Ferrari Perlé Bianco. New

image_pdfimage_print

Ferrari Perlé Bianco, la quintessenza dello stile Perlé in un nuovo Trentodoc Riserva. Ferrari Perlé Bianco Le Cantine Ferrari presentano  uno Chardonnay in purezza di grande profondità e armonia, figlio della vendemmia 2006.

Redazione

ferrari-perle-biancoFerrari Perlé Bianco Forti del grande successo della linea Perlé, icona dello stile Ferrari, le Cantine Ferrari proseguono il percorso di innovazione nel solco della tradizione presentando un nuovo Trentodoc Riserva, il Ferrari Perlé Bianco.

Espressione dei migliori vigneti di proprietà della famiglia Lunelli, alle pendici dei monti del Trentino, il Ferrari Perlé Bianco nasce dall’attenta selezione delle partite di Chardonnay che gli enologi della Casa ritengono più vocate al lungo affinamento. Riposa per oltre 8 anni sui lieviti, acquisendo un’affascinante profondità e un’armonica intensità. La prima annata è figlia della vendemmia 2006.

Insieme al Ferrari Perlé Rosé e al Ferrari Perlé Nero, la nuova etichetta completa la gamma delle Riserve Perlé, diventando protagonista di questa trilogia, che rappresenta l’essenza stessa dell’arte Ferrari nel produrre bollicine d’eccellenza.

Anche l’immagine della bottiglia, curata dallo Studio Robilant Associati, si presenta raffinata nei dettagli e perfettamente coordinata a Ferrari Perlé Rosé e Perlé Nero. Ne risulta una linea completamente rinnovata, vestita di un «nuovo nero» che accomuna le tre referenze, creando una collezione iconica e preziosa. L’elemento differenziante è la capsula: tre tinte diverse, arricchite da una trama in rilievo, che si ritrovano nella cornice dell’etichetta e della collaretta, espressione della sofisticata qualità del dettaglio.

 Redazione
(12/10/1016)

 

Cantine Ferrari: memorabile portraits by Giulio Ferrari e Famiglia Lunelli. L’eccellenza in un respiro di storia declinato in Metodo Classico per un vino spumante dallo stile unico.
Tradizione e rigore, si snodano lungo tutto il percorso che ha portato le Cantine Ferrari sul podio della qualità Made in Italy, un percorso iniziato nel 1902 quando Giulio Ferrari enologo e allievo della prestigiosa Scuola di Viticoltura di Montpellier crea quell’opera d’arte chiamata Vino Spumante Metodo Classico che in poco tempo inizia a sedurre i palati più raffinati ed esigenti…. by Antonella Iozzo

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1