Aldrovandi Villa Borghese Roma, bellezza dal fascino evocativo

image_pdfimage_print

Aldrovandi Villa Borghese, l’eredità di epoche passate qui diventa meraviglia che rivive in sorprendenti espressioni del presente, modulate da ospitalità e buon gusto. È il risveglio di una bellezza che trova nuovo garbo e nuova espressività.

di Antonella Iozzo

Roma – Aldrovandi Villa Borghese, Roma, un’oasi di quiete e relax celebra l’eleganza discreta e il fascino della dolce vita. Adagiata nel cuore del prestigioso quartiere Pinciano tra l’abbraccio della rigogliosa vegetazione dei Giardini Borghese, poco distante dalla Galleria Borghese, la più importante galleria d’arte di Roma, a 15 minuti a piedi dal centro della città eterna, attraverso il parco, l’Aldrovandi è una location che rilascia storia e carattere tra allure e charme, ospitalità e servizi a misura di ospite, come il servizio shuttle fino a tarda sera per soddisfare ogni desiderio. Professionalità, cortesia e accoglienza sono una costante per l’intero soggiorno.

Ex collegio per giovani fanciulle aristocratiche e dell’alta borghesia, l’Aldrovandi rinasce hotel nel 1981 sotto la guida della famiglia Ossani proprietaria della struttura fin al 2016, quando subentra la compagnia turca Dogus Group.
Sapientemente rimodulato con un restauro che risveglia la bellezza sopita nel tempo, l’Aldrovandi si anima nel riflesso geometrico dato dalle sue origini, venne, infatti, edificato tra la fine dell’800 e completato in pieno periodo liberty. Sintesi armonica e architettonica che si librano nel respiro di uno stile mediterraneo che ne permea l’identità.

Semplificazione geometrica e motivi decorativi che riecheggiano dii quel ritmo dinamico degli anni ’20 caratterizzano l’ingresso con il portico linee morbide e delicati fregi floreali in ferro battuto sembrano essere il preludio della hall. Spazialità cadenzata dal calore del legno elemento che ritorna nei vari ambienti dell’Aldrovandi. La hall si sviluppa come un immenso living che invita ad entrare, scenografica decorazione florale quasi come baricentro dal quale si diramano le prospettive della convivialità.
E se da un lato boiserie in legno chiaro decorano la reception, dall’altro l’Americar bar rivela il battito soul di un’atmosfera intima e rarefatta che cede il passo alla fascinazione del design in perfetto equilibrio fra richiami garbatamente moderni e la classicità senza tempo. Divani e sedute stile Louis rivestiti in velluto e tavoli con ripiano in marmo sequenziano lo spazio in un’articolata scenografia che conduce fino al pianoforte a coda, e l’immaginazione gioca l’emozione in un sogno in divenire fra cadenze e melodie che ricreano un effetto new romantic. Tutto è sublime visione fino alla suggestiva porta in legno decorato che spalanca le sue ante all’iconica sala dal ballo con lampadario in vetro di Murano, adesso, location eccellente per eventi fuori dall’ordinario.

Mobili antichi e arazzi bucolici decorano le pareti ed instaurano un virtuoso dialogo con il giardino e la piscina esterna che entrano in scena anzi ne divengono parte integrante con un dualismo dinamico che deborda il piacere del relax.

Aldrovandi Villa Borghese. Corrispondenze di stili che amplificano la bellezza
Le 103 camere e suite dell’Aldrovandi sono un’ode al bianco grazie ai pavimenti in marmo bianco e alla luce naturale che imperante invade gli ambianti rilasciando la solarità mediterranea.  L’essenzialità degli arredi e dei decori rimanda allo stile Liberty, è un susseguirsi di purezza classica, di ricerca del moderno e di linee raffinate che dispiegandosi in flessuosa sensualità divengono comfort, funzionalità, semplice eleganza. Corrispondenze di stili che amplificano la bellezza e quando è lo specchio a divenire fondale del letto, il candore avanza e sconfina in una nuova dimensione temporale declinata in armonia seduttiva.

 

Se il marmo imprime un gusto contemporaneo alle camere, i pavimenti in parquet della Royal Suite e delle Executive Suite creano armonici contrasti con le fasce di fasce di marmo sfumate nei toni del viola intenso, blu e grigio chiaro. La preziosità dell’oro incornicia dipinti di pregio, arredi classici italiani e decori sena tempo seducano il tatto e amplificano l’impatto sensoriale. Ogni camera o suite è un microcosmo di arredi preziosi con vista sul Villa Borghese o sul giardino privato e la piscina, capace di instaurare un rimando sensoriale con il piacere del comfort e l’estetica, senza rinunciare alla funzionalità.

Aldrovandi, un cinque stelle sotto il cielo del benessere con la MYTHA SPA. Riconciliare corpo e spirito alla MYTHA SPA con vista giardino, è come camminare a passo felpato tra petali saten e flutti di fragranze impalpabili. Un’area umida con ampia vasca per l’idromassaggio, sauna e bagni turchi a temperatura differenziata, ci avvolge nella sua musicalità ondeggiante per rinascere all’insegna di una nuova energia. Trattamenti personalizzati con prodotti della linea francese Biologique Recherche, e del brand Lajatica, la prima linea di Enocosmesi dell’azienda agricola Bocelli, sono il plus per chi desidera vivere un viaggio esperienziale sul periplo del total wellness. Momenti di puro benessere sia per gli ospiti dell’hotel che per ospiti esterni che desiderano staccare la spina dai ritmi frenetici del quotidiano.

 

Aldrovandi un lusso per esperienze multisensoriali che ovviamente implica il gusto. E qui, il palato può essere sedotto da variazioni su tema che sfiorano tutte le coordinate gastronomiche. Dalle forme gourmet stellate con il ristorante Assaje, sotto la guida dello chef Lorenzo Di Gravio, alla cucina mediterranea dal tocco moderno e dal riverbero tradizionale con Il Grill. E se il primo indossa l’eleganza classica moderna nella pulizia formale dell’arredo, il secondo è un elegia di intimità e calore che evoca atmosfera e ricorda la fascinazione del bistrò preceduta dall’iconico Bar, ideale per degustare originali e fantasiosi drink e cocktail.

Gusto e ospitalità ad iniziare dalla colazione che viene servita nella Sala Verde direttamente affacciata sul giardino. Ricco buffet con delizie dolci e salate e un servizio molto cordiale e premuroso senza mai dimenticare la discrezione.

Aldrovandi Villa Borghese, l’eredità di epoche passate qui diventa meraviglia che rivive in sorprendenti espressioni del presente modulate da ospitalità e buon gusto. È il risveglio di una bellezza che trova nuovo garbo e nuova espressività tra l’incanto della natura che la circonda, ad iniziare dal giardino privato, scrigno da fiaba, dove ogni inno di convivialità si scolpisce in ricordo cesellando il paesaggio delle emozioni.

 

Aldrovandi Villa Borghese
Via Ulisse Aldrovandi, 15 00197 Roma Italy
Tel. +39 06 3223 993
https://www.aldrovandi.com

 

di Antonella Iozzo ©Riproduzione riservata
                  (26/02/2020)

 

 

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1