Spumante Villa Sandi, nasce Opere Serenissima DOC

image_pdfimage_print

Opere Serenissima DOC, nasce lo spumante Metodo Classico della Regione Veneto prima Azienda a produrlo Villa Sandi, grazie alla tenacia, lungimiranza, dinamicità della famiglia Moretti Polegato. Vinitaly è stato il palcoscenico per una presentazione in grande stile alla presenza del Presidente Luca Zaia, Riccardo Cotarella, Alessandro Scorsone.
di Antonella Iozzo

Villa-Sandi-Polegato-Zaia-ScorsoneVerona – Ogni tradizione ha il suo inizio quella dello spumante Metodo Classico della Regione Veneto si chiama: Opere Serenissima DOC Villa Sandi. Grazie ad un disciplinare emanato nel 2011 il Veneto brinda con le bollicine Serenissima DOC, prodotto all’interno di una zona produttiva ben precisa che si estende nell’area pedemontana delimitata a nord dalle Alpi e a sud dalla pianura padana e abbraccia le province di Treviso, Belluno, Vicenza, Padova, Verona. Villa Sandi, da sempre interpreta l’essenza della cultura vinicola veneta entra in scena è crea opere in divenire nella raffinata personalità di Opere Serenissima DOC. Le sue vigne alle pendici del Montello producono uve Chardonnay e Pinot Nero, il blend perfetto che nasce da vigneti in pendio da un micro clima ideale con estate fresche e ventilate, marcata escursione termica.

Vinitaly, è stato il palcoscenico per una presentazione in grande stile alla presenza del Presidente Luca Zaia Governatore della Regione Veneto. Tenacia, lungimiranza, dinamicità, sono le peculiarità della famiglia Moretti Polegato, che lo stesso Zaia ha riconosciuto e posto in evidenza. Osare con intelligenza e determinazione, per portare sulle coordinate del futuro internazionale la tradizione e il carattere veneto, questo, in sintesi, il sunto di stima e la soddisfazione espressa da Zaia, che non ha mancato di ironia: “Il Veneto è l’unica Regione dove i piccioni camminano e i leoni volano”. Giancarlo Moretti Polegato, imprenditore che dona forma alla realtà del proprio territorio, stimolando i piccoli produttori e divenendo artefice di iniziative mirate alla crescita, allo sviluppo economico, alla qualità, è parte della storia del Veneto come afferma lo stesso Zaia “il vino è la storia dei nostri territori e Villa Sandi non solo promuove il vino ma anche lo stupendo distretto ove opera”, e non potrebbe essere diversamente se in Veneto troviamo 52 tipologie di vini, 28 quelli DOC, 14 quelli DOCG e 10 IGT.

La memoria futura del vino veneto congiungerà la tradizione alla contemporanea evoluzione qualitativa di Villa Sandi che suggella la sua innata classe e intraprendenza con uno spumante DOC Metodo Classico, ‘Opere Serenissima Doc’. Saper guardare lontano riaccende l’energia e Giancarlo Moretti Polegato, con la sua abilità riesce a veicolarla in opere in divenire. Un parterre d’eccezione ha festeggiato il nuovo spumante DOC Veneto da Riccardo Cotarella, presidente dell’Associazione Mondiale degli Enologi, a Alessandro Scorsone maestro cerimoniere della Presidenza del Consiglio dei Ministri, giornalista, consulente, ma più che sommelier, l’anima del sommelier. La sua descrizione tecnica è una elegia che fluttua in parole capaci di richiamare ai sensi le più piccole sfumature di questo ottimo spumante. Dalla vista al palato la musicalità sale a livelli di sensualità disarmante, è un piacere che Scorsone filtra con discrezione e sobrietà “colore giallo paglierino con perlage serrato, persistente e sottile; spuma bianca ed esuberante… la frutta bianca matura conferisce armonia e dolcezza olfattiva…sentori fragranti e floreali…sapore fresco e secco su fondo morbido. Deciso, con finale sapido e persistente. L’acidità, in perfetta armonia, contribuisce a valorizzarne la grande personalità e il carattere”.

Living in the bubbles Villa Sandi, magia che si rinnova ad ogni sorso riportandoci nelle secolari cantine sotterranee di Villa Sandi, luogo ideale per la maturazione con condizioni di luce, temperatura e umidità costanti. È sospensione temporale, è cultura, è saper interpretare il presente per essere domani espressione di qualità veneta nel mondo.

di Antonella Iozzo ©Riproduzione riservata
                  (26/03/2015)

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1