Hippodrome Merano, location d’eccezione per Anteprima MWF 2019

image_pdfimage_print

Hippodrome Merano Location d’eccezione per l’Anteprima MWF 2019. Tra ippica e wine style le tentazioni fashion della corsa ad ostacoli più prestigiosa d’Europa C’è una sola parola che unisce il mondo dei cavalli e quello del vino, l’Armonia.

di Antonella Iozzo

Merano  – People and event at Merano with Anteprima Merano Wine Festival Hippodrome Merano. Exclusive life between wine experience and horse racing. Il prestigioso Gran Premio Merano Alto Adige che si svolge ogni anno l’ultima domenica di settembre dalla storica prima edizione del 1935, è stato il suggestivo e spettacolare fondale per l‘Anteprima MWF 2019.

Location d’eccezione per una preview effetto glamour per una degustazione di eccellenze selezionate da Helmuth Köcher e dalle sue commissioni di assaggio.

37 espressioni enoiche tutte premiate dalla guida The WineHunter Award, come testimonial della manifestazione clou: il Merano WineFestival, in programma dall’8 al 12 novembre.

Quasi wine à – porter per un passerella che desidera catturare il palato degli ospiti dell’Hippodrome Merano per librarsi in volute di qualità organolettiche capaci di sedurre i sensi.

Tra ippica e wine style le tentazioni fashion della corsa ad ostacoli più prestigiosa d’Europa, un gran spettacolo con la sua lunghezza di 5.000 metri e gli ostacoli principali: la Fence, la Riviera, e l’Oxer vicinissime alle tribune. Più che un evento un rito, un simbolico appuntamento amato da jockeys, allenatori, proprietari dei cavalli, e naturalmente dal pubblico. Tentazioni che prendono forma in stravaganti quanto eleganti cappellini, abiti trend, vintage o semplicemente senza tempo. Mood sofisticato che riflette un’allure alternativa dove calici di rossi, bianchi e bollicine innervano lo spirito del luogo e celebrano la joie de vivre.

C’è una sola parola che unisce il mondo dei cavalli e quello del vino, l’Armonia, che si tratti di potenza e velocità o di struttura tannica e corposità, solo un perfetto equilibrio di entrambe le caratteristiche le trasforma in icone osannate dal tempo. Nel segno della classe e dell’eleganza muscoli svettanti scendono in pista e loquaci nettari fluttuano nei calici per assaggi vorticosi di mineralità e sapidità, fragranze e profumi che accompagnano le dinamiche del lusso a misura di desiderio, a ciascuno il suo.

Alto Adige, Toscana, Piemonte, Sardegna, Veneto, Marche, solo per citare alcune regioni dell’Itala del vino rappresentata all’Anteprima Merano Wine Festival Hippodrome Merano, per una degustazione di differenti interpretazioni territoriali nel gesto del produttore.

Ambiente alternativo che richiama a sé le rotte del gusto e del saper vivere, ma anche il saper cogliere l’altro lato dell’effervescenza bubbles con Red Moon Sparkling, la bollicina analcolica creata dal succo di mela. Trend effect che impreziosiscono l’esperienza Hippodrome Merano nel suo look total red, dato dalla mela a polpa rossa, totalmente naturale, con preziose proprietà nutritive.

Colore rosso dato dagli antociani che può variare da un rosso chiaro fino ad un rosso intenso.  Tutte le sfumature del rosso in un volo planare che disegna la forma di una farfalla, la polpa diventa tavolozza del natura il suo succo vitalità che solletica il palato e dona anima e brio ad ogni brindisi. Spesso i cocktail si creano, raramente nascono naturalmente drink nella purezza della loro natura. Apple bubbles, no alcool sì al piacere frizzante.

Un accordo di qualità, tra il corollario delle proposte wine and food per essere alternativi e sempre propositivi in una sinergia che trionfa sempre. E tra brindisi e sorrisi si celebra l’inaspettata vittoria di L’Estran, della scuderia altoatesina Aichner, che si è aggiudicato l’ottantesima edizione del Gran Premio.

Dall’ Hippodrome Merano Arrivederci al Merano WineFestival 2019 per nuovi emozionanti brindisi all’insegna della migliore espressione nei calici.

meranowinefestival.com/

 

di Antonella Iozzo ©Riproduzione riservata
                  (01/10/2019)

 

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1