Attesa per Raymonda

image_pdfimage_print

Corpo di Ballo del Teatro alla Scala

In attesa di Raymonda

Di successo in successo nel segno di Balanchine

Sogno__Alessandra_VassalloIppolita_ph_Brescia_Scala_IMG_3475

Corpo di Ballo del Teatro alla Scala – Anche le trasferte di luglio nel segno di Balanchine Dopo aver presentato con grande successo in tour a Parma e Lodz gli Smeraldi, i Rubini e i Diamanti che compongono Jewels, anche nel mese di luglio le trasferte del balletto scaligero saranno dedicate a George Balanchine, con Sogno di una notte di mezza estate .

Protagonista sarà Sogno di una notte di mezza estate, che la compagnia presenterà in due cornici all’aperto: il 9 luglio a San Guido di Bolgheri, per la serata di apertura dell’edizione 2011 di Bolgheri Melody, nell’Arena Mario Incisa della Rocchetta, struttura en plein air che può ospitare sino a 5000 posti, e il 13 luglio a Como, all’interno del Festival Como Città della Musica, nel parco di Villa Olmo. Le due recite, che verranno realizzate con musica registrata, rinnovano la speciale opportunità di coinvolgimento delle scuole di danza locali: la parte dei piccoli elfi nello spettacolo sarà interpretata, grazie alla collaborazione con la Fondazione Teatro Goldoni, dagli allievi delle scuole di danza di Livorno.

In scena i primi ballerini e i solisti che hanno rappresentato nel mondo questa produzione, ma anche i nuovi interpreti che per la prima volta, nelle recenti recite scaligere e nelle ultime trasferte, hanno rivestito i ruoli principali: nel ruolo di Titania Marta Romagna (9 luglio) e Francesca Podini
(13 luglio), Antonino Sutera nel ruolo di Oberon, Eris Nezha e Gabriele Corrado nel ruolo del Cavaliere di Titania rispettivamente il 9 e 13 luglio;
Puck sarà Maurizio Licitra (9 luglio) e Federico Fresi (13) e Alessandra Vassallo sarà Ippolita.
Nel ruolo degli amanti, Emanuela Montanari (Elena), Mariafrancesca Garritano (Ermia), Massimo Dalla Mora (Demetrio), Alessandro Grillo (Lisandro). Il ruolo di Bottom sarà affidato a Matthew Endicott.

Nelle sale ballo del Teatro alla Scala entrano nel vivo anche le prove di Raymonda, l’attesissimo titolo che suggellerà, a partire dall’11 ottobre e fino al 4 novembre, la programmazione della stagione di Balletti 2010 – 2011.

In prima assoluta per la compagnia prenderà vita alla Scala l’ultimo grande titolo del glorioso periodo dei balletti imperiali, con un importante lavoro di ricostruzione dalle notazioni coreografiche archiviate a Harvard, dai disegni originali custoditi nel Museo e nella Libreria teatrale di San Pietroburgo: l’edizione più vicina a quella che con successo trionfale andò in scena a San Pietroburgo nel 1898.

www.teatroallascala.org

    (22.06.2011)

Articolo correlato: Dalla Scala al Regio di Parma Jewels, l’eleganza preziosa della danza

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1