Uri Caine e Han Bennink

image_pdfimage_print


Due grandi del jazz per la prima volta insieme a Roma: Uri Caine al pianoforte e Han Bennink alla batteria in “Sonic Boom”

Han BenninkRoma – Nell’Aula Magna della Sapienza, a conclusione della stagione della IUC – Istituzione Universitaria dei Concerti suonano per la prima volta insieme a Roma due straordinari jazzisti, Uri Caine e Han Bennink, un’occasione unica da non perdere – martedì 27 maggio alle 20.30 .
Quello del pianista americano e del batterista olandese è stato definito un vero “dream team”. Uri Caine è un grande del jazz che pratica il crossover: rivisita monumenti della musica classica allo stesso modo con cui collabora con musicisti hip hop. Queste sue vastissime conoscenze musicali le rielabora con uno stile decisamente creativo e personale. Han Bennink è un mago della batteria, un intoccabile della scena del free-jazz. Entrambi non sopportano le regole, preferiscono distruggerle per creare qualcosa di nuovo.
“Sonic Boom” è un loro progetto del 2011, da cui è nato anche un cd registrato dal vivo ad Amsterdam. “Sonic Boom” comprende musiche originali composte da Caine e Bennink stessi come anche libere improvvisazioni e composizioni che nascono spontaneamente sul momento. È stato giudicato dalla stampa “una sintesi assai riuscita e dinamica, sorretta da una continua ispirazione in una sfida all’ultimo sangue con l’ascoltatore. La maestria del batterista solletica irrimediabilmente lo spirito più avventuroso del pianista di Filadelfia”.

Han Bennink è riconosciuto come una delle figure centrali del free jazz e della free improvisation in Europa, ma ha frequentato praticamente ogni genere di jazz ed è stato definito “uno degli sfortunatamente rari musicisti le cui capacità e interessi abbracciano l’intero campo del jazz”.

Uri Caine è un musicista assolutamente fuori dall’ordinario, un personaggio che non si può fissare entro nessun limite. Ha inciso 25 cd come unico protagonista o come leader, è stato direttore del Festival Internazionale di Musica Contemporanea della Biennale di Venezia, ha suonato uan sua versione delle Variazioni “Diabelli” di Beethoven insieme a orchestre sinfoniche di tutto il mondo, ha composto pezzi su commissione di prestigiose istituzioni musicali classiche, partecipa ai più importanti festival internazionali di jazz.
RAI-Radio3 trasmetterà il concerto in diretta.
(  Info: Istituzione Universitaria dei Concerti: Tel. 06 3610051-2 – www.concertiiuc.it  )

  Redazione
(23.05.2014)

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su https://twitter.com/Bluarte1

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1