Grand Tier Restaurant expertise culinaria and exclusive life al Met

image_pdfimage_print

Grand Tier Restaurant New York per istanti inediti che scoprono il lato tasty e chic della vita risvegliando le papille gustative.  Una dinamica, iconica e superlativa realtà culinaria nel più simbolico e prestigioso dei teatri, il Metropolitan Opera House.

di Antonella Iozzo

New York – Culture and inspirations for multi-sensory experiences che rendono la nostra vita semplicemente exclusive life. Vi sono place to live and location must to be, The Grand Tier Restaurant, perla del Patina Restaurant Group, è uno di questi. Sito all’interno del Metropolitan Opera House del Lincoln Center a New York, si apre al mondo dei sensi come un palcoscenico emozionale nel tempio indiscusso dell’Opera. Un viaggio enogastronomico nella contemporary American cuisine che immancabilmente coinvolge tutti i sensi rivelando e celebrando un nuovo livello di assaporare il diletto del vivere tra arte, cultura, gusto e lifestyle.

Red carpet sulla scalinata avvolgente del Met, percorrerla è come indossare la silhouette essenziale della seduzione che amplifica l’importanza del momento. Subito dopo vision immersive at The Grand Tier Restaurant tra spettacolari lampadari e capolavori originali di Marc Chagall.

Luogo iconico che interpreta la tradizione architettonica newyorkese in un luxury living dall’estetica raffinata, emblema di sofisticata esclusività. Ed è proprio qui che il viaggio enogastronomico diventa esperienziale. Allure, ambiente eclettico, autentica raffinatezza, ineguagliata attenzione ad ogni dettaglio, eccellenza del servizio. La nuova declinazione della joie del gusto by Grand Tier Restaurant.

The Grand Tier Restaurant trasforma l’idea stessa di dinner in un momento d’interazione fra i sensi definito dall’eccellenza. È come se solcassimo la fulgida armonia di un’esperienza gourmet tra arte e musica, calda ospitalità e creazioni culinarie firmate dell’executive chef Richard Diamonte.

Performance di gusto che sollecitano e sorprendono i sensi sviluppando un percorso che può iniziare con una cena pre-teatro, oppure con un Intermission – dining per deliziare il palato durante l’intervallo con entrées à la carte, o ancora, semplicemente, assaporare le vette del buon vivere tra rarefazione musicale e calici di stelle al Grand Tier Bar con una superba selezione di Champagne, drink e favolosi manicaretti.

The Grand Tier Restaurant per istanti inediti che scoprono il lato tasty e chic della vita risvegliando le papille gustative anche il sabato per una matinée dining nello spirito di una convivialità eclettica.

Se Il Metropolitan Opera House è il luogo simbolo, la massima espressione di professionalità ed eccellenza creativa a livello mondiale. Se il Met è l’apice della pulsazione che anima direttori, compositori, musicisti, coreografi, ballerini e tutte quelle figure professionali che rendono l’opera d’arte totale, profonda espressione di eccellenza ai confini del sensibile, the Grand Tier Restaurant è unicità culinaria, servizio tailor–made che anticipa ogni desiderio e informale ricercatezza, dedicato a chi ama vivere lungo le rotte della meraviglia.

 

Modernità couture al Grand Tier Restaurant con un ouverture nel segno di Louis Roederer Champagne Brut Collection. Perlage elegante, attacco vivace e un palato morbido, è lo stile senza tempo di Louis Roederer che svetta in lucentezza quasi in un continuum con gli scenografici lampadari.

Tutto è perfettamente cadenzato con cura e garbo, il servizio scivola a passo felpato dettando i ritmi di un partitura abilmente orchestrata, da dietro le quinte, dall’executive chef Richard Diamonte e dal suo team.

Mise en place in bianco per un’eleganza evidenziata dalla luce naturale, che imperante entra in scena dalle porte finestre che si affacciano sulla disarmante bellezza della piazza del Lincoln Center, al centro, l’armonia in curva dell’iconica fontana.

Lo staff del Grand Tier Restaurant ci propone un’esperienza unica magnificata dal senso dell’accoglienza e dallo spirito del luogo. Un tributo ai piaceri della vita nella sua più alta declinazione che collima con il “Caviar – Royal Belgian Platinum”, perle medie con finitura a specchio nella sua morbida burrosa consistenza. Esaltato with Traditional Accompaniments come limone, erba cipollina, cipolle, una voluttà di fragranze che esplodono al palato rilasciando una danza di sapori in intima interazione

Vibrazioni sensuali e incisive che continuano con il “Foie Gras Torchon” quasi un’opulenza espressività stratificata in un gioco di consistenze e di contrasti, dalle mandorle tostate alle spezie, dalla Oat Streusel al pan brioche fino al tocco dell’uva Concord.

