Consorzio Vini Alto Adige al via il tour internazionale

image_pdfimage_print

Il Consorzio Vini Alto Adige fa le valige e porta in Italia e nel mondo il meglio della produzione enoica altoatesina. Al via il tour internazionale del Consorzio Vini Alto Adige che nel corso del 2020 condurrà esperti e appassionati alla scoperta delle mille sfumature dei suoi vini.

Redazione

Un’agenda 2020 ricca di appuntamenti quella del Consorzio Vini Alto Adige che anche quest’anno partirà per un viaggio affascinante con l’obiettivo di far scoprire ad esperti, giornalisti di settore, appassionati e winelovers, le mille sfumature della sua produzione enologica. Germania, Austria, Svizzera, Inghilterra, Paesi Bassi, Italia, ma anche Stati Uniti, Russia, Cina e Giappone sono solo alcune delle tante mete che toccherà questo itinerario enoico grazie al quale sarà possibile degustare e conoscere la ricchezza enologica altoatesina. Un viaggio dal forte respiro internazionale senza dimenticare i tanti appuntamenti che si svolgeranno nella terra dove nascono e si producono questi vini straordinari: l’Alto Adige.

Il fitto calendario di eventi del Consorzio riflette la dinamicità e la spinta propulsiva di una realtà in costante crescita: il 2019 infatti si è chiuso con un fatturato di circa 280 milioni di euro e una produzione di circa 40 milioni di bottiglie di vino. Risultati importanti quelli del Consorzio Vini Alto Adige resi possibili dallo spirito di collaborazione e condivisione che unisce e caratterizza tutti gli attori della filiera.

“Si preannuncia un anno sfidante sul fronte enologico e siamo convinti – spiega il Direttore del Consorzio Vini Alto Adige Eduard Bernhart – che i vini altoatesini abbiano ulteriori grandi potenzialità sui diversi mercati internazionali in cui operiamo. Da sempre abbiamo impostato tutta la nostra attività promozionale in Italia e all’estero mossi dall’impegno e dal desiderio di trasmettere ai consumatori di tutto il mondo la ricchezza di sfumature e declinazioni che sa offrire il nostro territorio. Sono infatti le montagne e le persone che vivono in Alto Adige a dare ai nostri vini un carattere unico e una personalità inimitabile che è da sempre apprezzata nei diversi mercati.

Animati da questo spirito anche quest’anno abbiamo un ricco calendario di eventi ideati per dare visibilità internazionale ai vini altoatesini, appuntamenti e iniziative che, coinvolgendo appassionati, intenditori ed enologi di tutto il mondo, combineranno momenti di informazione, attività ricreative, formazione e scambio di conoscenze.”
Tra i primi eventi in programma nel nuovo anno, l’immancabile appuntamento dedicato in particolar modo al mercato tedesco di “ProWein” che si svolgerà dal 15 al 17 marzo a Düsseldorf. Momento di riferimento imprescindibile per il settore, i viticoltori dell’Alto Adige saranno rappresentati in fiera in uno stand comune. Workshop e masterclass a Cologna, Monaco di Baviera e Amburgo, oltre che seminari in collaborazione con le scuole di sommelier di Coblenza, Amburgo, Berlino, Stoccarda e Heidelberg completano il programma in Germania.

Ad aprile i vini altoatesini parteciperanno al sempre attesissimo Vinitaly, pietra miliare del programma annuale del Consorzio. Dal 19 al 22 aprile Verona è pronta infatti ad accogliere esperti ed appassionati del settore che avranno la possibilità di incontrare i produttori e degustare i vini dell’Alto Adige, oltre che a partecipare a diverse degustazioni tematiche promosse dal Consorzio.

Numerosissime anche le partecipazioni ad eventi e fiere internazionali. A partire da Bev-Con di Chicago, un evento per gli operatori del settore, il Somm360 a New York, un corso di formazione per rinomati sommelier. Il Consorzio Vini Alto Adige sarà inoltre presente alla “London Wine Fair” il 18 maggio a Londra con una masterclass, alla “VieVinum” dal 6 all’8 giugno a Vienna, alla “Hong Kong International Wine & Spirits Fair” che si svolgerà dal 5 al 7 novembre a Hong Kong e a molte degustazioni che si terranno in diverse città degli Stati Uniti, a Mosca (Russia), Osaka (Giappone) e Zurigo (Svizzera).

Non parla solo la lingua dell’internazionalità l’agenda 2020 del Consorzio. Questo viaggio prevede infatti numerose tappe anche nella splendida cornice dell’Alto Adige, appuntamenti che saranno inaugurati dal “Wine Ski Safari” il 22 marzo. In chiusura del programma annuale si svolgerà l’evento “Top of Vini Alto Adige” che quest’anno sbarcherà a Milano e in cui saranno celebrati i pregiati vini premiati dalle più rinomate guide del settore.

Un 2020 che riserverà tantissime sorprese dunque e un’occasione preziosa per un viaggio intorno al mondo alla scoperta del patrimonio enologico dell’Alto Adige.

https://www.vinialtoadige.com/it

 

Redazione
(20/02/2020)

 

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1