Four Seasons Des Bergues Geneva emozionare è nel suo destino

image_pdfimage_print

Four Seasons Hotel Des Bergues Geneva, emozionare è nel suo destino, regalare l’essenza del lusso è nel suo nome, sognare è la nostra passione. Intesa perfetta tra chi crea l’ispirazione e chi la suggella in Incanto.

di Antonella Iozzo

Geneva – (CH) – Il valore del tempo trasforma i grandi classici in icone e se parliamo di hotels, è il concept di lusso tailor made a rendere il Four Seasons Des Bergues, Geneva simbolico, unico, semplicemente timeless.

Sì, il lusso è sempre personale e l’human touch, la vera arte dell’ospitalità, quella che inizia prima del nostro arrivo, con infiniti piccoli dettagli che ci fanno sentire unici e speciali, è il valore dell’esclusività by Four Seasons Hotel Des Bergues Geneva.

Dal fiore preferito alla bottiglia di vino o champagne, dal saluto dello chef alle piccole tentazioni golose che raccontano la miglior arte pasticcera svizzera, è incredibile o meglio indescrivibile la sensazione che si prova appena entrati in camera e ci si trova dinanzi ad un benvenuto personalizzato.

 

Ma facciamo un piccolo passo indietro, al sorriso cordiale e sincero incontrato alla reception, al tripudio floreale che trasforma la lobby in un dipinto di Monet nella magnificenza raffinata della natura, ed è sensation time. Ci si dimentica perfino dell’auto e dei bagagli, che appaiono poi quasi magicamente in camera, adesso solo incanto, meraviglia e quel senso di stupore e sgomento che sottolinea l’ingresso in un sogno. È l’inizio di un soggiorno indimenticabile.

Situato nel cuore di Ginevra, con viste incantevoli sulle Alpi, il Four Seasons des Bergues risplende nella luce di uno stile neoclassico abilmente ristrutturato.

Inaugurato il primo maggio del 1834, l’Hotel des Bergues è stato per molto tempo l’hotel più maestoso della Svizzera con un piano terra ampio e spazioso che ospitava molti negozi e un bar-ristorante. L’allure di un passato glorioso e l’leganza di uno stile classico hanno attraversato i secoli per rinascere nel raffinato gesto architettonico di Bénédict Estier. Stesso intento per l’interior designer Pierre-Yves Rochon che ha saputo rilasciare nelle 115 camere e suite, lo splendore inspirato dal passato in armonia con un presente che gratifica la vista e nutre l’anima, senza mai dimenticare il comfort e le ultime tecnologie. Un edificio storico neoclassico rilascia una fascinazione unica che si srotola come perle preziose tra arredi classici in stile Luigi Filippo, stanze da bagno in marmo e quell’atmosfera di esclusività che può nascere solo da un lusso discreto e intimo simbolo di heritage e tradizione.

Four Seasons Des Bergues.Tante suggestioni sensoriali raccontano le suite
Tante suggestioni sensoriali raccontano le suite che rendono omaggio agli chalet svizzeri contemporanei, completi di grandi caminetti, lussuosi arredi e tessuti pregiati, molti dei quali con vista sul lago o sul centro storico. La spazialità è sempre cadenzata dalla luce che, sfiora i decor in stile Luigi Filippo, accarezzandone la superficie e quella naturale che penetra dalle finestre che ricordano il romanticismo francese, incornicia il momento rilevando le volte che determinato le linee architettoniche, quasi un soft touch dal carattere cosmopolita.

The spirit of luxury è un ritratto creato con pennellate di note preziose o meglio floreali dalla Floral designer, Serge Marzetta. Visioni sublimi di colori, forme e intrecci capaci di ridefinire i canoni classici di ogni ambiente. Un tributo alla natura e alla sua rigogliosa bellezza, abilmente orchestrate da Marzetta. È come se le emozioni avessero trovato il loro spazio ed in ogni petalo sinuose nuance si elevassero in elegia musicale.

A volte notturno chopiniano, a volte romanza, a volte leggere improvvisazioni jazz, intermezzi di una lobby che si sdoppia e diventa più raccolta quasi raggiungendo la piacevolezza intima e privata di un salotto dove intrattenere loquaci conversazioni. Al Four Seasons Hotel Des Bergues Geneva lo sguardo rivolto al passato è un plus capace di conferire valore e stile al presente, come per dire dialoghi di amorosi sensi fra epoche. È la modernità del sesto piano, dove si trovano tutte le suite, sembra essere in soluzione di continuità con lo stile neoclassico mentre apre le porte al battito del contemporaneo con la Spa Mont Blanc, aperta nel 2013.

