Masi Caramel joint-venture

image_pdfimage_print

Masi Caramel joint-venture per Canevel Spumanti  (Valdobbiadene Prosecco Superiore). Una visione strategica comune che mira allo sviluppo di Canevel  e in pari tempo a dotare il portafoglio Masi.

Redazione

 
02_masi_canevelMasi Caramel joint-venture. Masi Agricola SpA entra nell’azionariato di Canevel Spumanti SpA, l’altro azionista è Carlo Caramel. La Joint venture 60% (Masi) – 40% (Caramel) segue una visione strategica comune che mira allo sviluppo di Canevel (struttura e marchio) e in pari tempo a dotare il portafoglio Masi di uno dei vini emblematici delle Venezie: il Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG.
 
Masi Caramal joint-venture. Sandro Boscaini, Presidente di Masi Agricola, dichiara: «Provo estremo piacere nel darne notizia assieme alla famiglia Caramel, con la quale condividiamo valori fondamentali quali il ruolo della famiglia, il radicamento territoriale e l’alto posizionamento del brand. Questa partnership conferma come nel mondo del vino di qualità, che richiede serio impegno, passione e professionalità e tempi lunghi per costruire valori e reputazione d’azienda, si possono consolidare alleanze e mettere in moto sinergie per raggiungere dimensioni adeguate ad affrontare il mercato internazionale mantenendo l’eccellenza del prodotto e il rispetto dell’individualità del brand”. Continua Boscaini: “questa operazione rientra nel nostro business model che ha già prodotto positivi risultati per i brand Serego Alighieri in Valpolicella Classica e Bossi Fedrigotti in Trentino.”
 
Masi Caramal joint-venture. Carlo Caramel, attuale espressione della famiglia fondatrice dell’azienda e che continuerà a rappresentarne i valori di riferimento in qualità di Presidente e di Brand Ambassador, così commenta: “Per l’azienda Canevel l’aggregazione con Masi rappresenta l’opportunità di entrare a far parte di una piattaforma di elevato standing, che consentirà di sfruttare competenze e risorse addizionali sotto vari profili, soprattutto la forza di Masi nei mercati esteri attraverso una distribuzione altamente qualificata in più di 100 paesi. Da parte nostra mettiamo a disposizione un marchio integro con prodotti ottenuto da vigneti di proprietà o da noi coordinati e una carta-vini ben focalizzata e posizionata prevalentemente nel canale Ho.Re.Ca.”.
 
Masi Caramal joint-venture. Federico Girotto, Consigliere Delegato di Masi Agricola e di Canevel Spumanti, conclude: “Sono fiducioso che apriremo le possibilità per accelerare il passo di crescita di entrambi i brand, dotando il Gruppo di una categoria – quella del Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG – che è di traino al vino italiano soprattutto oltre confine. Canevel ha tutti i requisiti che Masi cerca per possibili nuove aggregazioni nell’ambito del proprio piano strategico.”

 

 Redazione
(30/09/2016)

 

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1