Dimensione Arte

image_pdfimage_print


Arte da vedere e da sentire grazie ai numerosi dibattiti, incontri e art-talks, con artisti, galleristi, curatori, collezionisti, critici e giornalisti. In una parola cultura come Obiettivo fusion

ArtepadovaPadova – La 23a edizione di ArtePadova 2012, mostra mercato dedicata all’arte moderna e contemporanea ha entusiasmato visitatori ed espositori confermandosi ancora una volta leader nel settore. Qualità come emblema di un mondo che si evolve, si raffina e si rinnova proiettando galleristi, artisti, collezionisti, critici e curatori verso un futuro in cui Arte e mercato possono ancora incontrarsi sotto il segno dell’emozione. Sotto la guida del Direttore artistico Nicola Rossi, la kermesse intreccia tradizione storica e sguardi proiettati verso il domani con una ricca varietà di proposte e progetti che rendono l’evento sempre più accogliente, internazionale e fortemente incentrata sull’Arte, e non è cosa scontata visto che nel panoramica fieristico di settore spesso la si cerca ma non la si trova.

Un allestimento lineare, semplice, essenziale con una guida grigio chiaro che percorreva i padiglioni ed invitava i visitatori ad inoltrarsi verso trasparenze e riflessi di luci emanati dagli stand, molto ampi e curati. Spazi dedicati ai frutti dell’invenzione, quella vera, quella artistica quella che genera feeling tra l’artista e il visitatore e che in questa fiera si percepisce ad ogni sguardo.

Dalle gallerie affermate come la Mazzoleni di Torino, La Spirale Arte di Milano, La Poleschi sempre di Milano e altre, con le loro proposte del Novecento storicizzato come Burri, Carrà, De Chirico, Guttuso, Haring, Hartung, Klee, Magritte, Mathieu, Matta, Warhol, fino ad arrivare alle opere contemporanee e ai nomi più affermati dell’attuale mercato dell’arte proposti, per esempio dalla Galleria Vecchiato di Padova. Trame che si snodano lungo il percorso conducendoci verso i linguaggi della video-arte e della fotografia.

Gallerie che sfilano le loro firme e galleria che propongono come la Just Art Contemporary Art Gallery di Providence – Rohde Island – USA, tra i suoi artisti spicca Alex Delby i suoi acrilici su tela sono empasse emozionali, reazioni all’infinito che cammina in noi, suoni che vibrano nell’informe sensazione che si condensa sopita in un segno che racconta. Le sorprese per noi non sono ancora finite e più avanti ci sorprende la galleria di Julian T. con Impact , pulsazione al fondo dell’esistenza, energia che colpisce, universo che implode e poi lentamente, sorprendentemente si ritrae lasciando tracce sensibili del suo gesto, è un fluido scorrere che interroga la ragione e lambisce i sensi è rarefazione, è presenza e vuoto che lascia spazio alle variazioni della percezione.

Arte da vedere e da sentire grazie ai numerosi dibattiti, incontri e art-talks, con artisti, galleristi, curatori, collezionisti, critici e giornalisti. In una parola cultura come Obiettivo fusion, in tre tavole rotonde, ARTE e moda; ARTE e Tecnologia; ARTE e Architettura hanno indagato le diverse declinazioni dell’arte. Idee, tendenze, emozioni, l’arte interagisce con l’universo che si muove intorno a noi ed entra nella quotidianità, con forme e stili che ammiccano alla tradizione e strizzano l’occhio al futuro. Docenti universitari come Ezio Siviero, imprenditori come Annalisa Paresi, presidente del noto brand Maliparmi e Maurizio Rossi Venture Incubator che opera a livello internazionale in ambito Web, Digital e New Media sono stati i propositori di nuove essenze creative che puntano dritte alla rinascita dell’economia in questo periodo di crisi.

Arte nelle dinamiche imprevedibili dettati da nuove generazioni e ArtePadova si trasforma in impegno concreto nella promozione di giovani talenti desiderosi di inserirsi nel mercato con CATS – Contemporary Art Talent Show, un ampio spazio espositivo nel quale gallerie, associazioni o gli stessi artisti hanno la possibilità di presentare il proprio lavoro e di concorrere ad un premio ideato appositamente per questa sezione che consiste in un budget che stimoli l’artista a continuare una strada lastricata spesso da difficoltà economiche non indifferenti e dalla possibilità di partecipare alla prossima edizione della manifestazione a costi agevolati.

In questa sezione spicca l’artista Roberto Dudine proposta da Artinnvision, con opere cariche di atmosfere retrò, evocazioni di un passato che continua a ricamare seduzione grazie a giochi di ombre e luci abilmente orchestrate e al segno limpido e preciso.

Vivere appieno l’arte sostenendola è una forma di dedizione che assume i contorni dell’economia e causa distanze , fratture, oggi grazie ad ArtePadova ciò è un gesto che ridefinisce i confini fra arte ed economia, infatti, in fiera è presente un’area interamente dedicata a opere under 5.000 € che permette, quindi, di avvicinarsi al mondo del collezionismo investendo su una proposta nuova ma di qualità.

Arte e ancora Arte da gustare nell’area VIP delle meraviglie uno spazio dove Art Gourmet Bistrot ci delizia seducendoci con l’arte culinaria. Spazio dedicato al relax, alla moda e al dolce
 naufragare della mente inebriata dal desiderio dell’Arte : vivere senza confini le nuove dimensioni raggiunte con ArtePadova 2012.

di Antonella Iozzo©Riproduzione Riservata
                       (15/11/2012)

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1