Restaurant La Veranda Four Seasons Milano. Enjoy

image_pdfimage_print

Restaurant La Veranda, a tribute to made in Italy, nel sapore unico della bontà. Vito Mollica Executive Chef e Marco Veneruso Restaurant Chef preparano piatti che si fanno degustare dove il gusto è godimento e viceversa.

di Antonella Iozzo

Four-Seasons-Hotel-Milanola-verandaMilano – Dalla cucina con amore, impressions et reverie mediterranee tra l’eleganza discreta del Restaurant La Veranda, just Four Seasons Milano.

I sapori e le loro forme, i profumi e le loro sfumature, le fragranze e le loro declinazioni. Armonie irresistibili per la gioia dei sensi firmate Vito Mollica Executive Chef e Marco Veneruso Restaurant Chef. Istanti di piacere culinario che fermano il tempo e diventano esperienza conviviale sull’orizzonte del gusto.

Se l’eterno garbo dello stile Four Seasons è un’intima cifra decorativa che definisce l’ambiente, i piatti creati dagli chefs Vito Mollica, una stella Michelin e Marco Veneruso sono performance gastronomiche che ne perseguono il fascino coinvolgendo l’ospite in un viaggio tra i piaceri della tavola.

Restaurant La Veranda. Charme nei toni del bianco inside, splendore di luce nei toni della natura outside, dove il giardino indossa le cromie vivaci della primavera e dell’arte grazie alle opere di Cracking Art, il risultato è una felicità creativa e seduttiva svettante il nitore formale di un quotidiano d’autore.

Che sia un evento particolare o una semplice colazione lunch, il Restaurant La Veranda con il suo Menu à la carte e con i menu settimanali easy, leggeri, tra fantasia e tradizione gourmet, riesce a trasformare il nostro pranzo o cena in un frangente di vita ricco di emozioni e di sensazioni. Sperimentazioni sensoriali che incontrano la tradizione, i prodotti regionali, l’inventiva degli chef. È una tradizione modulata nei toni del moderno con soluzioni tecniche che calibrano la leggerezza e le consistenze in un gioco di equilibri che conquista i palati internazionali. Coinvolgimento ematico che inizia con l’esplosione dei colori, ed è come se l’iride veicolasse la percezione verso quelle note di colore cariche di delizie e passione.

Nel dolce naufragare Restaurant La Veranda gli chef ci sorprendono con “Zucchine in fiore farcite alla ricotta e menta con gazpacho di pomodoro”, una festa per gli occhi, una gioia per ogni singola papilla gustativa, composizione pulita e geometrica con un’anima. Nel languido sogno sospeso del gazpacho fresco e vitale, le tenerezza scultorea delle zucchine. La cremosità, avvolgente, della ricotta è perfettamente bilanciata dall’acidità del pomodoro e dal mordente della mente. Nel calice Franciacorta Cà del Bosco Vintage Collection Satèn , timeless visionnaire.

Gli chefs Mollica e Veneruso celebrano la materia prima in un percorso che esalta la tradizione e le sue infinite potenzialità evolutive. È il caso dell’“Anguilla in carpione”, delicata e decisa scivola verso un ricordo Veneto ed esulta con un petit risveglio sensoriale dato da un acino d’uva che di riflesso ci rimanda al rosato Costa d’Amalfi Marisa Cuomo, 2014.

Restaurant La Veranda, mediterranea essenza che flette il tempo attraverso una partitura culinaria capace di alleggerire la trama materica dei “Cautarogni lucani con ragù di coniglio e pecorino toscano”.  Gusto rotondo e pieno, interpretato con leggerezza, il palato scopre nuances di corposità segmentate dall’esperienza in contemporary taste. Nel calice l’leganza sapida del Pinot Nero Ploner Weingt Plonerhof, Marlengo.

A tribute to made in Italy, nel sapore unico della bontà. Mollica e Veneruso preparano piatti che si fanno degustare dove il gusto è godimento e viceversa. Vibrazioni intense che scorrono nella “Sella di agnello di Zeri arrostita con caponata di melanzane e crema di scalogno”, accompagnata del Brunello di Montalcino Col D’Orci, 2011. La memoria diventa esperienza al servizio della materia prima ed ogni piatto è un trionfo di sapori, la tenerezza dell’agnello si lascia avvolgere dalla dolcezza acidula della melanzana per poi lasciare allo scalogno riedificare il palato.

Restaurant La Veranda. Il servizio attento, cordiale, discreto accompagna i piatti e le emozioni lasciano all’ospite dettare i tempi di una sinfonia che culmina nel paradisiaco istante del dessert. Poesia che diventa tentazione, maestria che seduce ogni senso, è arte pasticcera quella del Pastry Chef Daniele Bonzi. Il suo “Pane e cioccolato” svela le diverse profondità del cioccolato tra il brivido del gelato al pane e la calda avvolgenza del fondente, sul finale l’acidità totalizzante del frutto della passione.

Restaurant La Veranda Four Seasons Milano. Impressioni di arte culinaria nella quiete musicale di un giardino che rilascia la sua poesia da ogni prospettiva lo si guardi, palcoscenico in primo piano o semplice fondale della sala ristorante. All’improvviso feeling emozionale con l’unica realtà possibile, la fascinazione del luogo.

Restaurant La Veranda
Four Seasons Hotel Milano
Via Gesù, 6/8 – 20121 Milano  Italy 
Tel +39 02 77088 Fax+39 02 7708 5000
http://www.fourseasons.com/it/milan/

 

di Antonella Iozzo ©Riproduzione riservata
                  (21/05/2016)

 

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1