Castello Frederiksborg. Museo di Storia Nazionale

image_pdfimage_print

Castello  Frederiksborg e i suoi magnifici giardini si trovano sulle isolette del piccolo lago Slotsø, a Hillerød – a 30 chilometri da Copenaghen. Una visita nelle magnifiche del museo è un viaggio in 500 anni di storia danese, illustrata da ritratti, dipinti, arredi, tappezzerie e arte.

Redazione

 

Frederiksborg-CastleIl castello fu costruito in stile rinascimentale olandese nel XVII secolo da Cristiano IV per magnificare il suo potere. Dopo un incendio devastante a metà del XIX secolo, il palazzo venne ricostruito da J.C. Jacobsen, fondatore della Carlsberg e dal 1878 ospita il Museo di Storia Nazionale .

Il Museo

Castello Frederiksborg. Una visita nelle magnifiche del museo è un viaggio in 500 anni di storia danese, illustrata da ritratti, dipinti, arredi, tappezzerie e arte che permettono di percorrerei gli eventi che hanno forgiato la storia della Danimarca, dal Medioevo al XXI secolo. 

La Cappella dell’Incoronazione

La magnifica cappella presente nel Castello Frederiksborg risale al 1617. Fortunatamente non è stata intaccata dall’incendio che devastò il castello nel 1859.

Nel 1693 Cristiano V convertì la chiesa nella Cappella dei Cavalieri per due Ordini danesi: l’Ordine dell’Elefante e l’Ordine di Dannebrog (il Panno Danese, ovvero la bandiera). Le pareti sono rivestite con centinaia di Blasoni delle famiglie reali e nobiliari di tutto il mondo.

I giardini

Dal Castello Frederiksborg si accede al Giardino Barocco e al romantico giardino all’inglese. I giardini rappresentano due diverse prospettive sulla natura, infatti il giardino Barocco incarna l’ideale del XVIII secolo caratterizzato dallo sforzo dell’uomo di controllare la natura, mentre il giardino romantico esprime la ricerca del naturale del XIX secolo. Nel giardino Barocco si trova anche il Bath House Palace (Badstueslot) di Re Federico II che saltuariamente viene utilizzato dalla Famiglia Reale per i pranzi di caccia. I terreni comprendono anche il giardino in stile barocco ricreato nel 1996 secondo i progetti originali del 1725 di J.C. Krieger. Da non perdere i monogrammi reali in legno di bosso, i fiori storici e le cascate festose.

Gli Ospiti del Castello Frederiksborg

Nei weekend e nei giorni festivi da Pasqua a ottobre i visitatori vengono accolti dagli Ospiti del Castello,  che indossano costumi legati alle collezioni del museo. I costumi sono realizzati esclusivamente per il museo e riprendono gli abiti ritratti sui dipinti presenti nelle sale. Tutti gli Ospiti studiano storia o storia dell’arte all’università e sono a disposizione dei visitatori per rispondere a domande sul museo, l’abito o il ritratto al quale si ispira.

La Storia danese per i più piccoli

A Pasqua il Castello Frederiksborg ospita il Dipartimento di Storia per bambini: grazie a delle vere e proprie sessioni di storia i visitatori più piccoli potranno esplorare la mostra “Cristiano IV – bambino e sovrano”. Nel dipartimento i bambini possono scrivere con penna d’oca e calamaio, colorare oppure indossare gli abiti creati per il museo. Il dipartimento dei bambini è aperto nel weekend e nei giorni delle vacanze scolastiche da Pasqua a ottobre.

Attualmente in mostra al Museo di Storia Nazionale

13.02-17.05 On the Road: scatti della fotografa danese Gurli Nielsen durante il suo anno negli USA nel 1986 – un viaggio tra persone e paesaggi della California, del Midwest e del Sud di New York, ritratti sinceri e rispettosi di tanti Americani.

20.03-30.06 Jonathan Yeo – Ritratti: l’artista britannico Jonathan Yeo è noto per i ritratti a politici, artisti e attori. La mostra è un incontro con un ritrattista di classe mondiale – un artista che ha imparato dai classici, ma ha trovato il suo modo e ha contribuito a rivitalizzare il genere del ritratto e l’arte figurativa nel XXI secolo.Tra i ritratti in mostra ‘attivista pakistana e vincitore del premio di pace Nobel Malala Yousafzai, l’ex primo ministro britannico Tony Blair, l’attore Kevin Spacey nel ruolo di Richard III e molti altri.

12.05-04.09 In udienza con Re Cristiano V: in occasione della riapertura dopo i restauri della Sala delle Udienze di Cristiano V i visitatori non solo potranno riammirare arredi, dipinti e opere d’arte, ma anche una mostra sul design e l’uso del castello di Fredriksborg ai tempi di Cristiano V.

 

Redazione
(09/03/2016)

 

Bluarte è su https://www.facebook.com/bluarte.rivista e su Twitter: @Bluarte1