Villa Sandi Emotion

image_pdfimage_print

Villa Sandi Emotion è l’evento che si lascia vivere, è il momento che si dilata in wine, life, smile ovvero il sorriso della vita in una poesia che è vino. L’Atrio di Palazzo Castellani, è il proscenio dell’evento e nelle diverse sale esperti del settore, buyer, giornalisti, amici di Villa Sandi e della Famiglia Polegato.
di Antonella Iozzo

Villa-Sandi-partyVerona – Il piacere del convivio è una musica infinita che si eleva dai calici veementi di bollicine in Villa Sandi Emotion, il party organizzato dalla Famiglia Moretti Polegato, sotto il segno dell’amicizia presso lo storico Palazzo Castellani di Verona in occasione del Vinitaly 2015.

Bellezza, amicizia e bubbles è l’evento che si lascia vivere, è il momento che si dilata in wine, life, smile ovvero il sorriso della vita in una poesia che è vino, in un vino che si accorda con il desiderio della festa, della joie de vivre, dal desiderio di condividere una realtà che traduce i gesti dell’uomo in cultura, territorio, dedizione. È la mission di Giancarlo Moretti Polegato che insieme alla sua famiglia ha reso Villa Sandi un brand conosciuto in tutto il mondo, un brand che ha dentro di se la tradizione, il legame strettissimo con il Veneto, la storia, essenze comunicate, promosse, raccontate attraverso il vino. In ogni bottiglia, cultura che genera dinamiche di mercato e verità che genera il sentimento dell’esistenza, non è un caso, infatti, se lo slogan del party è “l’amicizia è il vino della vita”.

L’Atrio di Palazzo Castellani, è il proscenio dell’evento, suggestiva messa in scena che ha come quinte la facciata interna e il grandioso scalone attribuito all’architetto veronese Luigi Trezza, della seconda metà del settecento. Ed è qui che vengono accolti gli ospiti con un aperitivo di benvenuto che preannuncia l’atmosfera della festa. L’immaginazione ha un sogno e il viaggio continua sopra le note di raffinate melodie interpretate dalla violinista Elsa Martignoni, angelica evocazione in un fiabesco e frusciante abito bianco, dea o venere tra melodie che invitano a seguire la danza della fantasia. Tra musica e magia lo storico Palazzo Castellani, accoglie il moderno appeal del party, è come se attraversando l’atrio, salendo lo spettacolare scalone, giungendo nel suggestivo Salone, con una decorazione parietale tipicamente ottocentesca e grandi quadri del secolo XVII°, attraversassimo il tempo sfumandone l’elegia.
Villa-Sandi-emotionEsperti del settore, buyer, giornalisti, amici di Villa Sandi e della Famiglia Polegato affollano le diverse sale, è una gioia per gli occhi e per il cuore, è una sensazione che scivola nella semplicità di condividere l’istante, suggellato dalla profondità del vino. Si, proprio lo stesso vino che è il risultato di un lungo e meticoloso lavoro, il sunto di una vita vissuta nel suo respiro.

Maestoso il buffet imbandito nel Salone, degno di un banchetto regale. Specialità regionali e golosità componevano un dipinto per i sensi, colori vivaci, giochi di forme e materia, liriche combinazioni prospettiche allestivano la sublimazione del palato. Il servizio molto attento viene incontro al desiderio degli ospiti con vibranti sorbetti che titillavano il gusto come un sorbetto al prosecco e baccalà, estrosa combinazione da consumarsi alla giusta temperatura per un brivido di piacere da ricordare.

Corollario del Salone, le quattro salette, dove gli ospiti potevano inebriarsi dell’incanto estetico a tutto tondo, ad iniziare dall’intima Saletta dei Ricordi, qui disegni e fotografie testimoniano l’aspetto del palazzo prima dell’intervento ottocentesco. Living the time, scopriamo il presente intorno a noi. È una sinfonia dodecafonica multilingue, parole, sussurri, sorrisi, e naturalmente Valdobbiadene Prosecco Superiore Villa Sandi nelle diverse declinazioni dal Cartizze al DOCG Millesimato, dai bianchi fermi fino al rosso Corpore, velluto sonoro intenso e avvolgente.

Eleganza che prosegue dalla Sala di Venere con la preziosa ceramica veneta raffigurante la dea Venere, alla Sala delle Specchiere, impreziosita da mobili e grandi specchi, riflessi di una serata tra garbato fasto e voglia di convivialità. In ogni luogo del Palazzo, giunge il suono del violino di Elsa Martignoni leitmotiv di una texture fashion capace di scivolare lentamente nella nostra anima. Tra un brindisi e uno scambio di battute viviamo lo sfavillio della festa e la bellezza delle diverse sale. La Sala del Camino, che prende il nome dall’originale camino, scoperto durante il recente restauro, e impreziosita da figure allegoriche affrescate, richiama la nostra attenzione è un’estensione del sentimento nell’accordo empatico di sensibilità e anima, intorno flutti di-vini. Il senso estetico dall’arte all’arte del vino, è una costante in Giancarlo Moretti Polegato è questo party lo dimostra con semplicità, cordialità e verità. Villa Sandi Emotion, la notte si veste d’amicizia, il vino brinda alla vita.

Villa Sandi
Via Erizzo 112- 31035 Crocetta del Montello – TV – Italia
Tel. +39 0423 665033 Fax +39 0423 665009
http://www.villasandi.it

 

di Antonella Iozzo ©Riproduzione riservata
                  (01/04/2015)

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1