Terlan SensEvent. The keller wine party fuori dagli schemi

image_pdfimage_print

La notte appartiene alla Cantina Terlano, ovvero touche SensEvent, luminosa stella che accende il desiderio. Wine passion, lifestyle e dream collection tra la spazialità minimale della Cantina.
di Antonella Iozzo

Terlan-SensEvent-byluongoTerlano (BZ) – Cantina Terlano, il valore della tradizione in una moderna idea evolutiva. Dal legame con il territorio, la qualità che rivela la passione e il carattere del vino. Una struttura fatta di uomini e di concept nelle linee armoniche di un’architettura che abbraccia il vino nel suo riposo e ne cesella le forme. Dalle potenzialità della propria terra il tempo estrae una ricchezza sconfinata che la Cantina Terlano trasforma in vini eleganti e armonici.
La preziosa realtà della Cantina Terlano esprime la continuità, l’autenticità, il piglio dinamico e professionale di chi ha come obiettivo la crescita qualitativa che amplifica gli orizzonti di tutto il panorama vitivinicolo dell’Alto Adige. Non è un caso, infatti, se la Cantina Terlano è stata tra i protagonisti di Cult 2014 evento clou del Merano Wine Festival, che ha focalizzato l’attenzione sulle 40 cantine che negli ultimi 23 anni hanno lastricato la cultura del vino di storia e viceversa.
Il coraggio di crescere, di sperimentare, di guardare avanti è nelle corde della Cantina Terlano che comunica e dialoga con l’eccellenza internazionale, prospettive che diventano solidi progetti come quello siglato con il produttore di champagne Legras & Haas che si avvale della forte rete di distribuzione di Cantina Terlano per entrare nel mercato italiano. Sinergia di talenti e d’intenti che veicolano una dinamicità manageriale rivolta all’eccellenza. Un partner superlativo per una Cantina superlativa che non conosce confini.
Terlan-SensEvent-loungebar-byluongoÈ tempo di emozioni e al Merano Wine Festival, le wine sensetion assumono la dimensione dell’esclusività. Qualità, rigore, professionalità che al calar della sera indossano la fascinazione del glamour, semplicemente Terlan SensEvent Party. Gourmet experience tra musica, people and wine.
Più che un evento è un party cool che veste il vino di verve, allegrezza cosmica e sensazioni. Per una sera parte della Cantina Terlano vibra di pulsazioni ritmiche, battiti dell’anima che risvegliano una bellezza sopita nel tempo quella del piacere del convivio tra calici fluttuanti del nettare di Bacco.
La notte appartiene alla Cantina Terlano, ovvero touche SensEvent, luminosa stella che accende il desiderio. Wine passion, lifestyle e dream collection tra la spazialità minimale della Cantina.
Touch in blu per luci soffuse e bagliori continui che tingono come pennellate di sensualità ogni ospite. Sedute in bianco invece per iniziare conversazioni tra feeling emozionale e sorrisi spontanei all’ombra dei calici, dal WineBar al LoungeBar con ostriche e champagne, il percorso è una fiammeggiante estasi che esalta i colori mai spenti della festa. Immediatezza ed entusiasmo dilagano tratteggiando le curve delle barrique, suggestiva visione che si apre alla mente e seduce l’occhio.
Terlan-SensEvent-botti-byluongoModern impact sulla tradizione che silenziosa riposa tra legno, acciaio e vasche in cemento. Composita armonia in una cangiante vibrazione luminosa, il risultato è una combinazione di architettura funzionale e creatività. Parallelepipedi in una spazialità che avvolge il manufatto e crea soluzione di continuità trasformando la cantina in un magico corpo dove il vino deborda il pensiero e si lascia degustare nella poesia del piacere di stare insieme, di condividere momenti unici dopo l’intensità del Merano Wine Festival.
Una cantina scandita dal tempo e nel tempo nuovi interventi ne plasmano l’anima e ne amplificano le potenzialità. Nascono nuove dimore per i vini rarità della cantina Terlano che la memoria consegnerà ai posteri carichi della loro personalità e del loro carattere.
Orchestrazione di essenze e d’intenti che ridefiniscono il concetto di esclusività e qualità e ridefiniscono la classe della Cantina Terlano, che con SensEvent indossa le luci delle stelle per essere stella nella costellazione dei vini più pregiati.
Il gusto e l’arte culinaria di tre chef hanno delineato le performance gustative in un’apoteosi di prelibatezze. Triade gourmet composta da Karl Baumgartner del Ristorante stellato Schöneck in Val Pusteria, Thomas Haselwanter del Ristorante Unterwirt a Chiusa d’Isarco, Wolfgang Kerschbaumer del Ristorante La Passion di Obervintl.
Tre personalità eclettiche che rimodellano lo spazio del gusto aggiungendo quel tocco d’artista che seduce il palato.
Terlan-SensEvent-fingerfood-byluongoL’ambiente è perfetto, atmosfera sospesa fra vivacità ed eleganza, fra extraordinaria evanescenza Terlan Suggestions. Fingerfood per iniziare e lo Chef Karl Baumgartner sfiora le vette della fascinazione più raffinata con la “Pralina di Foie Gras al croccante di noci e balsamico”, intenso, struggente lirismo che rinasce lirica poesia con lo Sauvignon Blanc 2013, un abbinamento particolare che rivela l’altra voce del Sauvignon Blanc, quella capace di sorprendere. Con “Uovo di quaglia in camicia su crema di spinaci, con tartufo” la delicatezza suggella la morbidezza e la nota decisa del tartufo fa da mordente. Pulsazioni ritmiche accendono la notte e scaldano il cuore. La pluralità degli sguardi naviga liberamente tra le cadenze della Cantina Terlano che sembra restituirci il tempo attraverso bottiglie di verità. Radici culturali e creazione artistica sembrano intrecciarsi in SensEvent nell’interpretazione culinaria dello Chef Thomas Haselwanter, il suo “Fresco di capra fritto con barbabietole gialle” è una tavolozza aromatica dove il forte e il dolce si equilibrano perfettamente. La narrazione dei sapori ci conduce nella tipicità locale con i “Rotoli di prosciutto di cervo ripieni di ricotta e erbette, porcini e pane alle noci”. Quasi un omaggio all’autunno nelle calde fibre di un rosso Lagrein, intenso e raffinato che richiama a se il cantico della cantina Terlano. Fingerfood che completano la loro danza con la “Tartara di ricciola su crema di cetrioli”, consistenza loquace e leggera e con gli “Spiedini di mozzarella di bufala con verdure grigliate” dello chef Wolfgang, intermezzo mediterraneo dalla freschezza contenuta.

