Top of Vini Alto Adige. The Must

image_pdfimage_print

Top of Vini Alto Adige: a Bolzano vanno in scena i vini premiati dalle guide 2016. Venerdì 20 novembre il Parkhotel Laurin di Bolzano aprirà le porte ad appassionati e operatori. In degustazione le etichette dell’Alto Adige premiate dalle più note guide del settore.

Redazione

EOS_FlorianAndergassen_Top-of-Vini-Alto-AdigeI migliori vini dell’Alto Adige, pronti da degustare, tutti insieme in un’unica suggestiva location. È questa l’allettante proposta di “Top of Vini Alto Adige”, il tradizionale evento rivolto ad appassionati e professionisti del settore, che permette di scoprire i vini del territorio che hanno ricevuto i massimi riconoscimenti dalle edizioni 2016 delle guide più importanti in Italia.

“Top of Vini Alto Adige”, che quest’anno giunge alla sua quinta edizione, si terrà venerdì 20 novembre nelle sale dello storico Parkhotel Laurin, nel cuore di Bolzano. Dalle 14 alle 21, un grande banco d’assaggio lascerà parlare i veri protagonisti dell’evento: i vini “top” dell’Alto Adige. Una fotografia unica della produzione altoatesina, vista attraverso la lente di ingrandimento della critica italiana e delle sue guide di riferimento, che anche quest’anno hanno assegnato un numero importante di premi ai vini del territorio. L’Alto Adige, un angolo vitato incastonato ai piedi delle Alpi italiane, è caratterizzato da poco più di 5300 ettari di vigne ma è in grado di offrire un ventaglio di interpretazioni: dai vini bianchi d’annata e con più anni di affinamento ai grandi rossi da uve autoctone e internazionali, dagli eleganti e suadenti passiti alle incisive e fragranti bollicine.

Ad oggi sono già ufficiali alcuni dei riconoscimenti assegnati dalle guide 2016 a vini altoatesini: le 18 Corone della guida Vinibuoni, i 27 Tre Bicchieri del Gambero Rosso, le 18 Eccellenze de L’Espresso, le 12 Super Tre Stelle di Veronelli e le 20 Quattro Viti della guida Vitae. A questi si aggiungono i 13 Vini Slow, 11 Grandi Vini e 9 Vini Quotidiani riconosciuti da Slow Wine, che ha inoltre assegnato 7 Chiocciole ad altrettante aziende altoatesine, che si sono distinte per il loro modo di interpretare valori (organolettici, territoriali, ambientali e identitari) in sintonia con Slow Food. Infine, sono 14 i Faccini attribuiti ai vini dell’Alto Adige dalla Guida Essenziale di DoctorWine. La stessa guida ha assegnato il massimo riconoscimento, le Tre Stelle, a 6 cantine del territorio insieme a un premio speciale, quello della categoria “L’enologo dell’anno”, che è andato non a un singolo produttore quanto ad un’intera categoria dell’Alto Adige, i Kellermeister. La lista completa di tutte le eccellenze premiate verrà ultimata proprio in queste settimane con le 5 Sfere di Sparkle e i 5 Grappoli di Bibenda ed andrà a costituire la “rosa” delle etichette che sfileranno a “Top of Vini Alto Adige”.

Anche quest’anno saranno i sommelier dell’Associazione Italiana Sommelier dell’Alto Adige a coordinare e organizzare il banco di assaggio, preziose guide a disposizione degli ospiti per conoscere e approfondire le tante caratteristiche dei vini in degustazione. Uno squisito buffet a base di formaggi e speck delizierà il palato tra una degustazione e l’altra. L’appuntamento si concluderà all’insegna dell’allegria e del divertimento: a partire dalle ore 21.00, è infatti in programma una serata a base di spumante Alto Adige con musica dal vivo, presso il bar interno del Parkhotel Laurin.

L’appuntamento con “Top of Vini Alto Adige” è dunque a Bolzano, presso il Parkhotel Laurin, dalle 14 alle 21.

L’evento è aperto al pubblico previo acquisto biglietto al costo di 20 €.

Per ulteriori informazioni: www.vinialtoadige.com

 

Redazione
(22/10/2015)

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1