I Virtuosi Italiani Ambasciatori di musica

image_pdfimage_print

I Virtuosi Italiani Ambasciatori in Russia della Musica Italiana.
Hanno all’attivo collaborazioni con artisti del calibro di Chick Corea, Goran Bregovic, Michael Nyman, Ludovico Einaudi, Franco Battiato, Giovanni Allevi, Uri Caine, Paolo Fresu e Richard Galliano

Virtuosi-italiani-galimbertiVerona – I Virtuosi Italiani, orchestra di casa a Verona diretta dal violinista Alberto Martini, sono stati chiamati ancora una volta come ambasciatori della grande musica italiana in Russia. Dopo essere stati protagonisti del Concerto per la Vita e la Pace trasmesso in mondovisione il giorno di Natale da Betlemme, I Virtuosi Italiani sono in partenza per la Russia dove si esibiranno mercoledì 5 febbraio a Mosca in una delle due sale da concerto più prestigiose al mondo, la Sala Grande del Conservatorio “Cajcovskij”, e il giorno successivo 6 febbraio nella sala della Filarmonica di San Pietroburgo.
Il programma proposto è un omaggio, da nord a sud, alla più grande musica barocca italiana, con pagine del veneziano Tomaso Albinoni (Sinfonia in sol maggiore), del padovano Giuseppe Tartini (Concerto in mi minore per violino, archi e basso continuo D 56), del ravvennate trapiantato a Roma Arcangelo Corelli (Concerto Grosso Op. VI n. 4 in re maggiore), del lucchese Francesco Geminiani (Concerto Grosso n.12 in re minore sull’opera Quinta di Arcangelo Corelli “La Follia”) e infine del veneziano Antonio Vivaldi, di cui eseguiranno le celebri “Quattro Stagioni”.
«Torniamo in Russia per la quinta volta», racconta il direttore artistico dei Virtuosi Italiani, Alberto Martini, «Siamo onorati di essere stati scelti ancora una volta come orchestra che rappresenta la cultura italiana nel mondo, un ulteriore riconoscimento alla qualità e alla serietà del nostro lavoro.

Il prossimo appuntamento a Verona con I Virtuosi Italiani è domenica 9 febbraio alle ore 11 in Sala Maffeiana quando l’orchestra proporrà, nell’ambito della sua XV Stagione Concertistica, il programma musicale della tournée russa. 

I Virtuosi Italiani sono una delle formazioni più attive e qualificate nel panorama musicale internazionale. La loro attività discografica è ricchissima, con più di cento CD registrati ed oltre 400.000 dischi venduti in tutto il mondo. Tra i premi discografici ricevuti: “Cinque stelle – Premio Goldberg”, “Diapason d’or”, “Choc de la Musique” della rivista francese Le Monde de la Musique, oltre a vari “5 Stelle” della rivista italiana Musica. L’ensemble si è esibito nei più importanti teatri e enti musicali italiani e in tournées in tutta Europa, in Iran, Corea, Stati Uniti d’America, Sud America. Tra gli impegni recenti più rilevanti, il Concerto offerto dal Presidente del Senato della Repubblica Italiana e teletrasmesso in diretta da RAI 1, il “Concerto per la Vita e per la Pace” (Roma, Betlemme e Gerusalemme) trasmesso dalla RAI in mondovisione, il Concerto presso la Sala Nervi in Vaticano alla presenza di S.S. Papa Benedetto XVI, il concerto alla Royal Albert Hall di Londra a marzo 2010.

I Virtuosi Italiani hanno all’attivo collaborazioni con artisti del calibro di Chick Corea, Goran Bregovic, Michael Nyman, Ludovico Einaudi, Franco Battiato, Giovanni Allevi, Uri Caine, Paolo Fresu e Richard Galliano. La trasversalità, uno dei segni distintivo dell’orchestra che affronta con successo sia il repertorio classico che collaborazioni con artisti di musica “altra”, è ben decritto dalle parole del critico musicale del Corriere della Sera Enrico Girardi: «I Virtuosi Italiani sono un ensemble di assoluto valore. Affrontano il barocco, il classico e il contemporaneo non solo con disinvoltura, ma con una grinta, uno smalto e una “adrenalina”che produce vita e tensione senza portare oltre i limiti di una saggia pertinenza stilistica».

 Sono ideatori ed interpreti di una Stagione Concertistica a Verona, giunta alla XIV edizione, che si svolge nei prestigiosi spazi della Sala Maffeiana e del Teatro Filarmonico. A questa viene affiancata una Stagione di Musica Sacra con il contributo e il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Verona e con la collaborazione del Museo Diocesano d’Arte di San Fermo. Da marzo 2011 sono complesso residente alla Chiesa della Pietà di Venezia. Direttore principale dell’ensemble è Corrado Rovaris, e solista-direttore principale ospite è il violinista Pavel Berman. L’impostazione artistica vede come figura cardine quella del konzertmeister Alberto Martini.
www.ivirtuosiitaliani.eu

 
    Redazione
06-02-2014 )

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su https://twitter.com/Bluarte1

 

 

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1