Feinstein’s/54 Below nightlife at its best. Now with Nicole Henry

image_pdfimage_print

Feinstein’s/54 Below, New York, tutto è meravigliosamente glam e chic, cool e timeless. With Nicole Henry “I Wanna Dance with Somebody: The Music of Whitney Houston”, un nuovo livello di Show seduce i sensi. Energica, vitale e con un sorriso smagliante, Nicole catalizza subito l’attenzione, puro carisma e perfezione tecnico-interpretativo di una voce potente, evocativa.

di Antonella Iozzo

New York – Feinstein’s/54 Below, Broadway’s Supper Club New York, nightlife at its best. A pochi passi da Times Square la notte si accende di stile, eleganza, musica e arte culinaria nel battito vibrante di show unici e iconici che richiamano professionisti e pubblico di Broadway. Spazio alle emozioni in una location dal fascino avvolgente che riflette l’allure alternativa di una suggestione soft e chic.

Il club apre le sue porte nel giugno 2012 con il nome 54 Below, è l’inizio di una storia moderna che reinventa il mood del lifestyle fra show inspiration e tendenze messe in scena da artisti e designer di Broadway e New York, chiamati da numerosi produttori vincitori del Tony Award come Tom Viertel, Marc Routh, Richard Frankel e Steve Baruch (Hairspray, The Producers). Arte chiama arte e l’esperienza diventa completa, totale, con un ‘offerta culinaria di classe che esplora le vie en rose del gusto per un viaggio dei sensi che amplifica il piacere dei sensi. Le cene pre-teatro, a partire dalle 5:00 pm sono un must tra un’informale ricercatezza e una dining experience conviviale. La notte indossa il look magnetico del migliore nightspot in Manhattan, e il 17 settembre 2015 l’effetto si amplifica attraverso una collaborazione creativa con Michael Feinstein, l’ambasciatore del Songbook americano. Il 54 Below rinasce Feinstein / 54 Below.

Intense vibrazioni, memorabili evocazioni in un’estetica che filtra il sentimento e incontra il design, sintesi armonica del Feinstein’s/54 Below, progettato da più vincitori del Tony Award ad iniziare dall’architetto Richard Lewis, da John Lee Beatty (design del ristorante) e Ken Billington (illuminazione), fino al sound designer Peter Hylenski.

Red carpet come ouverture alla sala, visionnaire dai tocchi déco nelle note preziose dell’oro. Luce soffusa da candelier scenografici, arredi in mogano tra forme, texture e giochi di specchi che amplificano l’impatto sensoriale. Quasi una location cult dalla gradazioni impalpabili sia nella decorazione sia nella linea architettonica. È un club che invita ad entrare e vivere l’effetto esperienziale cenando o sorseggiando un delizioso drink servito ai tavolini rotondi che insieme a quelli perimetrali abbracciati da morbidi divani sequenziano lo spazio. Semplicemente atmosfera d’autore contornata da un soffitto a cassettoni elegantemente disposti a scacchiera che contribuiscono ad un acustica perfetta.
Tutto è meravigliosamente glam e chic, cool e timeless, è il segno intangibile del team creativo guidato da Jennifer Ashley Tepper, direttore della programmazione.

Solo così il Feinstein’s/54 Below può presentare fino a tre spettacoli ogni sera. Ospitando 146 persone nella sala da pranzo e nel bar principale, con tutti i tavoli face to face con il palcoscenico.

Un nuovo livello di Show seduce i sensi in un volo planare che trasforma la realtà evoluzione espressiva del momento. Basta un nome ed è tributo eterno allo show nella grazia femminile di Nicole Henry che dopo il tutto esaurito nell’autunno 2019, è ritornata con il suo superlativo spettacolo “I Wanna Dance with Somebody: The Music of Whitney Houston”. Nicole Henry entra in scena dalla platea in uno spumeggiante quanto sensuale abito che l’avvolge nelle movenze come una carezza saten.

Energica, vitale e con un sorriso smagliante, Nicole catalizza subito l’attenzione, puro carisma e perfezione tecnico-interpretativo di una voce potente, evocativa e dal registro espressivo completo.

Il pubblico non smette di applaudire, ama la sua cordialità e il suo calore che deborda l’estrema professionalità. Nicole Henry: un tributo sublime a Whitney Houston, tra le star più amate del nostro tempo, il cui lascito ha segnato la cultura musicale americana ed internazionale e continua ad essere d’ispirazione per moti artisti.

Non è affatto facile omaggiare Whitney Houston, ma Nicole Henry, cantante e attrice pluripremiata del Soul Train, con la sua tecnica, eleganza ed energia ne sa dipingere un memorabile ritratto interpretando i successi più amati di Whitney, tra cui “I Have Nothing,” “Didn’t We Almost Have It All,” “I’m Your Baby Tonight,” “I Will Always Love You”.

L’anima soul di Nicole sorvola le vette della Whitney e ne rappresenta tutti i ritmi e le nuance in uno show che si muove a vele spiegate in quello che è stato il tratto distintivo di Whitney: coraggio, verità e amore, qualità ed entità che hanno fortemente segnato la sua musica e la sua vita.

 

In questo spettacolo scritto in collaborazione con Nicole, ideato e diretto dall’acclamato regista teatrale e concertista Will Nunziata (Platinum recording artist Jackie Evancho, Broadway’s Haley Swindal, Tony Award® winner Lillias White), Nicole Henry, attraverso una variegata gamma espressiva, fa risaltare non solo la lirica bellezza della musica di Whitney, ma la sua, propria intima vibrazione in perfetta sinergica con quella di Whitney. È una sottile sensazione che diventa viaggio, ricerca nella propria vita dai tempi dell’high school fino all’età adulta. È una dimensione in grado di rispecchiare gli stati d’animo con un articolatissima paletta di sentimenti e situazioni che diventano voce, ora possente, ora lirica ed evocativa, nelle forme di un movimento lento e attraente, scattante e appassionante capace di divampare in lucida fascinazione.

Una performance di grandissimo livello grazie a musicisti che hanno creato il collante e il fondale di uno show che unisce il controllo della musica colta all’irruenza e alla libertà dell’improvvisazione.  Nicole Henry the icon on the stage insieme al regista-arrangiatore musicale Eugene Gwozdz, al batterista Mark McLean, al bassista Richie Goods e al favoloso trio canoro: Dani Apple, Clayton Bryant e Marissa Rosen, alcuni dei migliori cantanti di New York.  E non poteva essere diversamente, è bastato un assolo, quello di Marissa Rosen: espressività vocale piena di energia vitale e al contempo velluto sonoro.

Nicole Henry puro talento ineguagliabile splendore della raffinatezza. Una personalità che ridefinisce l’allure della seduzione con la professionalità di una voce che è stylish, sophisticated, impressive. E se il soul scorre nelle vene di Nicole, il suo corpo ne celebra il sentimento con una danza sottile quanto profonda che porta in superfice vibrazioni luminose ed un sorriso che esplode come un inno alla joie de vivre. Nicole Henry at the Feinstein’s/54 Below, forever. Now the Event.

Feinstein’s/54 Below
254 W 54th St, New York, NY 10019
https://54below.com/
http://www.nicolehenry.com/

 

di Antonella Iozzo ©Riproduzione riservata
                  (09/02/2020)

 

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1