BluArtewww.bluarte.it

Monteverro Wine counture con un anima


Monteverro Wine counture con un anima, la fascinazione del luogo ha sedotto Georg Weber e sua moglie Julia che hanno deciso di circondarsi di un team di professionisti per esprimere l’arte del vino nasce lo stile o meglio lo spirito Monteverro.

di Antonella Iozzo

Monteverro
Monteverro

Capalbio (GR) – Monteverro Wine, il sogno mediterraneo si adagia nel sud della Toscana, sulle morbide colline di Capalbio in Maremma, ridente località, dove il sapore autentico del tempo e delle tradizioni è un flutto di vita quotidiana. Lo splendore del mare, la piacevolezza del clima, il richiamo dell’arte formano lo scenario perfetto per dare forma, materia ed essenza ad una passione chiamata vino.

Georg Weber e sua moglie Julia, amano dal profondo la cultura del vino ne percepiscono il sentimento, il significato che da secoli accompagna la civiltà dell’uomo. Una musicalità che germoglia nell’animo per poi trasformarsi in azienda vinicola d’eccellenza: Monteverro. 

Dopo aver visitato molti siti alla ricerca del terroir perfetto, la scelta decade sulla Toscana e in particolare sulla Maremma e la zona di Capalbio. L’influenza del mare, la ventilazione costante, la geologia del suolo: argilla rossa e pietre, caratteristiche che non solo conferiscono mineralità al terreno ma favoriscono il drenaggio, un mosaico di elementi con il quale l’uomo interagisce, coordinate per un progetto che ridefinisce l’orizzonte qualitativo ed i risultati non possono che raggiungere l’eccellenza.

La fascinazione del luogo ha sedotto Georg Weber e sua moglie Julia che hanno deciso di circondarsi di un team di professionisti per esprimere l’arte del vino con etichette uniche.

Monteverro Wine. Visione paesaggistica spettacolare
Ascoltando la natura si percepisce la sua sconfinata potenza e grazia, è un verità dalla quale possiamo ricevere nuovi impulsi e stimoli per accrescere la nostra conoscenza e rimetterla poi al servizio della natura. Una sorta di confluenza che sfocia in processi rispettosi dell’ambiente e non può che creare vigneti come armoniche partiture cadenzate dal tempo.

27 ettari di vigneti circondano la Cantina Monteverro Wine, disegnano l’imprinting geometrico di un preciso ordine sequenziale, rivelano l’anima dei proprietari, si aprono a suggestioni estetiche che seducono lo sguardo. Visione paesaggistica spettacolare, cura per i dettagli meticolosa, interazione ideale con la macchia mediterranea alle spalle della Cantina, non solo coinvolgente dal punto di vista visivo ma fondamentale per la produzione, quasi micro contaminazioni per nuances caratteriali che poi ritroviamo nei calici.

Un continuum di vigneti in una spazialità leggermente sfalsata, dove la luminosità e i caldi raggi del sole irradiano i loro effetti, spetta all’uomo saper trarre il massimo vantaggio, ecco allora che si predilige un sistema d’allevamento guyot, e si scelgono per ciascun’esposizione il vitigno più adatto: Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Merlot Syrah, Grenache,  Petit Verdot e Chardonnay

Massima cura in ogni fase della lavorazione dalla vendemmia rigorosamente a mano, come la successiva selezione delle uve, alla vinificazione e all’affinamento.

Monteverro, la natura e una grande alleata in Cantina, la tecnologia più all’avanguardia, coadiuvati dall’enologo Matthieu Taunay dall’esperienza internazionale, studi in viticultura ed enologia in Borgogna e in Champagne, collaborazioni con le più prestigiose cantine in Napa Valley, Sudafrica, Chateauneuf du Pape, Nuova Zelanda e Cile.

Nasce lo stile o meglio lo spirito Monteverro Wine
Elogio alla spazialità. Semplicità, essenzialità, impatto scenografico. La Cantina Monteverro è un luogo dove allo spirito di ogni vitigno si affiancano le interpretazioni dell’enologo, nasce lo stile o meglio lo spirito Monteverro. È un lavoro lungo, meticoloso, paziente, fatto di passione e dedizione, dove l’innovazione tecnologica va incontro all’uomo e viceversa, temperatura controllate in ogni fase, singole macerazioni per ogni singolo vitigno e poi l’arte dell’assemblaggio.

