Food&Book con Pisani e Negrini. Il Luogo di Aimo e Nadia

image_pdfimage_print

Food&Book al Festival del libro e della cultura gastronomica la presentazione del libro Pisani e Negrini. Il Luogo di Aimo e Nadia. Alla serata inaugurale di venerdì 13 ottobre gli ospiti d’onore saranno Aimo e Nadia.

Redazione

Food&Book E’ arrivato il momento di presentare il nostro libro, il “Pisani e Negrini. Il Luogo di Aimo e Nadia” e con grande piacere cogliamo l’invito di Carlo Ottaviano a Food&Book, il Festival del libro e della cultura gastronomica, che si tiene dal 13 al 16 ottobre alle Terme Tettuccio di Montecatini. Appuntamento sabato 14 ottobre alle ore 11.45: a presentarlo la bravissima giornalista e amica Eleonora Cozzella. Con noi anche Adriano Mauri, che con le sue fotografie ha raccontato le nostre ricette e anche un po’ di chi siamo noi. Il giornalista e autore del testo di apertura Luca Sommi non sappiamo se riuscirà a raggiungerci. Ad ogni modo il suo breve e appassionante racconto dell’oltre mezzo secolo di nostra storia parla per lui. Vi aspettiamo!    

Food&Book Come da tradizione del festival, la serata inaugurale di venerdì 13 ottobre sarà dedicata ai padri dell’alta cucina d’autore italiana e quest’anno gli ospiti d’onore saranno Aimo e Nadia. E nel segno della (dis)continuità saranno proprio Fabio e Alessandro a firmare la cena. Nel pomeriggio, uno degli incontri a cui Aimo e Nadia tengono di più, quello con gli studenti degli istituti alberghieri provenienti da tutta Italia, “perché i giovani sono il nostro futuro e a loro dobbiamo trasmettere la nostra esperienza, sapienza e soprattutto passione per la grande cucina italiana”.

Food&Book L’etica della sostenibilità: quando la cucina entra in un workshop aziendale

Metti un workshop organizzato da Covestro, azienda del gruppo Bayer, specializzata in tecnopolimeri termoplastici, per una rosa di imprenditori e manager di grandi aziende internazionali dal tema “(R)Evolution tra innovazione e sostenibiltà”. Insieme a Il Luogo di Aimo e Nadia. Fabio è stato infatti invitato a portare la visione de Il Luogo, dove da sempre si attua un’etica della sostenibilità. Si tratta della consapevolezza delle scelte che facciamo ogni giorno, ridando valore a quello che si ritiene non ne abbia più. Ed è anche rispetto del lavoro dei nostri fornitori. Dunque il riuso, il non spreco, la sostenibilità divengono prassi quotidiana. La buccia di scarto della cicerchia delle Murge diviene uno snack stuzzicante, l’agnello del Gargano viene acquistato intero e usato in ogni s ua parte, il limone della Costiera diventa marmellata, sorbetto, aria e profumo.

Per acquistare il libro ci potete contattare a info@aimoenadia.com

 

Redazione
(05/10/2017)

 

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1