lontanissime seppur magicamente filtrate dal medesimo caleidoscopico monocolo, che contiene in sé sia le sonorità e il dilaniante scontro tematico esistenziale proprio del primo Beethoven, che lo stile galante e roccocò del primo Amadeus, proprio come se un unico occhio creatore li stesse riosservando in profondità prospettica!
Infine misterioso e assai interessante il Concerto pasquale, ultimo appuntamento della Stagione (25 marzo 2015) che vedrà il divino Amadè incastonato tra Vivaldi e Grieg, tutti grandi musicisti uniti come se fossero un sol uomo, per celebrare degnamente la Passione e la rinascita del Cristo!
Con la Stagione 2014-15, il maestro Aldo Bernardi prosegue nell’ impegno di diffondere attraverso il “suo” CEriMus “Comitato Nazionale per la Riproposizione dell’Educazione musicale di base nelle scuole di ogni ordine e grado®”, la battaglia per l’ educazione musicale di base che vive come atto di fede e vede come espressione della capacità creativa, espressiva e relazionale di ciascun individuo.
Nato poco più di un anno fa in seno all’Associazione Mozart Italia di Milano il CEriMus ha come scopo precipuo quello di promuovere una legge che introduca, al pari di tutta Europa, l’Educazione musicale di base nelle scuole di ogni ordine e grado.
Infatti anche quest’anno la celeberrima Messa da Requiem sarà eseguita non solo per celebrare la morte di Mozart, ma in particolar modo per richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica sull’agonia in cui versa l’educazione musicale nel nostro Paese!
Partecipare ai concerti significa anche sostenere concretamente il CEriMus ed il suo ambizioso ma irrinunciabile scopo educativo per i futuri cittadini!

Associazione Mozart Italia-Milano
Stagione 2014-2015 “del Ventennale”
Direttore Artistico e Musicale Aldo Bernardi
Basilica Di San Marco – Piazza San Marco, 2 Milano

Prevendita su VIVATICKET – www.vivaticket.it
Informazioni: Associazione Mozart Italia-Milano: www.mozartmilano.eu

    Redazione
(13/10/2014)

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1