Michelin Star just Borgo Santo Pietro

image_pdfimage_print

Michelin Star just Borgo Santo Pietro ed è attrazione culinaria la Meo Modo Restaurant ed è come intraprendere un viaggio gastronomico scoprendo nuovi sapori, nuove prerogative del gusto in perfetta sintonia con la natura. Nell’universo genuino dello Chef Andrea Mattei, intuizione e saggezza, richiamo alla purezza dei sapori e quel piglio creativo che fa la differenza.

di Antonella Iozzo

meo-modoChiusdino (SI) – Michelin Star just Borgo Santo Pietro. Meo Modo Restaurant paradiso gourmet di Borgo Santo Pietro, con la stella Michelin che conferma l’indiscussa esperienza, passione e professionalità dello Chef Andrea Mattei coniugata all’impareggiabile servizio. Se il Relais Borgo Santo Pietro è una meta charme straordinaria, dove l’assoluto e la natura con-vibrano in un intreccio di empatia sensoriale, il Meo Modo Restaurant è la sua perla più preziosa. Uno scrigno gastronomico per vivere esperienze uniche che si fanno ricordare.

Tasting menu sofisticati e allo stesso tempo semplici, menu a la carte originali e cesellati di creatività sul borderline della memoria e della tradizione, menu carta bianca che ci sorprenderanno con l’essenza dell’arte culinaria.

Una Michelin Star just Borgo Santo Pietro Semplicemente emotions nella luce radente del camino, che stilla romantiche evocazioni, l’atmosfera è semplicemente perfetta, la magia del giardino di Borgo Santo Pietro le candele, le lunghe tovaglie suggellano l’incontro con la prima portata. “Verdure di stagione” gocce di olio extra vergine toscano impreziosiscono la tavolozza cromatica e olfattiva che inscena una danza di profumi e aromi talmente vitali da sembrare appena colti dall’orto del Borgo, e in effetti lo sono. La natura è entrata prepotentemente in scena e prosegue la sua scia di delicata e ricercata bontà con gli “scampi alla piancha”. Dal mare la consistenza perfetta degli scampi si lascia sedurre dal gusto inconfondibile dello zafferano di Palazzetto e dal pino mugo, erbe e spezie fondendosi sviluppano un accordo gustativo che tocca le corde del piacere culinario. Nel calice vibrazioni intense di champagne Rosé Fac Simile La Closerie, fine e accattivante dal finale minerale impeccabilmente armonico.

scampiL’orto biologico ricco di alberi da frutta ed erbe tutto l’anno è l’anima del Meo Modo Restaurant, stagionalità, naturalità, semplicità, le direttive dello Chef Mattei che crea favolose espressioni di gusto come “Uovo di Borgo al vino rosso”. La presentazione è di per sé uno spettacolo di cromatici contrasti: il giallo radioso del tuorlo, appena sfiorato, sublima il rosso deciso del vino, un idillio stemperato dal sapore amarognolo della rucola, al palato i vari sapori vengono equilibrati dal grano, tenero e loquace.

Michelin Star just Borgo Santo Pietro, Meo Modo Restaurant ed è come intraprendere un viaggio gastronomico scoprendo nuovi sapori, nuove prerogative del gusto in perfetta sintonia con la natura. Petali in fiori. Sembra essere questo il sottotitolo del “Risotto alla zucca” solare, radioso, floreale grazie al nastruzio, che dona un bel tocco di colore mentre rilascia note leggermente piccanti, in contrasto con la dolcezza della zucca. La nota acidula del vermuth di Prato, dona infine un retrogusto piacevolmente intenso che ci rimanda alla tradizione contadina ormai scomparsa. Interazione di epoche e di sapori nell’inventiva talentuosa dello chef. Originalità in armonia con il Collio Friulano Venica

Tuscany tasty che si apre a nuove interpretazioni, per un allegro ma non troppo accattivante “Agnolotti di farina di mais al coniglio”, un condimento alla cacciatora avvolge gli agnolotti dalla sfoglia sottilissima. Mai il coniglio ha raggiunto tale grado di raffinatezza, morbido e tenero implode in una nuvola che racchiude tutta l’autenticità di un piatto carico di vissuto.

meo-modo-restaurant-piccioneNell’universo genuino dello Chef Andrea Mattei, intuizione e saggezza, richiamo alla purezza dei sapori e quel piglio creativo che fa la differenza. La natura sembra essere proprio l’alleata d’eccezione nella preparazione dei piatti, un rispetto reciproco che sfocia negli abbinamenti e nella cura per i dettagli. Ecco allora che il “Branzino arrostito” diventa protagonista assoluto tra i riflessi della barbabietola e il gusto deciso e intenso della liquirizia. Arte che incontra la cucina, arte che scopre le attitudini della natura a divenire materia sonora tra le mani dello chef Mattei.

Gli ingredienti con lo chef Mattei si trasformano in creazioni multi sensoriali che esprimono il suo credo, valorizzare i prodotti locali, rispettare la stagionalità e la naturalità. Piatti raffinati ispirati dalla tradizione divengono opere sublimi, il “Piccione arrostito” ne premia la passione e conquista ogni ospite, il girasole e le more selvatiche sono piccole prelibatezze che creano alchimie contrastanti e donano profondità al piatto.

Un inno che prosegue con “Agnello del Casentino stufato, funghi porcini e nepitella”, il forte legame con il territorio viene sviluppato con le tecniche di oggi, maestria e ricercatezza sposano un tradizionale che rende sempre fruibile la gastronomia del Meo Modo Restaurant, e i sapori esultano. Le note del Barolo 2010 Ascheri, con note di sottobosco, cuoio, tartufi e spezie dolci sublima il piatto.

susine-di-borgoMichelin Star just Borgo Santo Pietro, Meo Modo Restaurant, quasi impressioni su tela per emozioni veicolanti la felicità di ogni singola papilla gustativa. Empatia e abilità collimano verso le vette del piacere e si presentono nelle veste di “Susine di Borgo” perfette sfere come omaggio alla natura che sprigionano un cuore dilagante la freschezza del sambuco.

Il Sagrantino di Montefalco, Passito 2007, Arquata, fra dolcezza e acidità è il prologo alla trepidazione d’infinito tra le onde del desiderio che verso il gran finale raggiunge l’apoteosi con “Cioccolato Amedei 9, nocciola, fichi”. Dalla chocolate valley tuscany, la qualità, il pregio, la regalità di un cioccolato che seduce nell’inebriante sinfonia con la nocciola. Solo puro piacere, solo fusion di sensazioni tra la magica estensione di un sogno chiamato Borgo Santo Pietro.

Borgo Santo Pietro
Loc. Palazzetto 53012 Chiusdino (SI)
Tel: +39 0577 75 1222 Fax: +39 0577 75 29 43
http://www.borgosantopietro.com/it/

 

di Antonella Iozzo ©Riproduzione riservata
                  (11/03/2016)

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1