A Roccelletta Zubin Mehta

image_pdfimage_print

  

A Roccelletta Zubin Mehta

Per Armonie d’Arte Festivale  2011

Parco Archeologico Scolacium a Roccelletta di Borgia

Roccelletta di Borgia (Cz).  – Una serie di sensazionali happening contraddistinguono il cartellone di Armonie d’Arte Festivale  2011 diretto da Chiara Giordano nello scenario da favola del Parco Archeologico Scolacium a Roccelletta di Borgia (Cz).  Si parte il 30 giugno con l’esclusiva e roboante presenza di Zubin Mehta, leggendario direttore d’orchestra di origini indiane di cui è noto anche l’impegno sociale (di recente ha preso una posizione precisa contro i famigerati tagli allo spettacolo in Italia), con un tour che lo vede impegnato ora in Giappone per raccogliere fondi a supporto delle emergenze che hanno sconvolto la nazione orientale. Mehta ha preparato un repertorio stimolante per quanto di presa con i poemi sinfonici “Don Chisciotte” e “Vita d’eroe” di Richard Strauss, per questa premiere esclusiva scaturiita da un accordo tra il festival calabrese e le prestigiose rassegne di Ravello e Ravenna , tutte unite per la definizione del marchio “Tre mari, tre festival”.

Mehta è ancora al top delle sue inimitabile capacità di coordinamento e direzione: una serie di primati ne hanno costellato l’attività di musicista: difatti è stato il più giovane direttore della Filarmonica di Vienna e di quella di Berlino, il più giovane direttore della più importante orchestra nord americana, il primo direttore artistico della Filarmonica israeliana; basti pensare che per il suo debutto a Londra, avvenne la notte in cui il celebre Direttore Sir Thomas Beecham morì. Accadde quasi cinquant’anni fa e rappresentò la prima volta che un artista non di nazionalità avesse avuto il prestigiosissimo compito il dirigere la principale orchestra inglese.

Insieme al bentrovato sodalizio fra Monica Guerritore e Gabriele Lavia (8 luglio)  e il magico rendez-vous fra Micha Von Hoecke e Lindsay Kemp (15 luglio), l’altro evento che ribadisce il primato di ARMONIED’ARTEFESTIVAL sarà rappresentato il 22 luglio dal concerto di Wynton Marsalis, l’unico musicista contemporaneo che possiede le doti e il carisma dei grandi jazzisti del passato che proporrà insieme alla Lincoln Center Orchestra di New York un concerto appassionato su composizioni proprie con sortite anche nei repertori di Thelonious Monk e Duke Ellington.

Le prevendita di tutti gli eventi è già partita sul sito ufficiale della rassegna,  ( http://www.armoniedarte.com/  )   ,che si distingue per essere anche la prima in Calabria a consentire tale fruizione anche ai possessori I-phone mediante una semplice applicazione.

 Articolo correlato:  La linea di Zubin Mehta

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1