 

Quando le arti entrano in sinergia ogni opera diventa un capolavoro ed è quello che accade al Grand Tier Restaurant, gusto, tatto, vista, olfatto, udito percepiscono l’essenza della bellezza nella materica forma del talento. Gesti che donano forma a creazioni culinari intense e raffinati il “Crab Cake” ne è un esempio. La classicità rinasce moderna evoluzione di leggerezza nella salsa di burro bianco e vino bianco scorrendo lungo le rive della freschezza con le note di limone e valeriana.

Al Grand Tier Restaurant, la perfezione del servizio, l’ottima comunicazione tra sala e cucina, l’atmosfera, inscenano un’opera in divenire, una vibrante performance contemporanea nel battito del Metropolitan Opera House. Emozioni in progress nell’anima del tempo.

La cura sta nel dettaglio e l’executive chef Richard Diamonte lo rende quintessenza del gusto in piatti che evocano un gran tour tra profumi e ricordi, “Gnocchi di ricotta” un grande classico nella moderna interpretazione dello chef. Il ragù con coda di bue diventa panacea per le papille gustative, la sapidità delle olive siciliane il suo mordente, la dolcezza dei pomodori San Marzano e l’uva passa il plus che dona carattere al piatto.

 

 

 

La chiarezza gastronomica dell’executive chef Diamonte è lampante, si apre all’immaginazione e all’intuito e dialogano con il pensiero per piatti che creano anticipazione gustativa e sublimano il gusto. Il “Slow Cooked Salmon”, è un dipinto dai colori vivaci, espressivo e fortemente evocativo. Ben costruito e al primo assaggio rilascia tutta la delicatezza dello shellfish Nage. Un piatto ben bilanciato dove ogni elemento ha un suo perché dal Couscous israeliano al cavolo Napa, dal cetriolo giapponese alla chips croccante ottenuta con la pelle del salmone a cottura lenta.

Il menu del Grand Tier Restaurant ha un carattere unico e uno stile iconicamente distintivo. Si, stiamo parlando di un menu, ma quando una proposta di piatti riesce a tradurre la complessità in semplicità, il gusto in arte e l’arte in emozione, nasce la cultura del cibo.

Un universo fatto di personalità eccellenti e materie prime di altissima qualità e quando l’intuizione diventa sensazione e l’intelligenza creativa indole concreta e curiosa, un’armonica esplosione di sapori prende vita regalandoci il piacere di scoprire piatti come le “Day Boat Scallops”. Ed è come se la massima aspirazione delle capesante fosse quella d’incontrare un purè delicato e voluttuoso esaltato dalla crema al burro bianco, divinamente squisita ed eterea. Una portata che sfoggia un naturale equilibrio e dove i porri e i finferli glassati richiamano la purezza dei sapori che convive con la ricerca. Il Plus? Sfoglie di tartufo nero che conferiscono il carattere finale.

New experiences by The Grand Tier Restaurant and Metropolitan Opera House, solo così l’intervallo di uno spettacolo può divenire esclusivo piacere gastronomico con dessert dalla nuance paradisiache.

 

Mood soft e glamour con la tradizionale “Baked Alaska”, un piccolo scrigno di gioia distillata che regala ad ogni assaggio freschezza, cremosità quasi angelica, data dalla meringa e consistenza ariosa. Un dolce ben costruito dove il gelato alla vaniglia, la meringa tostata e il biscotto di pane speziato, si esaltano a vicenda.

E quando l’intensità profonda e vellutata del cioccolato avanza sul palcoscenico, il “Chocolate Soufflé” Valrhona Chocolate e Crème Anglaise in un paso doble che trae la sua ispirazione dal carattere deciso, intenso e avvolgente del cioccolato. Tutto il resto è maestria da chef che celebra la sua delicata natura dal duplice volto sottile crosta croccante e cuore morbido.

The Grand Tier Restaurant una dinamica iconica e superlativa realtà culinaria nel più simbolico e prestigioso dei teatri il Metropolitan Opera House di New York, che ogni anno mette in scena più di 200 spettacoli d’opera richiamando un pubblico di oltre 800.000 persone.

The Grand Tier Restaurant and the Met sinergia di talenti unione d’intenti capaci di amplificare la visione del contemporaneo nel fascino del buon vivere stimolando i sensi, accendendo l’immaginazione, regalando nuove orizzonti culturali tra expertise culinaria e la bellezza inafferrabile della musica.

 

Grand Tier Restaurant
30 Lincoln Center- New York, NY 10023
Tel.+1 212-799-3400
https://www.patinagroup.com/the-grand-tier-restaurant 

 

di Antonella Iozzo ©Riproduzione riservata
                  (18/03/2020)

 

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1