Urban rooftop per un nuovo livello di sensazioni. Si, Spa Mont Blanc over the top, dove la luce naturale, imperante e vivida scolpisce lo spazio regalandoci la bellezza del cielo che volteggia nella sua danza di sfumature in blu. Circondati dal lago e dalle montagne con il cielo come fondale non possiamo chiedere di meglio per il nostro benessere a cinque stelle con terapie esclusive e di ispirazione locale.

L’ interior designer Onur Ozgul, ha disegnato un universo a parte, un mondo diverso edificante e armonioso dove legno, pelle, pietra e luce naturale rendono più autentica, rilassante e affasciante la nostra esperienza Spa Mont Blanc. 5 sale per trattamenti privati di notevoli dimensioni, un autentico hammam marocchino, un lussuoso bagno turco in marmo, sale relax e un hair studio pluripremiato. Tutto ruota intorno a noi, nel senso letterale del termine, la circolarità dello spazio, infatti, è sviluppata nella sinuosità della curva.

Four Seasons Des Bergues, Trionfo di luce e splendore
Rotondità armoniosa che evita angoli e linee rette per abbracciarci nella voluttuosa spazialità. Trionfo di luce e splendore per la piscina a sfioro con musica subacquea, piscina coperta, ma che può divenire anche specchio d’acqua sotto il cielo, basta far scomparire il tetto, basta un gesto con la moderna tecnologia sotto lo stesso fondale, la piscina vitality con circuiti a getto d’acqua, poi abbandonarsi al sole sulle morbide sdraio godendo della vista sulla città, è un lusso che non ha uguali, ma per i più sportivi c’è sempre la sala fitness ad alta tecnologia.

 

L’ interior designer Onur Ozgul firma anche il ristorante IZUMI con terrazza e sempre al sesto piano. L’Executive Chef Mitsuru Tsukada ci regala una Nikkei cuisine molto particolare. Una Fusion tra cucina giapponese e cucina peruviana sottolineata da una vena inventiva audace. Perfetta da gustare in terrazza con vista spettacolare a 360 gradi su Ginevra, sul Mont Blanc e il Lago di Ginevra.

Live, dream, smile al Four Seasons Hotel Des Bergues Geneva è una costante che si evolve in diletto del vivere, in allegrezza cosmica, in esperienza multisensoriale che ci conduce al piacere gourmet del Ristorante Il lago una Stella Michelin.

L’ Executive Chef: Massimiliano Sena propone una cucina italiana moderna con rimandi alla tradizione e vibrazioni internazionali. L’ambiente firmato dal designer Pierre-Yves Rochon accoglie l’ospite nelle fresche tonalità del blu e del verde, un rimando ai colori del lago che subito riprendono l’espressività degli affreschi dipinti a mano di paesaggi italiani. La seconda sala del ristorante invece sembra voler celebrare l’arte contemporanea con dipinti astratti di grande suggestione, fil rouge con arredi francesi. Apoteosi di luce ed eleganza che continua in terrazza. Charme storico a Le Bar des Bergues con vista sul Quai des Bergues e sul lago. Accoglienti divani in pelle e poltrone in velluto, arredi e decori in ciliegio gli conferiscono un’eleganza calorosa e allo stesso tempo informale. Ideale per drink e originali apertivi, classici dopocena e light lunch.

 

Four Seasons Des Bergues Geneva, il nostro moddo ha trovato il suo spazio e se nel nostro futuro prossimo c’è in programma un evento le sale si aprono ai nostri sogni. Un piccolo preludio?

La Salle des Nations, sede della prima assemblea della Società delle Nazioni nel 1920, elegantemente decorata, senza eccessi, con lampadari scintillanti, alti soffitti e grandi specchi dorati è la location cult per ispirazione senza tempo.

Four Seasons Des Bergues Geneva, emozionare è nel suo destino, regalare l’essenza del lusso è nel suo nome, sognare è la nostra passione. Intesa perfetta tra chi crea l’ispirazione e chi la suggella in Incanto.

Four Seasons Hotel Des Bergues Geneva
33, Quai des Bergues , CH-1201 – Geneva
Tel. +41 (0) 22 908 70 00
https://www.fourseasons.com/geneva/

 

di Antonella Iozzo ©Riproduzione riservata
                  (04/09/2018)

 

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1