Terlan-SensEvent-ostriche-byluongoInsolita esperienza estetica e gastronomica tra il voluttuoso charme del sublime con ostriche Fine De Clairs. Attimi di vastità setosa e vellutata in un effluvio di piacere tendente al salato. Plus emozionale teso al massimo livello con lo champagne Legras & Haas, un Brut che trasforma l’esperienza in evocazione sensoriale.
SensEvent, sensual chic per un affresco contemporaneo che dedicato a chi ama i piaceri della vita e soprattutto della qualità. L’incanto del gusto, la magia del luogo con vibrano naturalmente nei primi piatti: “Canederlo di zucca con formaggio grigio” dello Chef Wolfgang Kerschbaumer, armonica suite che celebra un continuum di fragranze e di profumi che avvolgono il palato per poi rinascere cremosità, sofficità, candore. E per continuare “Mezzemaniche ai frutti di mare” dello Chef Karl Baumgartner, esplosione variopinta leggermente giocata sul piccante che dona quel pizzico di brio alla consistenza della pasta, e continua la sua linea di sapori decisi con lo “Stufato d’agnello con verdure e patate”. Riflessi di lago invece per il secondo piatto di Wolfgang Kerschbaumer, “Filetto di salmerino al rosmarino con ratatouille di verdure”.
Le arterie della Cantina Terlano vibrano di wine emozioni un sentimento silenzioso che rinasce joie de vivre nel suono del Terlan SensEvent, fra i calici di Nova Domus 2012 un blend di Pinot bianco, Chardonnay e Sauvignon blanc, minerale, elegante capace di rilasciare le movenze di una danza flessuosa che si evolve nel tempo
Un gioco di contrasti materici e cromatici compone l’opera prima dei dessert. La presentazione è suggestiva, tra le quinte teatrali delle barrique la danza delle dolci tentazioni. Il pubblico attraverso la cantina, vive e gusta tra i palpiti del vino e consegna alla meraviglia del gusto la “Creme brulè con zenzero e citronella”, deliziosamente ammiccante e i “Krapfen con castagne e nocciole”, sinuose curve dal sapore forte ed evocativo dello Chef Wolfgang Kerschbaumer. Lo Chef Karl Baumgartner propone dei “Macaron con crema di limone” che rivelano una lineare sintesi tra croccantezza e morbidezza, mentre la “Crostatina di grano saraceno con mele caramellate e mirtilli rossi” è un omaggio alla tradizione che risplende di avvolgenza leggera. La scenografica rappresentazione dei dessert si conclude con l’impetuosa passione del cioccolato che scivola in un notturno romantico per rinascere tenerezza incontrollata nell’interpretazione dello Chef Thomas Haselwanter. Tenero contrasto e musicalità sottile nella sua “Mousse di cioccolato con mele cotogne sciroppate” acidità e dolcezza si espandono in un incantesimo da favola che culmina con il “Tortino di Sacher con Physalis”, intima esuberanza che conquista ogni palato.
Oltre lo stile Terlan SensEvent, wine eccellenti, cornice di grande fascino, partecipazione sfavillante. Un party che è una tradizione, quasi un ricercato divertissement trends per una extravaganza avventura sensoriale.

di Antonella Iozzo ©Riproduzione riservata
                  (12/11/2014)

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1