Sanguis Jovis Projet. Il Sangiovese fa scuola secondo Banfi

image_pdfimage_print

Sanguis Jovis -Alta Scuola del Sangiovese, promossa dalla Fondazione Banfi e presentata a Vinitaly 2019. Sanguis Jovis Projet è conoscenza, ricerca, per costruire il futuro divenendo in prima persona esperienza tra la storia e l’innovazione.

di Antonella Iozzo

Verona – Sanguis Jovis Projet, promosso dalla Fondazione Banfi, è il primo Centro Studi Permanente sul Sangiovese.
È stata presentata a Vinitaly 2019 la 3^ edizione della Ssummer School di Sanguis Jovis – Alta Scuola del Sangiovese. L’importanza dei vitigni, il loro legame intrinseco con il territorio, la loro entità storico-culturale, la loro entità. Conoscerlo significa entrare nelle fibre della sua natura capirne il suo evolversi, la sua struttura, le sue potenzialità ed i suoi segreti.

Premessa necessaria per capire l’importanza del Sanguis Jovis Projet e la lungimirante visione e passione della fondazione Banfi. La ricerca è sempre stata tra le sue corde, l’innovazione una mission, il territorio, le radici dal quale far decollare il futuro.

Il Sangiovese, il vitigno più coltivato in Italia, richiede professionisti del settore che ne sappiano leggere la struttura e la natura, solo così il futuro della vitienologia può crescere e raggiungere nuovi traguardi. Presso lo stand Banfi il corso è stato presentato dal Prof. Scienza, dal Prof. Mattiacci, rispettivamente Presidente e Direttore Scientifico di Sanguis Jovis-Alta Scuola del Sangiovese e dal Dr. Maralli, Presidente della Fondazione Banfi.

Il corso si svolgerà dal 15 al 19 luglio 2019, sviluppando una tematica sfaccettata e complessa quanto interessante per le sue dinamiche ed interazioni: I Terroir del Sangiovese in Toscana: Conoscenza, Storytelling, Mercato.

Il corso si tiene presso O.CR.A. Officina Creativa dell’Abitare di Montalcino, ed è aperto a venti studenti (10 Student, laureati da non più di 18 mesi, e 10 Professional), tutti selezionati con bando di ammissione. Dialoghi, confronti, stimoli condivisioni di pensiero che s’intrecciano e avanzano verso un’elaborazione sintetica e produttiva focalizzata sulla crescita. Delle vere e proprie performance che trasformano l’incipit della conoscenza in azione concreta, in sinergia, nella fascinazione del coinvolgimento intellettivo che il Prof. Scienza trasmette.

Formazione e crescita, capisaldi condivisi da aziende ed istituzioni del territorio che coprono per intero i costi di partecipazione dei 10 Student con borse di studio.

Il costante interesse per i corsi ha superato le aspettative e consolida la realtà della Fondazione Banfi che ha al suo attivo tre edizioni di corsi di approfondimento: due Summer School, la prima a settembre 2017 e la seconda a settembre 2018, oltre ad un’edizione della Winter School a Marzo 2018 con sequenza biennale. Oltre ai corsi, fa parte del progetto la ricerca scientifica, che si basa su progetti originali, concepiti con il supporto di studiosi italiani e stranieri.

Voglia di sperimentare dei giovani laureati e ricercatori, in controcanto l’esperienza e la competenza dei professionisti. Tutti gli aspetti del vino, dalla produzione al marketing, sotto la lente di esperti ed aspirati tali per una formazione continua che diventi non solo conoscenza tecnica, ricerca e professionalità, ma cultura del vino nella consapevolezza che produrlo vuol dire comunicare il valore dell’identità territoriale.

Sanguis Jovis -Alta Scuola del Sangiovese, il presente, è conoscenza, ricerca costruire il futuro divenendo in prima persona esperienza tra la storia e il nuovo.

Fondazione Banfi: https://fondazionebanfi.it/it/sanguis-jovis/formazione.php

 

di Antonella Iozzo ©Riproduzione riservata
                  (22/04/2019)

 

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1