Restaurant Kresios Barcelona. Versatile e creativo

image_pdfimage_print

Restaurant Kresios Barcelona Per iniziare una declinazione di snack che si presentano come quadri di un’esposizione o meglio come visioni contemporanee della classicità. Tradizione evolutiva e ricerca sono le dinamiche dello chef Iannotti che affiora in nuance di profumi e fragranze che ogni singolo ingrediente rilascia dall’incontro con il suo gesto.

di Antonella Iozzo

Restaurant-Kresios-BarcelonaBarcelona– Restaurant Kresios Barcelona, esperienza gourmet all’ombra della storia. Perla gastronomica dell’Hotel Mercer, cinque stelle lusso, situato nel centro gotico di Barcellona, sorprenderà i palati più esigenti con meraviglie del gusto firmate dallo chef stellato Giuseppe Iannotti, proprietario del ristorante Kresios Telese in Italia. Un viaggio attraverso la purezza dei sapori.

Tradizione evolutiva e ricerca sono le dinamiche del suo stile che affiora in nuance di profumi e fragranze che ogni singolo ingrediente rilascia dall’incontro con il suo gesto.

Restaurant Kresios, ambiente raffinato, intimo, dove impalpabili gradazioni di bianco, bagliori soffusi e tonalità neutre sono sinonimo di grazia e garbo. Il buon servizio è la cornice ideale ai due menu degustazione Mr. Black, un chiaro atto d’amore ad un vissuto che ritorna e porta in se il seme del domani, e Mr. Pink decisamente più versatile e creativo, ed è proprio quest’ultimo che andiamo ad esplorare.

Per iniziare bollicine Juvé & Camps Essential e una declinazione di snack che si presentano come quadri di un’esposizione o meglio come visioni contemporanee della classicità. Sintetica e lineare presentazione di una baby carota fermentata con mandorle amare in contrapposizione alla “Piel de bacalao y polvo de paprika amarga” che emerge da una scatola di semi di girasoli.

Restaurant-Kresios-Barcelona-pollo-byluongoLibertà e razionalità vanno di pari passo nella filosofia di Iannotti e i “Tagliolini di zucchine con caviale di montagna e aceto di lamponi” sembra essere un omaggio alla primavera, alla natura. Una vaporosità che cambia la prospettive per sensazioni organolettiche sopraffini.

Al Restaurant Kresios, la multi sfaccettata creatività culinaria dello chef Iannotti non poteva che sorvolare le sue origini mediterranee con la “Mi “pizza marinara”, un’esplosione di sapori, di solarità, di gusto forte e deciso quanto delicato che si espande dal profumo di origano.

Cambio di rotta e di consistenze con “Raffaello de foie gras” e se la presentazione gioca sulle trasparenze e la leggerezza, la pralina implode per intensità e incisività avvolgente che si espande dalla sua scioglievolezza e dalla note croccante della nocciola. Chiude il gioco performativo dell’amuse bouches una tentazione vintage, la pelle di pollo fritta. Sottilissima trama croccante capace di ricondurci ad un tempo passato.

Una cucina quella dello chef Iannotti rispettosa dei prodotti, orientata verso la ricerca e la genuinità dove è la passione a scaldare la “Zuppa ghiacciata di funghi con patate confit”, perfetta integrazione di sapori caratteristici e armonia di aromi che ancora una volta cesellano l’eccellenza del Restaurant Kresios.

Semplicità in rosso per lo “Spaghetto con pescado de roca”, nessuna ostentazione, nessun abbellimento superfluo, only the taste, nel calice Terra Remota Caminante 2014, blend dalla buona persistenza minerale.

Un ventaglio di tecniche dalle più semplici alle più complesse sono alla base dell’esperienza dello chef Iannotti ed ogni portata ne è un sunto. Il risotto ai tre formaggi, “Risotto con queso Robiola de tres leches, germinados y cardamomo” è vivace ed elegante, cremoso e delicato, ogni singolo formaggio rilascia la sua melodia senza coprire l’altra, ma s’integrano vicendevolmente creando una sinfonia abilmente orchestrata. Perfetto l’abbinamento con Fagus de Coto de Hayas, rosso intenso, con un profumo di frutti rossi maturi.

Format tradizionale per la “Ternera a la parrilla” manzo alla griglia con purea di melanzana, ottima cottura che esalta la consistenza e la capacità dello chef di far parlare la materia prima che esulta con un calice di La Mejorada Las Norias 2010, 100% Tempranillo. Un eccellente rosso dalla spiccata acidità e dai tannini eleganti che esprime il carattere distintivo del territorio di La Mejorada.

Al Restaurant Kresios rendez-vous per le papille gustative che rinascono vibranti e vitali dall’assaggio, in un sol cucchiaio, di frutto della passione e cioccolato, perfetta ouverture al Mojito, dove il lime svetta nella sua naturale freschezza conducendoci alla “Sopa de yogurt y fruta” yogurt e crema al limone con frutta liofilizzata, come petali di un giardino che implode in tantissime fragranze morbidamente avvolte dalla crema che seduce i sensi. La serata si congeda da noi con Petit fours, su un’elegante alzatina, dolci tentazioni come raffinate creazioni glam si lasciano degustare tra sorsi di Sauvignon Dulce Menade dalla morbida persistenza.

Mercer Hotels Barcelona
Calle dels Lledó, 7
08002 Barcelona (España) 
Tel: +34 93 310 74 80 – Fax: +34 93 310 23 87 
http://www.mercerbarcelona.com/

PS:  Al Mercer , non è più presente lo chef Giuseppe Iannotti.
       Il ristorante del Mercer Hotele, attualmente, è affidato allo chef Harry Wieding e il suo team.

 

di Antonella Iozzo ©Riproduzione riservata
                  (07/04/2016)

Articoli correlati:

Mercer Hotel, lusso sulla storia

 

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1