Entrare in intimo contatto con ciascun nettare, sentire la fragranza, l’evoluzione in uno stato embrionale, percepire la poesia e cercare d’intuire le future intonazioni del suo ritmo, delle sue cadenze. Matthieu Taunay, si avvale di due consulenti over the top: il francese Michel Rolland e lo svizzero Jean Hoefliger. In ogni angolo del globo i loro nomi sono sinonimi di eccellenza. Plus di Monteverro, una realtà dai solidi valori che mira ad un’indiscussa qualità, figlia di un impareggiabile professionalità, cura per il dettaglio e passione incondizionata.

Assaggi e confronti per dialoghi che compongono un opera d’arte in divenire, il resto è affidato alle barrique in rovere francese. Disposte, ordinatamente, in più file creano empasse emozionale, l’iride scruta, la mente interroga, il pathos subisce il fascino. Simili e diverse per tostature e spaziature rilasciano pennellate capace di dipingere le diverse caratteristiche del prezioso liquido che contengono. Ai lati di una porta due vasche in cemento a forma di uovo, come due custodi imponenti, regali, silenziosi. Quale vitigno, quale annata entrerà nel loro ventre? A Matthieu Taunay e al suo team l’arduo compito. Il tempo diventa un istante dilatato nella sua stessa evoluzione, è magia, è mistero, è intelletto capace di esprimersi in un armonia da ascoltare con i sensi è l’inizio di una degustazione fuori dai luoghi comuni.

Monteverro Wine. Sala degustazione con vista
Sala degustazione con vista per un’esperienza sensoriale che non lascia nulla al caso. Il profilo luminoso della luce esterna trasforma la sala in un magico corpo sospeso sulla Cantina che diventa parte viva della scena grazie alle ampie vetrate, dal pavimento al soffitto. Dal lato opposto la natura con suoi colori e i vigneti, ed è come non avere più pareti intorno a sé, ed è come essere dentro quel flutto di vita che volteggia nel calice.

Matthieu Taunay, presenta quattro opere d’arte, iniziando dallo Charonnay Toscana IGT. Oro brillante scende nei calici e profumi freschi e suadenti si espandano al naso, il palato accoglie la frutta bianca, la nota esotica dell’ananas per una verve elegante e minerale. Preziose sensazioni ci vengono incontro indossando l’essenza dell’esclusività

È tempo di rossi e Tinata Rosso Toscana IGT, Syrah, Grenache apre le danze. Intensa aromaticità, morbida persistenza. Un vino di carattere dove il sentiment parla di ricordi, di valori, di quel sorso profondo che rivela l’uomo a se stesso.

È un crescendo sensoriale molto evocativo che ci conduce a Terra di Monteverro Rosso Toscana IGT, taglio bordolese, ben equilibrato. La struttura dei tannini, poi, le spezie, i sentori di liquirizia suggellano quel tratto distintivo che diventa emblema Monteverro.

photo by Leif Carlsson

Ultimo atto Monteverro Rosso Toscana IGT, Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Merlot, Petit Verdot. Rosso scurissimo, intenso, capace di rimandare a notti senza fine. Frutta rossa matura e una densità che si evolve in velluto sonoro. Raffinata seduzione che trasuda pregio e prestigio, massima espressione di eccellenza, suprema declinazione dei desideri in un grand cru di Toscana.

Se un vino esprime sorso dopo sorso il vissuto di un terroir ovvero caratteristiche fisico-chimiche e cultura del luogo e dell’uomo, i vini Monteverro sono la seconda pelle del vero, la voce intima e segreta di quel particolare paesaggio, il profilo autentico del produttore. L’opera d’arte totale non è solo una realtà wagneriana, concepita nel valore dell’Assoluto dal compositore ma è anche il concpet di perfezione artistica che porta ad essere l’estro e il gesto dell’uomo unici e irripetibili, in questo caso ogni vino, un capolavoro. Suprema essenza Monteverro Wine.

Monteverro
Strada Aurelia Capalbio 11 – I-58011 Capalbio (GR)
Tel: +39 0564 890721
http://www.monteverro.com/it/home/

 

di Antonella Iozzo ©Riproduzione riservata
                  (08/04/2016)

 

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1 - Sito internet: www.bluarte.it